Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Ulteriori precisazioni in merito alle misure sanitarie contro le encef...

Ulteriori precisazioni in merito alle misure sanitarie contro le encefalopatie spongiformi.

MINISTERO DELLA SANITA’
CIRCOLARE 13 febbraio 2001, n.1
Ulteriori
precisazioni in merito alle misure sanitarie contro le
encefalopatie
spongiformi.
Agli assessorati alla sanita’ delle regioni
e province
autonome
U.V.A.C.
U.S.M.A.
NAS
A.I.I.P.A.
Assobibe
Federsalus
A.F.I.
Federalimentare
Confesercenti
Confcommercio
Enti
ed operatori interessati
Nell’ambito delle misure sanitarie contro le
encefalopatie spongiformi trasmissibili, si ritiene
opportuno fornire
a codesti assessorati alla sanita’, alle associazioni di categoria
nonche’ agli enti ed
operatori interessati, alcune precisazioni
relative al settore dei prodotti destinati ad una
alimentazione
particolare.
Come noto, tale settore, disciplinato dal decreto
legislativo 27 gennaio 1992, n. 111, include i
prodotti dietetici e
gli alimenti per la prima infanzia; in virtu’ della circolare 8 del 16
aprile 1996 le
stesse norme si applicano agli integratori ed agli
alimenti arricchiti.
Appare opportuno richiamare l’attenzione sul
fatto che anche il settore dei prodotti destinati ad una
alimentazione
particolare e’ soggetto al divieto di produzione ed immissione in
commercio di
prodotti contenenti ingredienti di origine animale
ottenuti da materiale specifico a rischio, come
individuato dal
decreto del Ministro della sanita’ 29 settembre 2000: “Misure
sanitarie di protezione
contro le encefalopatie spongiformi
trasmissibili” e successive modifiche.
In ogni caso, l’uso di
materiali di origine animale, in particolare da ruminanti, nella
preparazione di
materie prime, nutrienti, eccipienti, additivi e
coadiuvanti tecnologici cosi’ come l’uso di altri
materiali utilizzati
in procedure associate indirettamente ai processi di fabbricazione e
che possono
potenzialmente contaminare il prodotto finito, deve essere
oggetto di particolari precauzioni quali
ad esempio l’acquisizione di
idonea certificazione sull’origine e, se del caso, la conformita’
alla
Farmacopea europea.
Roma, 13 febbraio 2001
Il Ministro: Veronesi

Architetto.info