Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Programma di manutenzione per piccoli aeromobili....

Programma di manutenzione per piccoli aeromobili.

REGISTRO AERONAUTICO ITALIANO

Circolare n° 7
Data
31/7/1968

Oggetto: Programma di manutenzione per piccoli
aeromobili

1. Generalità
Allo scopo di uniformare i criteri fino ad
ora seguiti per la manutenzione dei piccoli aeromobili sprovvisti del
programma di manutenzione del costruttore, si fornisce con la presente
Circolare un metodo accettabile di conformità alla norma del
Regolamento Tecnico che prescrive all’esercente o alla ditta di
manutenzione l’adozione di un programma di manutenzione
approvato.

2. Applicabilità
a) Il programma di manutenzione,
descritto al successivo punto 3, si applica a velivoli monomotori,
velalianti e motoalianti di tipo tradizionale e di peso massimo
inferiore ai 1500 kg, sprovvisti del programma di manutenzione del
costruttore.

b) Il programma di manutenzione, da integrare e/o
modificare per quegli aeromobili le cui parti od impianti presentino
particolari requisiti di manutenzione, sarà adottato dallo esercente o
dalla ditta di manutenzione a seguito di approvazione del RAI, da
riportare, sul libretto dell’aeromobile.

3. Descrizione
a) Il
programma di manutenzione si articola in operazioni da effettuarsi
prima del primo volo della giornata e alle 25, 50, 100, 500 e 1000 ore
di volo.
L’operazione da effettuare prima del primo volo della
giornata non deve essere intesa come lista di controllo prima del
volo.

b) Le modalità per l’esecuzione delle diverse operazioni di
manutenzione, revisione e riparazione non sono formulate. Data la
semplicità del materiale, esse si possono ritenere acquisite.
D’altronde, per i motori e per alcuni accessori esse esistono, almeno
in parte, nei relativi manuali, alle cui istruzioni in tal caso ci si
deve attenere,

c) Successivamente all’operazione delle 1000 ore il
programma deve essere ripetuto, salvo prescrizioni più restrittive
imposte dai costruttori dei materiali e/ o dal RAI.

d) Nel programma
sono indicati tre tipi di ispezione a vista denominate rispettivamente
ispezione di tipo 1, 2 e 3.
Esse vanno intese come segue:

Ispezione
di tipo 1: E’ una ispezione sommaria dell’elemento o parte di
aeromobile, effettuata senza procedere ad alcuna
rimozione.

Ispezione di tipo 2: E’ una ispezione particolareggiata
dell’elemento o parte di aeromobile, effettuata senza procedere ad
alcuna rimozione.

Ispezione di tipo 3: E’ una ispezione
particolareggiata dell’elemento o parte di aeromobile effettuata con
l’eventuale ausilio di lente di ingrandimento o, se del caso, di
metodi di controllo non distruttivi.

Lo scopo delle ispezioni è
quello di rilevare sull’elemento o parte di aeromobile: sporcizia,
difetti di verniciatura, difetti di montaggio, perdite di fluidi,
rotture, deformazioni, usura, crinature, corrosioni o altri
difetti.

e) Se l’aeromobile non viene impiegato per lunghi periodi si
raccomanda di provvedere a:
far girare a mano il motore almeno una
volta la settimana, e
mettere in moto il motore almeno una volta ogni
quindici giorni; a meno che il motore sia stato inibito.

f) Se il
motore è stato fermo per un periodo superiore a tre settimane, prima
del volo si raccomanda di provvedere a:
pulire gli ugelli del
carburatore, e
controllare che non vi siano depositi nei filtri del
combustibile.

g) Le lubrificazioni dell’elemento o parte di
aeromobile devono essere effettuate secondo le istruzioni del
costruttore o, in mancanza di esse, ogniqualvolta sia
necessario.

h) Ad ogni operazione, compresa quella prima del primo
volo della giornata, si deve accertare che le prescrizioni di
aeronavigabilità siano state applicate e che i libretti siano stati
aggiornati.

Operazione da effettuare prima del primo volo della
giornata

Ali – Piani di governo – Fusoliera – Cabina
Ispezionare a
vista per evidenti danni esterni ed interni.
Controllare il fissaggio
dei portelli di ispezione.
Accertare che finestrini e parabrezza
siano puliti.
Controllare la installazione delle cinture di
sicurezza.
Controllare la presenza e la installazione delle dotazioni
di emergenza (per quanto richieste).
Rimuovere dalle superfici
eventuale neve o ghiaccio.
Togliere depositi eccessivi di fango,
etc.

Carrello
Ispezionare a vista per evidenti danni: il carrello,
il vano carrello, le ruote ed i pneumatici.
Accertare che su
ammortizzatori, freni e martinetti idraulici non si abbiano perdite e
che l’estensione degli ammortizzatori sia soddisfacente.
Togliere
depositi eccessivi di fango, etc., dal carrello, dal vano carrello,
dalle ruote, dai gruppi freni.

Comandi di volo e comandi
motore
Accertare il corretto movimento delle superfici di governo e
dei comandi sul motore in rapporto al corrispondente movimento dei
rispettivi comandi dell’equipaggio.

Motore
Ispezionare a vista
esternamente: gondole, flabelli, portelli, prese, sfiati, fori di
drenaggio per accertare che non vi siano perdite, danni, ostruzioni,
etc. o elementi lenti.
Ripristinare il livello dell’olio se
necessario.

Elica
Ispezionare a vista pale e ogiva per accertare che
non vi siano danni, perdite o elementi lenti. Rimuovere eventuale neve
o ghiaccio.

