Approvazione dell'atto aggiuntivo alla convenzione stipulata con la societa' Alitalia | Architetto.info

Approvazione dell’atto aggiuntivo alla convenzione stipulata con la societa’ Alitalia

Approvazione dell'atto aggiuntivo alla convenzione stipulata con la societa' Alitalia - Linee aeree italiane S.p.a.

DECRETO 2 agosto 1999
Approvazione dell’atto aggiuntivo alla convenzione stipulata con la
societa’ Alitalia – Linee aeree italiane S.p.a.
IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE
di concerto con I Ministri del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica, delle finanze, della difesa, degli affari
esteri, dell’industria, del commercio e dell’artigianato e incarico
per il turismo, delle comunicazioni e del commercio con l’estero
Visto l’art. 776 del codice della navigazione;
Visto il regio decreto-legge 18 ottobre 1923, n. 3176, convertito
nella legge 31 gennaio 1926, n. 753;
Vista la legge 12 gennaio 1991, n. 13;
Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, recante nuove norme in
materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai
documenti amministrativi;
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modificazioni ed integrazioni;
Visto il proprio decreto 16 aprile 1992 di concessione di servizi
aerei di linea alla societa’ Alitalia – Linee aeree italiane S.p.a.
e di approvazione della concessione n. 4372 di repertorio stipulata
in data 15 aprile 1992;
Considerato che tra le condizioni poste dalla decisione della
Commissione europea del 15 luglio 1997, in merito alla procedura
relativa al piano di ristrutturazione Alitalia 1996-2000, e’
compresa (art. 1, punto 4, lettera a), la seguente:
“… a) che iniziera’ immediatamente il processo di revisione della
convenzione n. 4372 del 15 aprile 1992, approvata con decreto del
16 aprile 1992 (in prosieguo:
”la convenzione”), con l’obiettivo di completare tale processo
entro il 31 dicembre 1998, per assicurarne una corrispondenza
formale con la legislazione comunitaria ed in particolare per
quanto riguarda ”diritto di prelazione”, ”interferenza del
Governo”, ”conformita’ con i regolamenti di liberalizzazione del
trasporto aereo” e ”privilegi aeroportuali””;
Considerato che l’amministrazione concedente e la societa’ hanno
ritenuto, in conformita’ alla succitata condizione posta dalla
decisione della Commissione europea del 15 luglio 1997, di
procedere agli adattamenti del testo della convenzione, al fine di
assicurarne la corrispondenza formale con la legislazione
comunitaria;
Ritenuta pertanto, alla luce anche degli impegni assunti dal
Ministro nei confronti degli organi comunitari, necessaria
l’approvazione dell’atto aggiuntivo n. 4640 di repertorio,
stipulato in data 14 luglio 1999 tra il Ministero dei trasporti e
della navigazione e la societa’ Alitalia – Linee aeree italiane
S.p.a.;
Decreta:
Art. 1.
1. E’ approvato e reso esecutivo l’atto aggiuntivo n. 4660 di
repertorio, stipulato in data 14 luglio 1999, tra il Ministero dei
trasporti e della navigazione e la societa’ Alitalia – Linee aeree
italiane S.p.a.
Roma, 2 agosto 1999
Il Ministro dei trasporti e della navigazione
Treu
Il Ministro del tesoro, del bilancio
e della progammazione economica
Amato
Il Ministro delle finanze
Visco
Il Ministro della difesa
Scognamiglio Pasini
Il Ministro degli affari esteri
Dini
Il Ministro dell’industria, del commercio
e dell’artigianato e incarico per il turismo
Bersani
Il Ministro delle comunicazioni
Cardinale
Il Ministro del commercio con l’estero
Fassino
Registrato alla Corte dei conti il 23 ottobre 1999
Registro n. 2 Trasporti e navigazione, foglio n. 363
ALLEGATO
(n. 4640 di rep. – in data 14 luglio 1999)
ATTO AGGIUNTIVO ALLA CONVENZIONE N. 4372 DI REPERTORIO STIPULATA IN
DATA 15 APRILE 1992 TRA IL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA
NAVIGAZIONE E LA SOCIETA’ ALITALIA – LINEE AEREE ITALIANE, SOCIETA’
PER AZIONI, PER LA CONCESSIONE DI SERVIZI DI TRASPORTO AEREO DI
LINEA.
L’anno millenovecentonovantanove, il mese di luglio il giorno 12 in
Roma, nella sede del Ministero dei trasporti e della navigazione in
piazza della Croce Rossa n. 1
tra
l’Amministrazione dei trasporti e della navigazione (d’ora in
avanti denominato “Amministrazione concedente”)
e
la societa’ Alitalia – Linee aeree italiane S.p.a. (d’ora in avanti
denominata la “Societa’”) con sede in Roma, viale Alessandro
Marchetti n. 111, codice fiscale 00476680582, rappresentata, come
da certificato della Camera di commercio di Roma in data 18
dicembre 1998 allegato al presente atto, dall’Amministratore
delegato dott. Domenico Cempella
Preso atto:
a) della legge 7 agosto 1990, n. 241 (“Nuove norme in materia di
procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti
amministrativi”);
b) del regolamento CEE n. 2407/92, sul rilascio delle licenze ai
vettori aerei;
c) del regolamento CEE n. 2408/92, sull’accesso dei vettori aerei
della Comunita’ alle rotte intracomunitarie;
d) del regolamento CEE n. 2409/92, sulle tariffe aeree per il
trasporto di passeggeri e merci;
