Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Regolamento (CEE) recante modalità di esecuzione concernenti il certi...

Regolamento (CEE) recante modalità di esecuzione concernenti il certificato di controllo previsto per le importazioni nella Comunità in provenienza dai paesi terzi dal regolamento (CEE) n. 2092/91 del Consiglio relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e alla indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari.

REGOLAMENTO (CEE) N. 3457/92 DELLA COMMISSIONE del 30 novembre 1992

recante modalità di esecuzione concernenti il certificato di
controllo previsto per le importazioni nella Comunità in provenienza
dai paesi terzi dal regolamento (CEE) n. 2092/91 del Consiglio
relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e alla
indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate
alimentari
LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,
visto il trattato
che istituisce la Comunità economica europea,
visto il regolamento
(CEE) n. 2092/91 del Consiglio, del 24 giugno 1991, relativo al metodo
di produzione biologico di prodotti agricoli e alla indicazione di
tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari (1), in
particolare l’articolo 11, paragrafo 3, lettera b), e paragrafo
4,
considerando che occorre stabilire il testo e il modello del
certificato di controllo che deve scortare i prodotti importati in
provenienza da paesi terzi e destinati ad essere posti in commercio
come prodotti biologici;
considerando che le misure previste dal
presente regolamento sono conformi al parere del comitato di cui
all’articolo 14 del regolamento (CEE) n. 2092/91,
HA ADOTTATO IL
PRESENTE REGOLAMENTO:
Articolo 1
1. Il certificato di controllo di cui
all’articolo 11, paragrafo 1, lettera b) del regolamento (CEE) n.
2092/91 viene rilasciato dall’organismo stabilito a seguito dell’esame
previsto dal regolamento (CEE) n. 94/92 della Commissione
(2), al fine
di redigere l’elenco di cui all’allegato del medesimo per il paese
terzo in cui il prodotto è stato ottenuto e preparato e da cui è stato
spedito verso la Comunità.
Viene emesso un certificato per ogni
destinatario.
2. Il certificato di controllo è redatto in almeno una
lingua ufficiale della Comunità e compilato, ad eccezione del timbro e
della firma, interamente a macchina o in stampatello e di preferenza
nella lingua ufficiale (o in una delle
lingue ufficiali) dello Stato
membro di destinazione.
3. Il certificato di controllo consta di una
sola pagina e scorta il prodotto nell’esemplare originale. Eventuali
copie devono recare l’indicazione « copia » o « duplicato », apposta a
stampa o mediante timbro.
4. Il modello del certificato di controllo è
riprodotto in allegato.
Articolo 2
Il presente regolamento entra in
vigore il quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione nella
Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. Il presente regolamento è
obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in
ciascuno degli Stati membri.
Fatto a Bruxelles, il 30 novembre 1992.
Per la Commissione
Ray MAC SHARRY
Membro della Commissione
(1) GU n. L
198 del 22. 7. 1991, pag. 1. (2) GU n. L 11 del 17. 1. 1992, pag.
14.
ALLEGATO
Modello del certificato di controllo per le importazioni
nella Comunità europea di prodotti biologici
Per stabilire il modello
del certificato occorre determinarne:
– il testo,
– il formato,
– la
disposizione e le dimensioni delle caselle.
Fine del documento

Architetto.info