Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Modalità di nomina del collegio sindacale degli Enti associativi che ...

Modalità di nomina del collegio sindacale degli Enti associativi che gestiscono iniziative di difesa delle produzioni agricole dalle avversità atmosferiche.

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Decreto 11 ottobre
2001
Modalità di nomina del collegio sindacale degli Enti associativi
che gestiscono iniziative di difesa delle produzioni agricole dalle
avversità atmosferiche

Il Ministro delle politiche agricole e
forestali

VISTA la legge 25 maggio 1970, n. 364, istitutiva del Fondo
di Solidarietà Nazionale e le modifiche introdotte dalla legge 15
ottobre 1981, n. 590;
VISTA la legge 14 febbraio 1992, n.185, sulla
nuova disciplina del Fondo di solidarietà nazionale;
VISTO il D.P.R.
17 maggio 1996, n.324, sull’assicurazione agricola agevolata;
VISTO
l’art.17, comma 4, lettera f) della legge 25 maggio 1970, n. 364, nel
testo sostituito dall’art.10, comma 6 della legge 14 febbraio 1992, n.
185, che prevede la presenza di un rappresentante del Ministero delle
politiche agricole e forestali, nella composizione del collegio
sindacale degli Enti associativi che gestiscono iniziative di difesa
attiva e passiva delle produzioni agricole;
VISTO l’art.127 della
legge 23.12.2000, n. 388, che ha, tra l’altro, introdotto modifiche e
integrazioni alla normativa sull’assicurazione agricola
agevolata;
VISTO in particolare il comma 8, dell’art. 127, della
medesima legge 23.12.2000, n. 388, che, nel modificare l’art.17, comma
4, lettera f) della legge 25.05.1970, n. 364, nel testo sostituito
dall’art. 10, comma 6 della legge 14.02.1992, n. 185, stabilisce che
le modalità di nomina del collegio sindacale degli Enti che gestiscono
iniziative di difesa delle produzioni agricole, devono essere
stabilite con decreto del Ministro delle politiche agricole e
forestali, d’intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo
Stato e le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano;

ACQUISITA l’intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra lo
Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, nella
seduta del 27 settembre 2001;

DECRETA

Art. 1

1.La nomina del
collegio sindacale è disposta in conformità a quanto previsto dagli
artt. 2398,2399,2400,2401,2460 del codice civile.

2.Il collegio
sindacale dei consorzi di difesa delle produzioni agricole, già
costituiti ai sensi dell’art.14 e seguenti della legge 25 maggio 1970,
364, e successive modifiche ed integrazioni, delle cooperative
agricole e dei consorzi di cooperative agricole, autorizzati dalle
regioni a gestire azioni di difesa attiva e passiva delle produzioni
agricole, si compone di tre o cinque membri effettivi, di cui un
rappresentante del Ministero delle politiche agricole e forestali e un
rappresentante della regione o provincia autonoma in cui ha sede
l’Ente, e da due membri supplenti.

Art. 2

1. Il collegio sindacale,
oltre ai doveri propri previsti dall’art. 2403 e seguenti del codice
civile, deve provvedere alla verifica, anche a campione, delle polizze
agevolate e vigilare sulle iniziative mutualistiche, ai fini
dell’ammissibilità a contributo delle relative spese, nei termini
stabiliti dalla legge 14 febbraio 1992, n.185, dal D.P.R. 17 maggio
1996, n.324, dall’art. 127, della legge 23.12.2000, n.388 e dai
provvedimenti attuativi emessi dal Ministero delle politiche agricole
e forestali.

2. Per quanto non previsto nel presente decreto, si
applicano le disposizioni del codice civile.

Il presente decreto
sarà inviato alla Corte dei Conti per la registrazione e pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 11 ottobre
2001

Il Ministro Alemanno

Architetto.info