Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Aggiornamento del Registro Nazionale delle Varietà di Vite....

Aggiornamento del Registro Nazionale delle Varietà di Vite.

Decreto Ministeriale n. 35686 del 11 ottobre 1999
Pubblicato nel S.O.
n. 51 alla G.U. n. 73 del 28/03/2000

Oggetto:

Aggiornamento del
Registro Nazionale delle Varietà di Vite

——————————————————————————–

DIREZIONE
GENERALE DELLE POLITICHE AGRICOLE ED AGROINDUSTRIALI NAZIONALI

Divisione III – Produzioni Vegetali

Elenco Varietà (file in
formato zip)
Registro Nazionale (file in formato zip)
Registro
Comunitario (file in formato zip)

VISTO il D.P.R. 24 dicembre 1969,
n. 1164 modificato dal D.P.R. 18 maggio 1982, n. 518 recante norme per
la produzione e la commercializzazione del materiale di
moltiplicazione vegetativa della vite ed il D.M. 2 luglio 1991, n. 290
che regolamenta l’indicazione supplementare in etichetta di tale
materiale;

VISTO in particolare l’articolo 11 del D.P.R. n.
1164/69, che istituisce il Registro nazionale delle varietà di
vite;

VISTO il D.P.R. 29 luglio 1974, n. 543 recante norme
complementari per l’applicazione del D.P.R. 24 dicembre 1969, n.
1164 sopra indicato;

VISTO il Reg. CEE n. 3800/81 del 16 dicembre
1981 della Commissione e successive modifiche, che stabilisce la
classificazione comunitaria delle varietà di vite;

VISTO il decreto
ministeriale 25 maggio 1970, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 149 del 17 giugno 1970, con il quale questo
Ministero ha iscritto duecentoventuno varietà di vite nel Registro
nazionale, nonché i successivi DD.MM., relativi all’iscrizione
ed all’omologazione di ulteriori varietà e cloni di vite;

VISTO
il decreto legislativo 4 giugno 1997, n. 143, recante “Conferimento
alle regioni delle funzioni amministrative in materia di agricoltura e
pesca e riorganizzazione dell’Amministrazione Centrale”;

VISTI
il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e la circolare della
Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 4 marzo 1993, n. 6/1993,
inerenti la razionalizzazione dell’organizzazione delle
amministrazioni pubbliche e revisione delle discipline in materia di
pubblico impiego, a norma dell’articolo 2, della legge 23
ottobre 1992, n. 421;

VISTO il decreto legislativo 31 marzo 1998, n.
80, recante: “Nuove disposizioni in materia di organizzazione e di
rapporti di lavoro nelle amministrazioni pubbliche, di giurisdizione
nelle controversie di lavoro e di giurisdizione amministrativa,
emanate in attuazione dell’articolo 11, comma 4, della legge 15
marzo 1997, n. 59”;

RAVVISATA l’opportunità di provvedere ad
una completa riorganizzazione del Registro nazionale delle varietà di
viti al fine di garantire una maggiore fruibilità del Registro
predetto da parte del pubblico attraverso l’introduzione di
talune informazioni relative alla classificazione comunitaria delle
varietà di vite ed all’elenco dei proponenti l’iscrizione
o l’omologazione di nuove varietà e cloni di viti, nonché
all’elenco dei Nuclei di premoltiplicazione
viticola;

CONSIDERATA peraltro la necessità di provvedere
all’eliminazione di taluni refusi verificatisi durante gli anni
nell’attività di iscrizione ed omologazione di varietà e cloni
di vite;

RAVVISATA l’opportunità di provvedere ad una
pubblicazione annuale del Registro nazionale delle varietà di vite
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana;

ACQUISITO il
parere favorevole del Comitato Nazionale per l’Esame delle
Varietà di Vite, istituito con decreto interministeriale 18 febbraio
1986 n. 187802 e ricostituito con D.M. n. 33436 del 2 maggio 1996;

D
E C R E T A

Articolo 1

Il Registro nazionale delle varietà di vite,
istituito dall’articolo 11 del D.P.R. n. 1164 del 24 dicembre
1969, viene aggiornato così come riportato nell’allegato 1 al
presente decreto, di cui costituisce parte integrante.

Articolo 2

I
costitutori delle varietà di vite e dei cloni di varietà di vite
iscritti nel Registro nazionale di cui all’articolo 1, o i loro
aventi causa, sono tenuti alla conservazione in purezza delle varietà
di vite e dei cloni di varietà di vite medesimi.

Articolo 3

Il
decreto ministeriale 25 maggio 1970, citato nelle premesse ed i
successivi DD.MM. relativi all’iscrizione ed
all’omologazione di ulteriori varietà e cloni di vite, sono
abrogati.

Il presente decreto sarà inviato all’Organo di
controllo per la registrazione e sarà pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, lì 11 ottobre
1999

Firmato il Direttore Generale

Architetto.info