AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 19 maggio 2011 | Architetto.info

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 19 maggio 2011

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 19 maggio 2011 - Integrazione della consultazione pubblica in materia di regolamentazione dei servizi di accesso alle reti di nuova generazione. (Deliberazione n. 301/11/CONS). (11A06979) - (GU n. 123 del 28-5-2011 )

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 19 maggio 2011

Integrazione della consultazione pubblica in materia di
regolamentazione dei servizi di accesso alle reti di nuova
generazione. (Deliberazione n. 301/11/CONS). (11A06979)

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE
NELLE COMUNICAZIONI

Nella sua riunione di Consiglio del 18 maggio 2011 ed in
particolare nella sua prosecuzione del 19 maggio 2011;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante «Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 31 luglio 1997, n.
177 – Supplemento ordinario n. 154;
Vista la legge 14 novembre 1995, n. 481, recante «Norme per la
concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilita’.
Istituzione delle autorita’ di regolazione dei servizi di pubblica
utilita’», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana del 18 novembre 1995, n. 270 – Supplemento ordinario n. 136;
Vista la delibera n. 316/02/CONS del 9 ottobre 2002, recante
«Adozione del nuovo regolamento concernente l’organizzazione ed il
funzionamento dell’autorita’» pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana del 5 novembre 2002, n. 259 e successive
modificazioni ed integrazioni;
Viste le direttive n. 2002/19/CE («direttiva accesso»), 2002/20/CE
(«direttiva autorizzazioni»), 2002/21/CE («direttiva quadro»),
2002/22/CE («direttiva servizio universale»), pubblicate nella
Gazzetta Ufficiale delle Comunita’ europee del 24 aprile 2002, L 108;
Viste le linee direttrici della Commissione europea per l’analisi
del mercato e la valutazione del significativo potere di mercato ai
sensi del nuovo quadro normativo comunitario per le reti e i servizi
di comunicazione elettronica, pubblicate nella Gazzetta Ufficiale
delle Comunita’ europee dell’11 luglio 2002, C 165 (le «Linee
direttici»);
Visto il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante
«Codice delle comunicazioni elettroniche» pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana del 15 settembre 2003, n. 215 (il
«Codice»);
Vista la raccomandazione della Commissione europea del 17 dicembre
2007 relativa ai mercati rilevanti di prodotti e servizi del settore
delle comunicazioni elettroniche che possono essere oggetto di una
regolamentazione ex ante ai sensi della direttiva 2002/21/CE del
Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un quadro normativo
comune per le reti ed i servizi di comunicazione elettronica,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 28
dicembre 2007, L 344/65 (la «Raccomandazione»);
Vista la raccomandazione della Commissione europea del 15 ottobre
2008 «relativa alle notificazioni, ai termini e alle consultazioni di
cui all’art. 7 della direttiva 2002/21/CE del Parlamento europeo e
del Consiglio che istituisce un quadro normativo comune per le reti e
i servizi di comunicazione elettronica», pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale dell’Unione europea del 12 novembre 2008, L 301;
Vista la delibera n. 217/01/CONS del 24 maggio 2001 recante
«Regolamento concernente l’accesso ai documenti», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 20 giugno 2001, n.
141 e successive modifiche;
Vista la delibera n. 453/03/CONS del 23 dicembre 2003 recante
«Regolamento concernente la procedura di consultazione di cui
all’art. 11 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259»,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 28
gennaio 2004, n. 22;
Vista la delibera n. 118/04/CONS del 5 maggio 2004 recante
«Disciplina dei procedimenti istruttori di cui al nuovo quadro
regolamentare delle comunicazioni elettroniche», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 19 maggio 2004, n.
116 e successive modifiche;
Vista la delibera n. 401/10/CONS del 22 luglio 2010 recante
«Disciplina dei tempi dei procedimenti», pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana del 6 settembre 2010, n. 208;
Vista la delibera n. 718/08/CONS dell’11 dicembre 2008 recante
«Approvazione della proposta di impegni presentata dalla societa’
Telecom Italia S.p.A. ai sensi della legge n. 248/2006 di cui al
procedimento avviato con delibera n. 351/08/CONS», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 29 dicembre 2008, n.
302;
Vista la delibera n. 314/09/CONS del 10 giugno 2009 recante
«Identificazione e analisi dei mercati dell’accesso alla rete fissa
(mercati n. 1, 4 e 5 fra quelli individuati della Raccomandazione
