Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE- CIRCOLARE 7 febbraio 2002, n...

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE- CIRCOLARE 7 febbraio 2002, n.13128: Autorizzazione alla dismissione dei beni mobili dello Stato non piu' utilizzabili. (GU n. 49 del 27-2-2002)

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

CIRCOLARE 7 febbraio 2002, n.13128

Autorizzazione alla dismissione dei beni mobili dello Stato non piu’
utilizzabili.

Alle Amministrazioni centrali dello
Stato – Gabinetto del Ministro –
Segretariato generale
e, per conoscenza:
Al Dipartimento della Ragioneria
generale dello Stato – Ispettorato
generale di Finanza
Alla Corte dei conti – Segretariato
generale

Con decreto del Presidente della Repubblica 22 marzo 2001, n. 147,
il Servizio centrale del Provveditorato generale dello Stato e’ stato
soppresso (Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24 aprile 2001).
Si rende pertanto necessario impartire istruzioni in merito alla
procedura in oggetto.
A seguito del decreto legislativo 5 dicembre 1997, n. 430, presso
ogni amministrazione sono stati istituiti, per l’acquisto dei beni e
servizi occorrenti per il funzionamento degli uffici, i rispettivi
Centri di spesa.
Pertanto i beni mobili non piu’ utilizzabili per le esigenze
funzionali delle amministrazioni statali o posti fuori uso per cause
tecniche, per i quali non si ravvisi l’opportunita’ della vendita,
sono ceduti gratuitamente alla Croce Rossa Italiana o, in caso di
mancato ritiro da parte della stessa, agli organismi di volontariato
di protezione civile iscritti negli appositi registri operanti in
Italia ed all’estero per scopi umanitari, nonche’ alle istituzioni
scolastiche, su autorizzazione del dirigente responsabile alla tenuta
dei beni o del titolare del centro di responsabilita’.
Da questi dovra’ anche pervenire l’autorizzazione all’eventuale
passaggio di carico dei beni inventariati tra consegnatari della
stessa o di altre amministrazioni.
Per i beni non piu’ utilizzabili per i quali si ravvisa
l’opportunita’ della vendita, le amministrazioni dovranno fare
riferimento al decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio
2001, n. 189, che detta norme per “la semplificazione del
procedimento relativo all’alienazione dei beni mobili dello Stato”,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 118 del 23 maggio 2001.
Qualora le procedure sopra descritte siano state infruttuosamente
esperite, e’ consentito l’invio dei beni alle discariche pubbliche
nel rispetto della vigente normativa in materia di tutela ambientale
o di smaltimento dei rifiuti.
Inoltre, a seguito del decreto ministeriale del 24 febbraio 2000,
con il quale e’ stato affidato alla societa’ Consip il compito di
stipulare convenzioni per l’acquisto di beni e la fornitura dei
servizi e secondo quanto previsto dalla nota n. 71599 del 1 agosto
2000 di questo Dipartimento, le amministrazioni potranno valersi del
servizio di ritiro gratuito, offerto in convenzione dall’imprese, dei
beni dichiarati fuori uso.
Per la richiesta di specifiche consulenze e per chiarimenti sulla
normativa, gli uffici potranno rivolgersi al Ministero dell’economia
e delle finanze – Dipartimento dell’Amministrazione generale del
personale e dei servizi del Tesoro – Servizio centrale per gli affari
generali e per la qualita’ dei processi e dell’organizzazione, anche
telefonicamente ai numeri 06/4457826 – 06/44495340 e 06/44495565.
Roma, 7 febbraio 2002

Il capo del Dipartimento dell’amministrazione generale
del personale e dei servizi del Tesoro
Del Bufalo

Architetto.info