Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Regolamento (CE) che modifica l'allegato V del regolamento (CEE) n. 20...

Regolamento (CE) che modifica l'allegato V del regolamento (CEE) n. 2092/91 del Consiglio relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e all'indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari.

REGOLAMENTO (CE) N. 331/2000 DELLA COMMISSIONE del 17 dicembre1999
che
modifica l’allegato V del regolamento (CEE) n. 2092/91 del Consiglio
relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e
all’indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate
alimentari
LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,
visto il trattato
che istituisce la Comunità europea,
visto il regolamento (CEE) n.
2092/91 del Consiglio, del 24 giugno 1991, relativo al metodo di
produzione biologico di prodotti agricoli e alla indicazione di tale
metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari(1), modificato
da ultimo dal regolamento (CE) n. 1804/1999(2), in particolare
l’articolo 13, terzo trattino,
(1) considerando che l’articolo 10 del
regolamento (CEE) n. 2092/91 prevede la possibilità di utilizzare un
logo, se definito nell’allegato V di detto regolamento; che gli
operatori possono utilizzare tale logo su base volontaria alle
condizioni previste nel suddetto articolo;
(2) considerando che il
logo comunitario può accompagnare l’indicazione prevista all’articolo
10 e all’allegato V, secondo cui i prodotti sono stati assoggettati al
regime di controllo;
(3) considerando che ai fini della comprensione
da parte dei consumatori è importante garantire un’etichettatura
informativa adeguata recante le informazioni standardizzate di base;
che il logo deve essere utilizzato unicamente secondo i precisi
requisiti tecnici elencati nel manuale grafico;
(4) considerando che
il logo consente agli operatori di aumentare la credibilità dei
rispettivi prodotti agli occhi dei consumatori dell’Unione europea e
di migliorarne l’identificazione;
(5) considerando che l’utilizzazione
del logo implica che i prodotti da esso contraddistinti sono
assoggettati, in ogni fase della produzione, della preparazione e
della commercializzazione, ad un regime di controllo attuato sotto la
responsabilità degli Stati membri, che garantisce il rispetto
dell’autenticità dei prodotti e del disciplinare relativo al metodo di
produzione biologico;
(6) considerando che il logo costituisce un
utile strumento che gli operatori possono utilizzare
nell’etichettatura dei propri prodotti se sono soddisfatte tutte le
condizioni stabilite per tale uso;
(7) considerando che le misure
previste dal presente regolamento sono conformi al parere del comitato
di cui all’articolo 14 del regolamento (CEE) n. 2092/91,
HA ADOTTATO
IL PRESENTE REGOLAMENTO:
Articolo 1
L’allegato V del regolamento (CEE)
n. 2092/91 è sostituito dall’allegato del presente
regolamento.
Articolo 2
Per la presentazione nell’etichettatura del
logo comunitario di cui alla parte B dell’allegato, si applicano le
disposizioni di cui all’articolo 10 del regolamento (CEE) n. 2092/91 e
alle parti B1, B2, B3 e B4 del presente
allegato.
Articolo 3
Il
presente regolamento entra in vigore il sessantesimo giorno successivo
alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee.
Le
indicazioni di cui all’allegato V, stabilite prima dell’entrata in
vigore del presente regolamento, possono continuare ad essere
utilizzate fino all’esaurimento delle scorte esistenti.
Il presente
regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente
applicabile in ciascuno degli Stati membri.
Fatto a Bruxelles, il 17
dicembre 1999.
Per la Commissione
Franz FISCHLER
Membro della
Commissione
(1) GU L 198 del 22.7.1991, pag. 1.
(2) GU L 222 del
24.8.1999, pag. 1.
ALLEGATO
“ALLEGATO V
PARTE A: INDICAZIONE DI
CONFORMITÀ AL REGIME DI CONTROLLO
L’indicazione di conformità al
regime di controllo deve essere redatta nella(e) stessa(e) lingua(e)
utilizzata(e) per l’etichettatura.
ES: Agricultura Ecológica – Sistema
de control CE
DA: Økologisk Jordbrug – EF-kontrolordning
DE:
Ökologischer Landbau – EG-Kontrollsystem o Biologische Landwirtschaft
– EG-Kontrollsystem
EL: >ISO_7>ÂéïëïãéêÞ ãåùñãßá – Óýóôçìá åëÝã÷ïõ
ÅÊ
>ISO_1>EN: Organic Farming – EC Control System
FR: Agriculture
biologique – Système de contrôle CE
IT: Agricoltura biologica – Regime
di controllo CE
NL: Biologische landbouw – EG-controlesysteem
PT:
Agricultura Biológica – Sistema de Controlo CE
FI: Luonnonmukainen
maataloustuotanto – EY:n valvontajärjestelmä
SV: Ekologiskt jordbruk –
EG-kontrollsystem
PARTE B: LOGO COMUNITARIO
B.1. Condizioni per la
presentazione e l’utilizzazione del logo comunitario
B.1.1. Il
succitato logo comunitario comprende i modelli elencati nella parte
B.2 del presente allegato.
B.1.2. Le indicazioni che devono essere
incluse nel logo sono elencate nella parte B.3 del presente allegato.