e) della direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27
gennaio 1994 (“Principi sulla erogazione dei servizi pubblici”);
f) della legge 30 luglio 1994, n. 474 (“Norme per l’accelerazione
delle procedure di dismissione di partecipazioni dello Stato e
degli enti pubblici in societa’ per azioni”);
g) della legge 6 febbraio 1996, n. 52 (“Disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alle Comunita’ europee – legge comunitaria 1994”);
h) della legge 23 dicembre 1996, n. 662 (“Misure di
razionalizzazione della finanza pubblica”);
i) del decreto legislativo 25 luglio 1997, n. 250 (“Istituzione
dell’Ente nazionale per l’aviazione civile”);
j) del decreto ministeriale 38/T del 30 marzo 1998 (“Certificato di
operatore aereo”);
k) della legge 24 aprile 1998, n. 128 (“Disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alle Comunita’ europee – legge comunitaria 1995-1997”);
Premesso:
a) che in data 15 aprile 1992 tra l’Amministrazione concedente e la
Societa’ e’ stata sottoscritta la convenzione n. 4372 di repertorio
per la concessione di servizi di trasporto aereo di linea,
approvata e resa esecutiva con decreto 16 aprile 1992 pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 250 del 23 ottobre 1992 (d’ora in
avanti denominata la “Convenzione”), il cui testo si intende
richiamato per intero nella presente premessa;
b) che per effetto della fusione per incorporazione della “Aero
Trasporto Italiani – A.T.l. S.p.a.” nella “Alitalia – Linee aeree
italiane S.p.a.” con decorrenza dal 29 ottobre 1994 quest’ultima
Societa’ e’ subentrata in pieno diritto in ogni rapporto attivo e
passivo della “Aero Trasporto Italiani – A.T.l. S.p.a.”, a norma
dell’art. 2504-bis del codice civile;
c) che ai sensi dell’art. 50 della richiamata Convenzione, le
clausole della stessa incompatibili con l’entrata in vigore di
norme interne o comunitarie perdono ogni efficacia;
d) che il 26 giugno 1997 il Ministro dei trasporti p.t., la
Societa’ e i competenti rappresentanti p.t. della Commissione
europea, nell’ambito della procedura di cui all’art. 93, par. 3,
del Trattato di Roma sul piano di ristrutturazione Alitalia 1996-
2000, hanno, tra l’altro, confermato, attraverso uno scambio di
lettere, che una revisione “de facto” della Convenzione era gia’
avvenuta al fine di assicurarne, sulla base del citato art. 50
della Convenzione medesima, la corrispondenza formale con la
legislazione comunitaria, con particolare riferimento alle clausole
di detta Convenzione relative a: “diritto di prelazione”,
“interferenza del Governo”, “conformita’ con i regolamenti di
liberalizzazione del trasporto aereo” e “privilegi aeroportuali”;
e) che tra le condizioni poste dalla decisione della Commissione
europea del 15 luglio 1997, all’esito della procedura citata al
precedente punto, e’ compresa (art. 1, punto 4, lettera a), la
seguente: “… a) che iniziera’ immediatamente il processo di
revisione della convenzione n. 4372 del 15 aprile 1992, approvata
con decreto del 16 aprile 1992 (in prosieguo: ”la convenzione”),
con l’obiettivo di completare tale processo entro il 31 dicembre
1998, per assicurarne una corrispondenza formale con la
legislazione comunitaria ed in particolare per quanto riguarda
”diritto di prelazione”, ”interferenza del Governo”,
”conformita’ con i regolamenti di liberalizzazione del trasporto
aereo” e ”privilegi aeroportuali”,…”
f) che l’Amministrazione concedente e la Societa’ intendono, in
conformita’ alla succitata condizione posta dalla decisione della
Commissione europea del 15 luglio 1997, procedere agli adattamenti
del testo della Convenzione, al fine di assicurarne la
corrispondenza formale con la legislazione comunitaria;
g) che nell’ambito del piano di ristrutturazione Alitalia 1996-2000
e’ stato previsto l’esercizio dell’attivita’ in concessione anche
attraverso l’utilizzo di vettori aerei controllati dalla Societa’,
finalizzato all’attuazione di una gestione orientata ad una logica
di mercato, con costi concorrenziali, e grande flessibilita’
operativa;
Ritenuto, da parte dell’Amministrazione concedente:
a) che in ragione della necessita’ di assicurare il diritto
costituzionalmente sancito alla mobilita’ dei cittadini, garantendo
le relazioni ed il traffico aereo verso i Paesi non appartenenti
all’Unione europea nell’ambito dello svolgimento dei servizi di
linea concessi ed in virtu’ della designazione operata negli
accordi internazionali di traffico, la Societa’ ha costituito
un’impresa dotata di un sistema di strutture tecniche, operative e
commerciali, di risorse finanziarie e di mezzi tecnici ed
organizzativi in grado di far fronte al servizio di pubblica
utilita’ concessole;
b) che oggetto della concessione sono i servizi di trasporto aereo
di linea passeggeri, posta e merci, eserciti;
c) che lo sviluppo di uno scenario competitivo nel quale le
compagnie nazionali possano operare con efficienza, remun…

[Continua nel file zip allegato]

Approvazione dell’atto aggiuntivo alla convenzione stipulata con la societa’ Alitalia

Architetto.info