Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Ulteriori misure per il potenziamento della sorveglianza epidemiologic...

Ulteriori misure per il potenziamento della sorveglianza epidemiologica della encefalopatia spongiforme bovina.

DECRETO-LEGGE 4 settembre 2001, n.344
Ulteriori misure per il
potenziamento della sorveglianza epidemiologica della encefalopatia
spongiforme bovina.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli
articoli 77 e 87 della Costituzione;
Visto il decreto legislativo 22
maggio 1999, n. 196;
Considerata la grave situazione sanitaria
determinatasi a seguito dell’evidenza in alcuni Stati europei di casi
di encefalopatia spongiforme bovina;
Visto il regolamento (CE) n.
999/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001,
recante disposizioni per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione
di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili;
Visto il
regolamento (CE) n. 1248/2001 della Commissione, del 22 giugno 2001,
che modifica il predetto regolamento (CE) n. 999/2001;
Ritenuta la
straordinaria necessita’ ed urgenza di sottoporre al test di diagnosi
rapida per il controllo della encefalopatia spongiforme bovina anche
tutti i bovini, bufalini e bisonti macellati in eta’ superiore ai
ventiquattro mesi;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 31 agosto 2001;
Sulla proposta del
Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro della salute, di
concerto con il Ministro delle politiche agricole e forestali e con il
Ministro dell’economia e delle finanze;

E m a n a
il seguente
decreto-legge:

Art. 1.
1. La lettera a) del comma 1 dell’articolo 1
del decreto-legge 21 novembre 2000, n. 335, convertito, con
modificazioni, dalla legge 19 gennaio 2001, n. 3, e’ sostituita dalla
seguente: “a) un programma di prevenzione totale contro
l’encefalopatia spongiforme bovina, mediante sottoposizione al test di
diagnosi rapida per la malattia, di tutti i bovini, bufalini e bisonti
macellati in eta’ superiore ai ventiquattro mesi;”.

Art. 2.
1. Il
presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della
sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e
sara’ presentato alle Camere per la conversione in legge.

Il
presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’ inserito nella
Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E’
fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a Roma, addi’ 4 settembre 2001

CIAMPI
Berlusconi, Presidente
del Consiglio dei Ministri
Sirchia, Ministro della salute
Alemanno,
Ministro delle politiche agricole e forestali
Tremonti, Ministro
dell’economia e delle finanze
Visto, il Guardasigilli: Castelli

Architetto.info