Nel logo può figurare anche la dicitura riportata nella parte A del
presente allegato.
B.1.3. Per l’utilizzazione del logo comunitario e
delle indicazioni di cui alla parte B.3 del presente allegato è
necessario rispettare le norme tecniche di riproduzione riportate nel
manuale grafico di cui alla parte B.4 del presente allegato.
B.2.
Modelli
>PIC FILE= “L_2000048IT.000401.EPS”>
>PIC FILE=
“L_2000048IT.000501.EPS”>
B.3. Indicazioni da inserire nel logo
comunitario
B.3.1. Indicazione unica:
ES: AGRICULTURA ECOLÓGICA
DA:
ØKOLOGISK JORDBRUG
DE: BIOLOGISCHE LANDWIRTSCHAFT o ÖKOLOGISCHER
LANDBAU
EL: >ISO_7>ÂÉÏËÏÃÉÊÇ ÃÅÙÑÃÉÁ
>ISO_1>EN: ORGANIC FARMING
FR:
AGRICULTURE BIOLOGIQUE
IT: AGRICOLTURA BIOLOGICA
NL: BIOLOGISCHE
LANDBOUW
PT: AGRICULTURA BIOLÓGICA
FI: LUONNONMUKAINEN
MAATALOUSTUOTANTO
SV: EKOLOGISKT JORDBRUK
B.3.2. Combinazione di due
indicazioni
Sono ammesse combinazioni di due indicazioni nelle
versioni linguistiche di cui al punto B.3.1, purché sia rispettata la
seguente presentazione:
NL/FR: BIOLOGISCHE LANDBOUW – AGRICULTURE
BIOLOGIQUE
FI/SV: LUONNONMUKAINEN MAATALOUSTUOTANTO – EKOLOGISKT
JORDBRUK
FR/DE: AGRICULTURE BIOLOGIQUE – BIOLOGISCHE
LANDWIRTSCHAFT
B.4. Manuale grafico
CONTENUTO
>SPAZIO PER TABELLA>
1.
INTRODUZIONE
Il manuale grafico è uno strumento a disposizione degli
operatori per la riproduzione del logo.
2. UTILIZZAZIONE GENERALE DEL
LOGO
2.1. LOGO A COLORI (colori di riferimento)
Se a colori, il logo
deve essere presentato in colore diretto (Pantone) o in quadricromia.
I colori di riferimento sono indicati qui di seguito.
>PIC FILE=
“L_2000048IT.000801.EPS”>
2.2. LOGO A UN COLORE: LOGO IN BIANCO E
NERO
Il logo in bianco e nero può essere utilizzato nel modo
seguente:
>PIC FILE= “L_2000048IT.000901.EPS”>ഊ2.3. CONTRASTO
CON COLORI DELLO SFONDO
Se il logo viene utilizzato a colori su sfondi
colorati che ne rendono difficile la lettura, si dovrà tracciare un
circolo che delimiti il contorno del logo per migliorarne il contrasto
rispetto ai colori dello sfondo, come di seguito indicato.
LOGO SU
SFONDO COLORATO
>PIC FILE= “L_2000048IT.001001.EPS”>
2.4.
TIPOGRAFIA
Il carattere utilizzato per la scritta è il Fruitiger bold
condensed (maiuscolo). La dimensione delle lettere della scritta sarà
ridotta secondo le norme di cui al punto 2.6.
2.5. VERSIONE
LINGUISTICA
Si potranno utilizzare la versione o le versioni
linguistiche del logo in conformità con le specifiche di cui al punto
B.3.
2.6. FORMATI RIDOTTI
Se l’applicazione del logo su diversi tipi
di etichette rende necessario ridurne le dimensioni, è prescritto il
seguente formato minimo:
a) per un logo con un’indicazione unica:
diametro minimo di 20 mm
>PIC FILE= “L_2000048IT.001101.EPS”>
b) per
un logo con una combinazione di due indicazioni: diametro minimo di 40
mm
>PIC FILE= “L_2000048IT.001102.EPS”>
2.7. CONDIZIONI PARTICOLARI
PER L’UTILIZZO DEL LOGO
L’utilizzazione del logo conferisce ai
prodotti un valore specifico. L’applicazione più efficace del logo è
quindi a colori, poiché in questo modo viene messo maggiormente in
risalto ed è riconosciuto più facilmente e rapidamente dal
consumatore.
L’uso del logo a un colore (bianco e nero) conformemente
al punto 2.2 è raccomandato soltanto nel caso in cui l’applicazione a
colori non sia possibile.
3. STAMPA FOTOGRAFICA
3.1. SELEZIONE DI DUE
COLORI
– Una indicazione in tutte le versioni linguistiche
>PIC FILE=
“L_2000048IT.001201.EPS”>
>PIC FILE= “L_2000048IT.001301.EPS”>
>PIC
FILE= “L_2000048IT.001401.EPS”>
>PIC FILE=
“L_2000048IT.001501.EPS”>
>PIC FILE= “L_2000048IT.001601.EPS”>
>PIC
FILE= “L_2000048IT.001701.EPS”>
>PIC FILE=
“L_2000048IT.001801.EPS”>
>PIC FILE= “L_2000048IT.001901.EPS”>
>PIC
FILE= “L_2000048IT.002001.EPS”>
>PIC FILE=
“L_2000048IT.002101.EPS”>
>PIC FILE= “L_2000048IT.002201.EPS”>
>PIC
FILE= “L_2000048IT.002301.EPS”>
– Esempi di combinazioni delle
versioni linguistiche di cui al punto B.3.2.
>PIC FILE=
“L_2000048IT.002401.EPS”>
>PIC FILE= “L_2000048IT.002501.EPS”>
>PIC
FILE= “L_2000048IT.002601.EPS”>
3.2. LINEE DI CONTORNO
>PIC FILE=
“L_2000048IT.002701.EPS”>
3.3. LOGO A UN COLORE: LOGO IN BIANCO E
NERO
>PIC FILE= “L_2000048IT.002702.EPS”>
3.4. CAMPIONI DI
COLORI
PANTONE REFLEX BLUE
>PIC FILE=
“L_2000048IT.002801.EPS”>
PANTONE 367
>PIC FILE=
“L_2000048IT.002801.EPS”>”
Fine del documento

Architetto.info