Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Adeguamento della tariffa degli onorari per le prestazioni professiona...

Adeguamento della tariffa degli onorari per le prestazioni professionali degli ingegneri e degli architetti.

INGEGNERE, ARCHITETTO E GEOMETRA
A) Ingegnere e architetto
D.M. 13 aprile 1976 (1).

Adeguamento della tariffa degli onorari per le
prestazioni professionali degli ingegneri e
degli architetti (2) (3).

IL GUARDASIGILLI
MINISTRO PER LA GRAZIA E GIUSTIZIA
di concerto con
IL MINISTRO PER I LAVORI PUBBLICI

Visto l’articolo unico della legge 4 marzo 1958, n. 143;
Vista la tariffa degli onorari per le prestazioni
professionali degli ingegneri e degli architetti, approvata con
legge 2 marzo 1940, n. 143, ed i successivi adeguamenti, con
modificazioni, disposti con decreti ministeriali 21 agosto 1958,
25 febbraio 1965 e 18 novembre 1971;
Sulla proposta dei Consigli nazionali degli ingegneri e degli
architetti;
Ritenuta l’opportunit… di procedere all’adeguamento della
tariffa;
Decreta:

I compensi a percentuale previsti dalla tariffa degli onorari
per le prestazioni professionali degli ingegneri ed architetti,
adeguati con decreti ministeriali 21 agosto 1958, 25 febbraio
1965 e 18 novembre 1971 sono ulteriormente aumentati del 15 per
cento (3).
I compensi a vacazione sono fissati nella misura, per ogni
ora, di L. 7.200 per il professionista incaricato, di L. 4.350
per l’aiuto iscritto nell’albo e di L. 2.600 per l’aiuto di
concetto.
(1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 aprile 1976, n. 104.
(2) Si ritiene opportuno riportare anche la premessa del
presente decreto.
(3) Un ulteriore aumento del 20 per cento Š stato
disposto con D.M. 29 giugno 1981 (Gazz. Uff. 4 luglio
1981, n. 182). Successivamente, il D.M. 11 giugno 1987
(Gazz. Uff. 16 giugno 1987, n. 138) ha cos disposto: ®I
compensi a percentuale previsti dalla tariffa degli
onorari per le prestazioni professionali degli ingegneri
ed architetti, adeguati con decreti ministeriali 21
agosto 1958, 25 febbraio 1965, 18 novembre 1971, 13
aprile 1976 e 29 giugno 1981, sono ulteriormente
aumentati del 20 per cento ad eccezzione dei compensi
per opere di importo superiore a cinque miliardi che
rimangono fissati nella misura prevista dal decreto
ministeriale 29 giugno 1981.
I compensi a vacazione sono fissati nella misura, per
ogni ora, di L. 18.000 per il professionista incaricato,
di L. 13.500 per l’aiuto iscritto nell’albo e di L.
9.500 per l’aiuto di concetto¯.

Architetto.info