Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 novembre 2002: Mod...

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 novembre 2002: Modifica del decreto relativo alla Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi. (GU n. 264 del 11-11-2002)

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 novembre 2002

Modifica del decreto relativo alla Commissione nazionale per la
previsione e la prevenzione dei grandi rischi.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la 24 febbraio 1992, n. 225, concernente l’istituzione del
Servizio nazionale della protezione civile;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401, recante
disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle
strutture preposte alle attivita’ di protezione civile;
Viste, in particolare, le disposizioni di cui all’art. 5, commi 3,
3-bis e 3-quater della predetta legge 9 novembre 2001, n. 401,
concernenti la Commissione nazionale per la previsione e prevenzione
dei grandi rischi;
Visto il decreto del Ministro dell’interno delegato per il
coordinamento della protezione civile in data 12 aprile 2002,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 18 aprile 2002,
concernente la costituzione della Commissione nazionale per la
previsione e la prevenzione dei grandi rischi;
Considerato che si rende necessario modificare la composizione
della Commissione e dell’ufficio di presidenza della stessa;
Decreta:
Art. 1.
1. L’art. 2 del decreto 12 aprile 2002 del Ministro dell’interno
delegato per il coordinamento della protezione civile e’ sostituito
dal seguente:
“1. La Commissione e’ presieduta dal Presidente del Consiglio dei
Ministri ed e’ composta dal capo del Dipartimento della protezione
civile, con funzioni di vice presidente, che sostituisce il
presidente in caso di assenza o impedimento, da un esperto in
problemi di protezione civile, dal presidente e da un esperto per
ciascuno dei settori di rischio di cui all’art. 3, da due esperti
designati dall’Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i
servizi tecnici, da due esperti designati dalla Conferenza permanente
per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di
Trento e Bolzano, da un rappresentante del Comitato nazionale di
volontariato di protezione civile, dal presidente dell’Istituto
nazionale di geofisica e di vulcanologia, dal presidente del Gruppo
nazionale difesa terremoti, dal presidente del Gruppo nazionale
difesa catastrofi idrogeologiche e dal presidente del Gruppo
nazionale vulcanologia.
2. Alla nomina dei componenti la commissione si provvede con
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Con il medesimo
decreto sono nominati i componenti delle sezioni di cui all’art. 3.”.

Art. 2.
L’art. 3, comma 5, del decreto 12 aprile 2002 del Ministro
dell’interno delegato per il coordinamento della protezione civile e’
cosi’ modificato:
“5. Il coordinamento delle attivita’ delle sezioni e’ assicurato
dall’ufficio di presidenza della commissione costituito con
determinazione del presidente della commissione stessa.”.
Il presente decreto entra in vigore alla data di pubblicazione
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 4 novembre 2002
Il Presidente: Berlusconi

Architetto.info