Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Regolamento recante riordino dell'ISMEA e previsione del relativo stat...

Regolamento recante riordino dell'ISMEA e previsione del relativo statuto.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 31 marzo 2001, n.200
Regolamento recante riordino dell’ISMEA e previsione del relativo statuto.
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visto l’articolo 87, comma quinto, della Costituzione;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 maggio 1987, n.
278, con il quale e’ stato costituito l’Istituto per studi, ricerche
e informazioni sul mercato agricolo (ISMEA) di Roma;
Visto l’articolo 9 del decreto legislativo 5 marzo 1948, n. 121, e
successive modificazioni ed integrazioni, relativo all’istituzione
della Cassa per la formazione della proprieta’ contadina;
Vista la legge 11 dicembre 1952, n. 2362, recante disposizioni a
favore della piccola proprieta’ contadina;
Vista la legge 26 maggio 1965, n. 590, recante disposizioni per lo
sviluppo della proprieta’ coltivatrice;
Vista la legge 14 agosto 1971, n. 817, recante disposizioni per il
rifinanziamento delle provvidenze dello sviluppo della proprieta’
coltivatrice;
Visto l’articolo 39 della legge 9 maggio 1975, n. 153, recante
disposizioni di attuazione di direttive del Consiglio per la riforma
dell’agricoltura;
Visto il decreto legislativo 6 settembre 1989, n. 322, recante
norme sul sistema statistico nazionale e sulla riorganizzazione
dell’ISTAT;
Visto il decreto legislativo 30 aprile 1998, n. 173, recante
disposizioni in materia di contenimento dei costi di produzione e per
il rafforzamento strutturale delle imprese agricole;
Vista la legge 15 dicembre 1998, n. 441, recante norme per la
diffusione e la valorizzazione dell’imprenditorialita’ giovanile in
agricoltura;
Visto l’articolo 6, comma 5, del decreto legislativo 29 ottobre
1999, n. 419, recante riordino degli enti pubblici nazionali a norma
degli articoli 11 e 14 della legge 15 marzo 1997, n. 59;
Visto l’articolo 13 del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n.
419, recante riordino degli enti pubblici nazionali a norma degli
articoli 11 e 14 della legge 15 marzo 1997, n. 59;
Visto l’articolo 17, comma 1, lettera a), della legge 23 agosto
1988, n. 400, concernente la disciplina dell’attivita’ di Governo e
l’ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Sentite le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative;
Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri del
15 dicembre 2000;
Visto il parere favorevole espresso dalla Conferenza permanente per
i rapporti fra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento
e di Bolzano nella seduta del 21 dicembre 2000;
Udito il parere del Consiglio di Stato, espresso dalla sezione
consultiva per gli atti normativi nell’adunanza del 29 gennaio 2001;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 16 febbraio 2001;
Sulla proposta del Ministro delle politiche agricole e forestali,
di concerto con il Ministro per la funzione pubblica e con il
Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica;

E m a n a

il seguente regolamento:
Art. 1.

1. L’Istituto per studi, ricerche e informazioni sul mercato
agricolo (ISMEA), con sede in Roma, costituito con il decreto del
Presidente della Repubblica 28 maggio 1987, n. 278, da ora in avanti
denominato: “Istituto”, assume la denominazione di: “Istituto di
servizi per il mercato agricolo alimentare – ISMEA”. L’Istituto e’
ente pubblico economico, promuove e cura, nell’ambito dei propri
compiti istituzionali, gli opportuni rapporti con gli organi statali
e regionali, nonche’ con gli organi dell’Unione europea ed e’
sottoposto alla vigilanza del Ministero delle politiche agricole e
forestali.
2. L’Istituto e’ inserito nel Sistema statistico nazionale (SISTAN)
istituito con il decreto legislativo 6 settembre 1989, n. 322, e fa
parte del Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN), di cui
all’articolo 15 del decreto legislativo 30 aprile 1998, n. 173.
3. L’attivita’ dell’Istituto e’ disciplinata, per quanto non
previsto dalla legge e dal presente statuto, dalle norme del Codice
civile e dalle altre norme riguardanti le persone giuridiche private.

