AUTORITA' PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI | Architetto.info

AUTORITA’ PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI

AUTORITA' PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI - DELIBERAZIONE 27 marzo 2002: Chiarimenti alle stazioni appaltanti in ordine alla stesura dei bandi di gara e alle SOA in materia di qualificazione. (Deliberazione n. 87). (GU n. 95 del 23-4-2002)

AUTORITA’ PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI

DELIBERAZIONE 27 marzo 2002

Chiarimenti alle stazioni appaltanti in ordine alla stesura dei bandi
di gara e alle SOA in materia di qualificazione. (Deliberazione n.
87).

IL CONSIGLIO DELL’AUTORITA’
PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI
Premesso che:
sono state formulate da alcune SOA e associazioni di imprese
richieste in merito alle disposizioni contenute nel regolamento
recante il nuovo sistema di qualificazione di cui al decreto del
Presidente della Repubblica n. 34/2000, relativamente
all’attribuzione, nell’ambito della declaratoria di cui all’allegato
A del decreto del Presidente della Repubblica n. 34/2000, degli
interventi di manutenzione, rinnovo e realizzazione di opere a verde
(quali il taglio delle essenze arboree), in quanto le stesse vengono
inquadrate in molti bandi di gara e nei relativi e successivi
certificati di esecuzione dei lavori indifferentemente nella
categoria OG13 oppure nella categoria OS24;
l’Autorita’ ha dato riscontro a tali richieste fornendo alle SOA
specifiche indicazioni che incidono sulle modalita’ di qualificazione
delle imprese e di conseguenza producono effetti sulla qualificazione
delle imprese in gara;
alcune SOA, successivamente alle indicazioni fornite
dall’Autorita’, hanno comunicato di aver ricevuto, da parte di
imprese, richieste di essere qualificate nelle categorie OG13 o OS24
esibendo delle certificazioni di esecuzione di lavori relative ad
interventi di esecuzione oppure di manutenzione del verde urbano e/o
del verde autostradale;
Considerato che:
la declaratoria di cui all’allegato A del decreto del Presidente
della Repubblica n. 34/2000 relativa alla categoria OG13 identifica
quali ricadenti in tale categoria tutti gli interventi di ingegneria
naturalistica che si concretizzano sostanzialmente in interventi di
consolidamento e stabilizzazione del territorio conseguenti al
verificarsi di dissesti idrogeologici o comunque al verificarsi di
eventi che hanno compromesso l’equilibrio ecosistemico del
territorio;
la declaratoria di cui all’allegato A del decreto del Presidente
della Repubblica n. 34/2000 relativa alla categoria OS24 identifica
quali ricadenti in tale categoria tutti gli interventi di esecuzione
del verde urbano, realizzati al fine di consentire un miglior uso
della citta’ (recinzioni, sistemazioni paesaggistiche, verde
attrezzato, campi sportivi, terreni da gioco);
i lavori pubblici aventi ad oggetto la manutenzione, il rinnovo e
la esecuzione del verde pubblico vanno considerate “servizi” se
limitate ad attivita’ di cura e regolazione di quanto gia’ esistente;
le questioni sono state sottoposte al parere della Commissione
consultiva, di cui all’art. 8, comma 3o, della legge n. 109/1994 e
successive modifiche, nonche’ all’art. 5 del decreto del Presidente
della Repubblica n. 34/2000 che si e’ espressa nella seduta del 10
ottobre 2001;
L’Autorita’ ritiene, al fine di garantire i principi di uniformita’
di comportamento e di libera concorrenza tra gli operatori, che i
criteri da tener presente da parte delle stazioni appaltanti in sede
di stesura dei bandi di gara sono nei termini seguenti:
l’esecuzione di attivita’ rientranti nella categoria OG13
riguardano eminentemente interventi di ingegneria naturalistica che
si concretizzano in interventi di consolidamento e stabilizzazione
necessari a seguito del verificarsi di dissesti idrogeologici o
comunque dal verificarsi di eventi che hanno compromesso l’equilibrio
ecosistemico del territorio;
l’esecuzione di attivita’ ascrivibili alla categoria OS24
riguardano eminentemente interventi di esecuzione e manutenzione del
verde urbano, quali quelli relativi a parchi attrezzati;
la semplice piantumazione connessa ad un intervento di arredo
urbano o la semplice manutenzione del verde sulle sedi autostradali
non rientrano certamente nell’ambito definito dalla OG13, ma sono da
ritenersi piu’ propriamente dei “servizi”, pertanto non valutabili ai
fini della qualificazione delle imprese nelle categorie OG13 e OS24.
Roma, 27 marzo 2002
Il presidente: Garri

AUTORITA’ PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI

Architetto.info