Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI- DECRETO 21 febbraio 2...

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI- DECRETO 21 febbraio 2002: Recepimento della direttiva 2001/9/CE della Commissione del 12 febbraio 2001, che adegua al progresso tecnico la direttiva 96/96/CE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative al controllo tecnico dei veicoli a motore e dei loro rimorchi. (GU n. 54 del 5-3-2002)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 21 febbraio 2002

Recepimento della direttiva 2001/9/CE della Commissione del 12
febbraio 2001, che adegua al progresso tecnico la direttiva 96/96/CE
del Consiglio concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli
Stati membri relative al controllo tecnico dei veicoli a motore e dei
loro rimorchi.

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Visto l’art. 229 del nuovo codice della strada approvato con
decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 114 del 18 maggio
1992, che delega i Ministri della Repubblica a recepire, secondo le
competenze loro attribuite, le direttive comunitarie afferenti a
materie disciplinate dallo stesso codice;
Visti gli articoli 79 e 80 del nuovo codice della strada, recanti
norme concernenti l’efficienza nella circolazione e le revisioni dei
veicoli a motore e dei loro rimorchi;
Visto l’art. 20 della legge 16 aprile 1987, n. 183, pubblicata nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 109 del 13 maggio
1987, che delega i Ministri della Repubblica a dare attuazione, con
propri decreti, alle direttive emanate dalla Comunita’ europea per le
parti in cui modifichino modalita’ esecutive e caratteristiche di
ordine tecnico di altre direttive della Comunita’ europea gia’
recepite nell’ordinamento nazionale;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
6 agosto 1998, n. 408, recante norme sulla revisione generale
periodica dei veicoli a motore e loro rimorchi, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 278 del 27 novembre 1998, che attua la
direttiva 96/96/CE del Consiglio concernente il controllo tecnico dei
veicoli a motore e dei loro rimorchi;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
7 agosto 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 197 del 24
agosto 2000, di attuazione della direttiva 1999/52/CE della
Commissione che adegua al progresso tecnico la direttiva 96/96/CE del
Consiglio relativa al controllo tecnico dei veicoli a motore e dei
loro rimorchi;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
21 dicembre 1999, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta
Ufficiale n. 53 del 4 marzo 2000, di attuazione della direttiva
98/69/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alle misure
da adottare contro l’inquinamento atmosferico da emissioni dei
veicoli a motore e recante modificazioni alla direttiva 70/220/CE del
Consiglio;
Vista la direttiva 2001/9/CE della Commissione del 12 febbraio
2001, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale delle Comunita’ europee n.
L 48 del 17 febbraio 2001 che adegua al progresso tecnico la
direttiva 96/96/CE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle
legislazioni degli Stati membri relative al controllo tecnico dei
veicoli a motore e dei loro rimorchi;

Adotta il seguente decreto:

Recepimento della direttiva 2001/9/CE della Commissione, del 12
febbraio 2001, che adegua al progresso tecnico la direttiva 96/96/CE
del Consiglio concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli
Stati membri relative al controllo tecnico dei veicoli a motore e dei
loro rimorchi.

(Testo rilevante ai fini dello spazio economico europeo)

Art. 1.
1. Il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del 6
agosto 1998, n. 408, modificato dal decreto del Ministro dei
trasporti e della navigazione del 7 agosto 2000, e’ modificato
conformemente all’allegato che costituisce parte integrante del
presente decreto.
2. Le disposizioni del presente decreto si applicano a decorrere
dal 9 marzo 2002.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 21 febbraio 2002
Il Ministro: Lunardi

Allegato

Il punto 8.2.2.3. dell’allegato II al decreto del Ministro dei
trasporti e della navigazione del 6 agosto 1998. n. 408 e’ sostituito
dal seguente:
“8.2.2.3. Emissioni all’uscita del tubo di scarico – valori
limite:
a) misurazione con motore al minimo:
il tenore massimo ammissibile di CO nei gas di scarico deve
essere quello dichiarato dal costruttore del veicolo. Qualora il dato
relativo non sia disponibile, il tenore di CO non deve essere
superiore a 0,5 % vol.
b) misurazione con motore al minimo accelerato, ad una
velocita’ del motore (disinnestato) di almeno 2000 min–1.
il tenore massimo ammissibile di CO nei gas di scarico deve
essere quello dichiarato dal costruttore del veicolo per il motore al
minimo accellerato. Qualora il dato relativo non sia disponibile, il
tenore di CO non deve essere superiore a 0,3% vol.
Il rapporto aria/combustibile, lambda, deve essere uguale a
1 (+ o -) 0,03 o conformemente alle specifiche del costruttore.
c) Per i veicoli a motore muniti di sistema diagnostico di
bordo in conformita’ della direttiva 98/69/CE, gli Stati membri
possono, in alternativa al metodo precisato alla lettera a),
stabilire il funzionamento corretto del sistema di emissioni
attraverso la lettura adeguata del dispositivo OBD e la verifica
simultanea del funzionamento corretto del sistema OBD.”.

Architetto.info