Avvertenza:
Il testo delle note qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente per materia, ai sensi
dell’art. 10, comma 3, del testo unico delle disposizioni
sulla promulgazione delle leggi, sull’emanazione dei
decreti del Presidente della Repubblica e sulle
pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana,
approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985, n. 1092, al solo
fine di facilitare la lettura delle disposizioni di legge
alle quali e’ operato il rinvio. Restano invariati il
valore e l’efficacia degli atti legislativi qui trascritti.
– Per le direttive CEE vengono forniti gli estremi di
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale delle Comunita’
europee (GUCE).
Note alle premesse:
– L’art. 87, quinto comma della Costituzione conferisce
al Presidente della Repubblica il potere di promulgare le
leggi e di emanare i decreti aventi forza di legge ed i
regolamenti;
– Il titolo del decreto del Presidente della Repubblica
28 maggio 1987, n. 278, e’ il seguente: “Fusione
dell’Istituto per le ricerche e le informazioni di mercato
e per la valorizzazione della produzione agricola e
dell’Istituto di tecnica e di propaganda agraria
nell’Istituto per studi, ricerche e informazioni sul
mercato agricolo”;
– Si trascrive il testo dell’art. 9 del decreto
legislativo 5 marzo 1948, n. 121 “Provvedimento a favore di
varie regioni dell’Italia meridionale e delle Isole”:
“9. E’ istituita una Cassa per la formazione della
piccola proprieta’ contadina nelle regioni e territori di
cui all’art. 1 e in Sicilia.
La Cassa provvede all’acquisto dei terreni, alla loro
eventuale lottizzazione ed alla rivendita a coltivatori
diretti soli od associati in cooperativa.
Alla Cassa partecipano lo Stato, i consorzi di bonifica
e gli enti di colonizzazione. Possono farne parte gli
istituti di credito, assicurazione e previdenza che siano
autorizzati dal Ministro del tesoro.
Con decreto del Ministro per l’agricoltura e le
foreste, di concerto con quello del tesoro, saranno
approvate le norme per l’organizzazione ed il funzionamento
della Cassa”.
– La legge 11 dicembre 1952, n. 2362, reca:
“Disposizioni a favore della piccola proprieta’ contadina”.
– La legge 26 maggio 1965, n. 590, reca: “Disposizioni
per lo sviluppo della proprieta’ coltivatrice”.
– La legge 14 agosto 1971, n. 817, reca: “Disposizioni
per il rifinanziamento delle provvidenze per lo sviluppo
della proprieta’ coltivatrice”.
– Si trascrive il testo dell’art. 39 della legge
9 maggio 1975, n. 153 (Attuazione delle direttive del
Consiglio delle Comunita’ europee per la riforma
dell’agricoltura):
“Art. 39. – Esercitano le funzioni di organismi
fondiari ai sensi e per gli effetti di cui all’ultimo comma
dei precedenti articoli 15 e 37, gli Enti di sviluppo
agricolo regionali o interregionali, nonche’ la Cassa per
la formazione della proprieta’ contadina istituita con
l’art. 9 del decreto legislativo del Capo provvisorio dello
Stato 5 marzo 1948, n. 121”.
– Il decreto legislativo 6 ottobre 1989, n. 322, reca:
“Norme sul sistema statistico nazionale e sulla
organizzazione dell’Istituto nazionale di statistica, ai
sensi dell’art. 24 della legge 23 agosto 1988, n. 400”.
– Il decreto legislativo 30 aprile 1998, n. 173, reca:
“Disposizioni in materia di contenimento dei costi di
produzione e per il rafforzamento strutturale delle imprese
agricole, a norma dell’art. 55, commi 14 e 15 della legge
27 dicembre 1997, n. 449”.
– La legge 15 dicembre 1998, n. 441, reca: “Norme per
la diffusione e la valorizzazione dell’imprenditorialita’
giovanile in agricoltura”.
– Si trascrive il testo dell’art. 6, comma 5, del
decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 419 “Riordinamento
del sistema degli enti pubblici nazionali, a norma degli
articoli 11 e 14 della legge 15 marzo 1997, n. 59”:
“5. La Cassa per la formazione della proprieta’
contadina, istituita con decreto legislativo 5 marzo 1948,
n. 121, e’ accorpata nell’Istituto per studi, ricerche e
informazioni sul mercato agricolo (ISMEA). di cui al
decreto del Presidente della Repubblica 28 maggio 1987, n.
278. L’Istituto subentra nei relativi rapporti giuridici
attivi e passivi, ivi inclusi i compiti di cui all’art. 4,
commi 3, 4 e 5, della legge 15 dicembre 1998, n. 441.
L’ISMEA puo’ costituire forme di garanzia creditizia e
finanziaria per strumenti e/o servizi informativi,
assicurativi e finanziari alle imprese agricole, volte a
ridurre i rischi inerenti alle attivita’ produttive e di
mercato, a favorire il ricambio generazionale in
agricoltura e a contribuire alla trasparenza e alla
mobilita’ del mercato fondiario rurale sulla base di
programmi con le regioni e ai sensi dei regolamenti
comunitari. L’ISMEA, entro sei mesi dalla data di entrata
in vigore del presente decreto, e’ riordinato anche sulla
base dei principi di cui all’art. 13 e, comunque, nel
rispetto di quanto previsto, al comma l dell’articolo
stesso, dalla lettera d). Al personale della Cassa per la
formazione della proprieta’ contadina sono applicabili le
forme di mobilita’ nel pubblico impiego”.
– Si trascrive il testo dell’art. 13 del decreto
legislativo 29 ottobre 1999, n. 419 (Riordino degli enti
pubblici nazionali a norma degli articoli 11 e 14 della
legge 15 marzo 1997, n. 59):
“Art. 13 (Revisione statutaria). – 1. Le
amministrazioni dello Stato che esercitano la vigilanza
sugli enti pubblici cui si applica;il presente decreto
promuovono, con le modalita’ stabilite per ogni ente dalle
norme vigenti, la revisione degli statuti. La revisione
adegua gli statuti stessi alle seguenti norme generali,
regolatrici della materia:
a) attribuzione di poteri di programmazione,
indirizzo e relativo controllo strategico:
1) al presidente dell’ente, nei casi in cui il
carattere monocratico dell’organo e’ adeguato alla
dimensione organizativa e finanziaria o rispondente al
prevalente carattere tecnico dell’attivita’ svolta o
giustificato dall’inerenza di quest’ultima a competenze
conferite a regioni o enti locali;
2) in mancanza dei presupposti di cu…

[Continua nel file zip allegato]

Architetto.info