2007/879/CE), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana del 14 luglio 2009, n. 161 – Supplemento ordinario n. 111;
Vista la delibera n. 731/09/CONS del 16 dicembre 2009 recante
«Individuazione degli obblighi regolamentari cui sono soggette le
imprese che detengono un significativo potere di mercato nei mercati
dell’accesso alla rete fissa (mercati n. 1, 4 e 5 fra quelli
individuati dalla Raccomandazione 2007/879/CE)», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 20 gennaio 2010, n.
15 – Supplemento ordinario n. 13;
Vista la delibera n. 125/10/CONS del 16 aprile 2010 recante
«Pubblicazione del rapporto finale del programma di ricerca
«Infrastrutture e servizi a banda larga ed ultralarga» (ISBUL), ed,
in particolare, i contributi relativi allo sviluppo delle reti NGN ed
alle problematiche tecniche economiche e regolamentari ad esso
connessi;
Vista la delibera n. 498/10/CONS del 23 settembre 2010 recante
«Avvio del procedimento in materia di regolamentazione dei servizi di
accesso alle reti di nuova generazione», pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana del 25 ottobre 2010, n. 250;
Vista la raccomandazione della Commissione europea relativa
all’accesso regolamentato alle reti di accesso di nuova generazione
(NGA) del 20 settembre 2010, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
dell’Unione europea del 25 settembre 2010, L 251 (la «Raccomandazione
NGA»);
Vista la «Proposta non vincolante di linee guida per la disciplina
della transizione verso le reti NGN» formulata nell’ambito del
comitato NGN Italia in ottemperanza all’art. 73, comma 6, della
delibera n. 731/09/CONS;
Vista la delibera n. 1/11/CONS dell’11 gennaio 2011 recante
«Consultazione pubblica in materia di regolamentazione dei servizi di
accesso alle reti di nuova generazione» pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana del 22 gennaio 2011, n. 17;
Considerati gli esiti della consultazione pubblica di cui alla
delibera n. 1/11/CONS;
Considerato che lo schema di provvedimento che l’Autorita’ si
appresta a notificare alla Commissione europea, ai sensi dell’art. 12
del codice, – il quale riporta l’Allegato B della delibera n.
1/11CONS integrato con la sintesi delle osservazioni dei soggetti
intervenuti alla consultazione pubblica nonche’ con le valutazioni
dell’Autorita’ in merito a tali osservazioni e con una proposta di
articolato – precisa numerosi aspetti e presenta un maggior dettaglio
nella struttura degli obblighi regolamentari rispetto a quanto
riportato nell’Allegato B della delibera n. 1/11/CONS;
Ritenuto dunque opportuno sottoporre ad una nuova consultazione
pubblica nazionale – che si svolgera’ parallelamente alla
consultazione comunitaria – il suddetto schema di provvedimento al
fine di consentire ai soggetti interessati di esprimere osservazioni
aggiuntive che riguardino gli elementi di novita’ rispetto agli
orientamenti espressi nell’Allegato B della delibera n. 1/11/CONS;
Rilevata inoltre la necessita’, ai fini della conclusione del
procedimento, di disporre di un periodo ulteriore rispetto a quello
stabilito dalla delibera n. 498/10/CONS al fine di esaminare in
maniera esaustiva le osservazioni ed i suggerimenti che saranno
espressi dai soggetti terzi interessati e dalla Commissione europea,
rispettivamente, nell’ambito della consultazione pubblica nazionale e
comunitaria;
Rilevato che, in relazione alle suesposte esigenze istruttorie,
appare congruo determinare una proroga di sessanta giorni del termine
fissato dalla delibera n. 498/10/CONS, fatte salve in ogni caso le
sospensioni di cui all’art. 1, comma 6, di tale delibera;
Udita la relazione dei commissari Nicola D’Angelo e Stefano
Mannoni, relatori ai sensi dell’art. 29 del regolamento concernente
l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorita’;

Delibera:

Art. 1

1. E’ avviata una consultazione pubblica concernente lo schema di
provvedimento relativo alla regolamentazione dei servizi di accesso
alle reti di nuova generazione.
2. Le modalita’ di consultazione e lo schema di provvedimento
sottoposto a consultazione sono riportati rispettivamente negli
allegati A e B della presente delibera, di cui costituiscono parte
integrante e sostanziale.
3. Il termine di conclusione del procedimento istruttorio di cui
alla delibera n. 498/10/CONS, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 250 del 25 ottobre 2010, fissato in
centoventi giorni, e’ prorogato di sessanta giorni.
Copia della presente delibera, comprensiva di allegati, e’
depositata in libera visione del pubblico presso gli uffici
dell’Autorita’ in Napoli, Centro direzionale, Isola B/5.
La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana, priva di allegati, e sul sito web
dell’Autorita’.
Roma, 19 maggio 2011

Il Presidente: Calabro’
I commissari relatori: D’Angelo-Mannoni

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 19 maggio 2011

Architetto.info