Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Disposizioni sulla lotta contro il Malsecco degli agrumi 'Phoma trache...

Disposizioni sulla lotta contro il Malsecco degli agrumi 'Phoma tracheiphila'.

DECRETO 17 aprile 1998.
Disposizioni sulla lotta contro il Malsecco degli agrumi “Phoma tracheiphila”

Gazzetta Ufficiale n. 126 del 02-06-1998

IL MINISTRO PER LE POLITICHE AGRICOLE

Vista la legge 18 giugno 1931, n. 987, recante disposizioni per la
difesa delle piante coltivate e dei prodotti agrari dalle cause
nemiche e sui relativi servizi, e successive modificazioni;
Visto il regolamento per l’applicazione della predetta legge
approvato con regio decreto 12 ottobre 1933, n. 1700 e modificato con
regio decreto 2 dicembre 1937, n. 2504;
Vista la direttiva n. 77/93/CEE del Consiglio del 21 dicembre 1976,
concernente le misure di protezione contro l’introduzione negli Stati
membri di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali, e
successive modificazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n.
616, in virtu’ del quale e’ stata confermata allo Stato la
determinazione degli interventi obbligatori in materia
fitosanitanaria (art. 71, comma 1, lettera c);
Visto il decreto legislativo n. 536 del 30 dicembre 1992 che, in
attuazione della direttiva 91/683/CEE, istituisce il Servizio
fitosanitario nazionale;
Visto il decreto ministeriale 31 gennaio 1996, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 41 del 19 febbraio 1996, concernente le misure di
protezione contro l’introduzione e la diffusione nel territorio della
Repubblica italiana di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti
vegetali, e successive modificazioni;
Visto il decreto legislativo 4 giugno 1997, n. 143, recante
“Conferimento alle regioni delle funzioni amministrative in materia
di agricoltura e pesca e riorganizzazione dell’Amministrazione
centrale”;
Visto il decreto ministeriale 11 marzo 1950 recante disposizioni
sulla lotta obbligatoria al Malsecco degli agrumi Phoma tracheiphila
(Petri) Kanchaveli et Gikashvili;
Accertato che il fungo Phoma tracheiphila (Petri) Kanchaveli et
Gikashvili e’ presente in Italia;
Considerato che la presenza di piante gravemente infette, isolate o
in agrumeti abbandonati, comporta il rischio di diffusione della
malattia sulle piante sane, con particolare riferimento a quelle
presenti nei vivai;
Ritenuto opportuno ricorrere ad idonei interventi di verifica
solamente nei casi in cui possa verificarsi una incontrollata
diffusione;
Udito il pare espresso dal Consiglio superiore dell’agricoltura e
delle foreste nell’adunanza del 13 febbraio 1998 sullo schema di
decreto ministeriale concernente la lotta obbligatoria contro il
Malsecco degli agrumi Phoma tracheiphila (Petri) Kanchaveli et
Gikashvili;

Decreta:
Art. 1.

La lotta contro il Malsecco degli agrumi “Phoma tracheiphila” e’
obbligatoria su tutto il territorio della Repubblica italiana.

Art. 2.

I servizi fitosanitari regionali svolgono periodiche indagini sul
territorio di propria competenza al fine di individuare eventuali
agrumeti colpiti dalla malattia.

Art. 3.

Fatto salvo il divieto di commercializzazione di piante di agrumi
colpite da malsecco ai sensi di quanto previsto nel decreto
ministeriale 31 gennaio 1996 e sue modificazioni, citato nelle
premesse, i proprietari o conduttori a qualunque titolo dei fondi ove
sono presenti piante colpite dalla malattia sono tenuti al taglio ed
alla relativa distruzione, con il fuoco, delle parti infette, o
dell’intera pianta qualora sia irrimediabilmente compromessa, secondo
le disposizioni impartite dal servizio fitosanitario regionale
competente per territorio.

Art. 4.

I servizi fitosanitari regionali promuovono la divulgazione delle
tecniche di difesa atte a controllare la malattia, con particolare
riguardo all’impiego di varieta’ resistenti.

Art. 5.

Il decreto ministeriale 11 marzo 1950, citato nelle premesse, e’
abrogato.

Art. 6.

Fatta salva l’applicazione dell’art. 500 del codice penale, e’
facolta’ delle regioni stabilire sanzioni amministrative per gli
inadempienti alle disposizioni di cui al presente decreto.

Art. 7.

Il presente decreto, dopo la registrazione alla Corte dei conti,
sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
ed entrera’ in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione.
Roma, 17 aprile 1998

Il Ministro: Pinto
Registrato alla Corte dei conti il 14 maggio 1998
Registro n. 1 Politiche agricole, foglio n. 157

Architetto.info