AGENZIA DEL TERRITORIO - DECRETO 7 novembre 2001 | Architetto.info

AGENZIA DEL TERRITORIO – DECRETO 7 novembre 2001

AGENZIA DEL TERRITORIO - DECRETO 7 novembre 2001 Presentazione delle planimetrie degli immobili urbani e degli elaborati grafici, nonche' dei relativi dati metrici, su supporto informatico unitamente alle dichiarazioni di nuova costruzione e di variazione di unita' immobiliari da presentare agli uffici dell'Agenzia del territorio. (GU n. 282 del 4-12-2001)

AGENZIA DEL TERRITORIO

DECRETO 7 novembre 2001

Presentazione delle planimetrie degli immobili urbani e degli
elaborati grafici, nonche’ dei relativi dati metrici, su supporto
informatico unitamente alle dichiarazioni di nuova costruzione e di
variazione di unita’ immobiliari da presentare agli uffici
dell’Agenzia del territorio.

IL DIRETTORE
dell’Agenzia del territorio

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme
generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle
amministrazioni pubbliche;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, recante norme
per il conferimento di funzioni e compiti dello Stato alle regioni ed
agli enti locali, in attuazione del capo I della legge 15 marzo 1997,
n. 57 e, in particolare, l’art. 67 che prevede l’istituzione di un
apposito organismo tecnico, al quale e’ demandato, tra l’altro, il
compito di provvedere alla gestione unitaria e certificata dei flussi
di aggiornamento del catasto;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, di riforma
dell’organizzazione di Governo, a norma dell’art. 11 della legge 15
marzo 1997, n. 59 e, in particolare, l’art. 64 del medesimo decreto
legislativo, riguardante l’Agenzia del territorio;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 28 dicembre 2000, prot.
n. 1390, con cui sono state rese esecutive, a decorrere dal 1 gennaio
2001, le agenzie fiscali previste dagli articoli dal 62 al 65 del
citato decreto legislativo n. 300 del 1999, come modificato dal
successivo decreto ministeriale del 20 marzo 2001, n. 139;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 19 aprile 1994, n. 701,
concernente il “Regolamento recante norme per l’automazione delle
procedure di aggiornamento degli archivi catastali e delle
conservatorie dei registri immobiliari” e, in particolare, il comma 3
dell’art. 5 ivi riportato, che prevede l’emanazione di un
provvedimento direttoriale allorche’ si modificano le procedure ed i
modelli connessi agli adempimenti previsti dallo stesso decreto;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n.
138, concernente il “Regolamento recante norme per la revisione
generale delle zone censuarie, delle tariffe d’estimo delle unita’
immobiliari urbane e dei relativi criteri nonche’ delle commissioni
censuarie in esecuzione dell’art. 3, commi 154 e 155, della legge
23 dicembre 1996, n. 662” e, in particolare, il comma 1 dell’art. 3,
che prevede, tra l’altro, il metro quadrato catastale come unita’ di
misura delle consistenze per le categorie dei gruppi ordinari,
richiamate nel quadro di qualificazione;
Visto il decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 280, sulle norme di
attuazione dello statuto speciale della regione Trentino-Alto Adige
recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della
Repubblica 31 luglio 1978, n. 569, in materia di catasto terreni ed
urbano;
Considerata la necessita’ di aggiornare i modelli e le procedure
correlate alla produzione ed alla conservazione degli atti del
catasto, nonche’ di provvedere all’aggiornamento degli archivi
informatizzati delle planimetrie e degli elaborati planimetrici in
base all’afflusso corrente della documentazione tecnica;
Considerato inoltre che occorre favorire l’accesso in via
informatica e telematica ai servizi erogati dall’Agenzia del
territorio, anche attraverso la standardizzazione e l’allineamento
delle informazioni presenti nelle basi dati, concernenti fra l’altro
gli elementi di consistenza e le immagini degli elaborati grafici;
Considerata infine la necessita’ di emanare disposizioni
finalizzate ad uniformare le modalita’ di trattamento dei dati di
aggiornamento e di trasmissione dei documenti, presentati al catasto
da parte dei tecnici abilitati, anche attraverso procedure di
trasmissione telematica delle dichiarazioni;

Decreta:
Art. 1.

Modalita’ di presentazione

1. Le dichiarazioni di nuova costruzione e di variazione delle
unita’ immobiliari, corredate delle informazioni di natura metrica e
dei relativi elaborati grafici, sono presentati in conformita’ ai
programmi informatici distribuiti dall’Agenzia del territorio.
2. Le dichiarazioni di cui al comma 1 possono essere presentate
anche per via telematica.
3. Le disposizioni di cui al comma 1 entrano in vigore a partire
dal 1 gennaio 2002 sull’intero territorio nazionale, con esclusione
della regione Trentino-Alto Adige.

Art. 2.

Utilizzo dei modelli per il catasto edilizio urbano

1. I modelli per la dichiarazione di immobili al catasto edilizio
urbano prodotti dalle procedure informatiche, sostituiscono a tutti
gli effetti quelli attualmente in uso, a decorrere dalla data
stabilita dall’art. 1, comma 3, del presente decreto.

Art. 3.

Disposizioni transitorie

1. Il professionista abilitato alla presentazione delle
dichiarazioni di immobili al catasto edilizio urbano, dalla data di
emanazione del presente decreto fino a quella stabilita dall’art. 1,
comma 3, del medesimo, ha facolta’ di utilizzare i modelli prodotti
dai programmi informatici distribuiti dall’Agenzia del territorio per
la rappresentazione delle planimetrie delle unita’ immobiliari.
2. Le dimostrazioni grafiche degli aggiornamenti del catasto
terreni possono essere rappresentate anche sui modelli prodotti dai
programmi informatici distribuiti dall’Agenzia del territorio.
3. Le dichiarazioni presentate con le modalita’ stabilite dall’art.
1 del presente decreto, dovranno essere corredate, sino
all’introduzione della firma digitale, anche dal relativo supporto
cartaceo.

Art. 4.

Disposizione finale

1. Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 7 novembre 2001
Il direttore dell’agenzia: Picardi

AGENZIA DEL TERRITORIO – DECRETO 7 novembre 2001

Architetto.info