Impianto alimentazione – impianto idraulico
Ispezionare
a vista per evidenti danni e perdite all’interno ed all’esterno
dell’aeromobile.
Effettuare spurghi.
Accertare che sfiati e orifizi
non sia no ostruiti.
Ripristinare i livelli se
necessario.
Controllare la chiusura dei tappi.

Impianto elettrico e
radio
Controllare la tensione delle batterie.
Ispezionare a vista
per evidenti danni.

Impianti strumenti
Ispezionare a vista per
evidenti danni.
Accertare che i vetri degli strumenti siano
puliti.
Azzerare gli strumenti se necessario.
Accertare che Pitot e
prese statiche non siano ostruiti.

Operazione A da effettuare ogni 25
ore di volo
Ali
Eseguire l’ispezione di tipo 1 del
rivestimento.
Controllare il fissaggio dei portelli
d’ispezione.

Piani di governo
Eseguire l’ispezione di tipo 1 del
rivestimento.
Accertare la libertà di movimento dei piani di
governo.

Fusoliera
Eseguire l’ispezione di tipo 1 del rivestimento,
del parabrezza e dei finestrini.
Controllare il bloccaggio delle
porte.
Controllare il fissaggio dei portelli
d’ispezione.

Cabina
Controllare il fissaggio dei sedili.
Eseguire
l’ispezione di tipo 1 delle cinture di sicurezza.

Carrello
Eseguire
l’ispezione di tipo 1 di: pneumatici, ruote, ammortizzatori, puntoni,
snodi, attacchi alla struttura, gruppo freni, meccanismi di
retrazione, meccanismi di orientamento.

Comandi motore (e
trasmissioni)
Accertare il completo, libero, e corretto movimento dei
comandi sul motore in rapporto al corrispondente movimento dei
rispettivi comandi dell’equipaggio.

Comandi di volo (e
trasmissioni)
Accertare il completo, libero e corretto movimento dei
piani di governo in rapporto al corrispondente movimento dei
rispettivi comandi dell’equipaggio.

Motore
Aprire le carenature ed i
portelli di ispezione ed eseguire l’ispezione di tipo 1 sul motore ed
i suoi accessori. In particolare su: deflettori, cavi elettrici, tubi
scarico, prese aria carburatore, alettatura teste cilindri, impianto
lubrificazione.
Controllare il fissaggio dei portelli di
ispezione.

Elica
Eseguire l’ispezione di tipo 1 di: pale, mozzo,
bulloni di fissaggio.
Controllare fissaggio ogiva.

Impianto
alimentazione
Accertare che non vi siano perdite di
combustibile.
Accertare l’efficienza degli indicatori di quantità di
combustibile.
Accertare l’efficienza dei rubinetti
selettori.

Impianto idraulico
Accertare che non vi siano perdite di
fluido idraulico.
Accertare l’efficienza dell’indicatore di quantità
di fluido idraulico.

Impianto elettrico
Eseguire l’ispezione di tipo
1 di: batterie, vano batterie e strutture circostanti, terminali
cavi.
Controllare il funzionamento dell’impianto riscaldamento
Pitot.

Impianti strumenti
Eseguire l’ispezione di tipo 1 degli
impianti strumenti (trasmettitori, collegamenti, indicatori,
etc.).
Accertare la presenza e la leggibilità delle targhette
prescritte.

Operazione B da effettuare ogni 50 ore di
volo
Ali
Eseguire l’ispezione di tipo 1 del
rivestimento.
Controllare l’efficienza dei collegamenti dei comandi
degli ipersostentatori e dei diruttori.
Accertare l’assenza di gioco
nelle cerniere, guide e perni degli ipersostentatori e dei
diruttori.
Controllare il fissaggio dei portelli di
ispezione.
Accertare l’efficienza dei fori di drenaggio.
Eseguire la
prova di funzionamento dell’impianto degli ipersostentatori e
diruttori e controllarne l’escursione.

Piani di governo
Eseguire
l’ispezione di tipo 1 del rivestimento.
Controllare l’efficienza dei
collegamenti dei comandi dei p.d.g. e delle alette.
Accertare
l’assenza di gioco nelle cerniere.
Controllare l’escursione dei
p.d.g. e delle alette.
Accertare la libertà di movimento dei piani di
governo.
Accertare l’efficienza dei fori di
drenaggio.

Fusoliera
Eseguire l’ispezione di tipo 1 del
rivestimento, del parabrezza e dei finestrini.
Controllare il
bloccaggio delle porte.
Controllare il fissaggio dei portelli di
ispezione.
Accertare l’efficienza dei fori di
drenaggio.

Cabina
Controllare il fissaggio dei sedili.
Eseguire
l’ispezione di tipo 1 delle cinghie di sicurezza.
Accertare la
presenza e la leggibilità di tutte le targhette
prescritte.

Carrello
Eseguire l’ispezione di tipo 1 di: pneumatici,
ruote, ammortizzatori, puntoni, snodi, attacchi alla struttura, gruppo
freni, meccanismi di retrazione, meccanismi di orientamento.
Eseguire
le prove di funzionamento normale e di emergenza dell’impianto freni
accertando la correttezza delle indicazioni.
Eseguire la prova di
funzionamento normale e di emergenza dell’impianto retrazione carrello
accertando la efficienza dei dispositivi di blocco e la correttezza
delle indicazioni e degli allarmi.

Comandi motore (e
trasmissioni)
Aprire i portelli di ispezione degli impianti comandi
motor…

[Continua nel file zip allegato]

Architetto.info