AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 4 marzo 2009 | Architetto.info

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 4 marzo 2009

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 4 marzo 2009 - Approvazione delle linee-guida per la commercializzazione dei diritti audiovisivi sportivi, ai sensi dell'articolo 6, comma 6, del decreto legislativo 9 gennaio 2008, n. 9. (Deliberazione n. 96/09/CONS). (09A03513) (GU n. 77 del 2-4-2009 )

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 4 marzo 2009

Approvazione delle linee-guida per la commercializzazione dei
diritti audiovisivi sportivi, ai sensi dell’articolo 6, comma 6, del
decreto legislativo 9 gennaio 2008, n. 9. (Deliberazione n.
96/09/CONS). (09A03513)

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE
NELLE COMUNICAZIONI

Nella riunione del Consiglio del 4 marzo 2009;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, pubblicata nel Supplemento
ordinario n. 154/L alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
– serie generale – del 31 luglio 1997, n. 177;
Visto il decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante «Codice
delle comunicazioni elettroniche» pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
n. 214 del 15 settembre 2003 – Supplemento Ordinario n. 150;
Visto il decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177 recante «testo
unico della radiotelevisione», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana del 7 settembre 2005, n. 208 – supplemento
ordinario n. 150/L;
Visto il decreto legislativo 9 gennaio 2008, n. 9, recante
«Disciplina della titolarita’ e della commercializzazione dei diritti
audiovisivi sportivi e relativa ripartizione delle risorse»,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 1°
febbraio 2008, n. 27, e in particolare l’art. 5, comma 3;
Vista la propria delibera n. 307/08/CONS del 5 giugno 2008,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.148
del 26 giugno 2008 recante «Approvazione del regolamento in materia
di procedure istruttorie e di criteri di accertamento per le
attivita’ demandate all’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni
dal decreto legislativo 9 gennaio 2008, n. 9, recante la «Disciplina
della titolarita’ e della commercializzazione dei diritti audiovisivi
sportivi e relativa ripartizione delle risorse», in particolare il
TITOLO II «Approvazione delle linee guida»;
Considerato che in base all’art. 6, comma 6, del decreto
legislativo 9 gennaio 2008, n. 9, l’Autorita’ per le garanzie nelle
comunicazioni verifica, per i profili di sua competenza, la
conformita’ delle linee guida predisposte dall’organizzatore della
competizione e della formazione e modifica dei pacchetti da parte
dell’intermediario indipendente ai principi e alle disposizioni del
decreto e le approva entro sessanta giorni dal ricevimento delle
stesse;
Vista la nota pervenuta in data 7 gennaio 2009, prot. n. 138, con
la quale la Lega societa’ di pallacanestro Serie A ha trasmesso le
linee-guida, approvate dall’assemblea della stessa Lega il 19
dicembre 2008, in conformita’ a quanto previsto dall’art. 6 del
decreto legislativo 9/2008;
Vista la nota in data 20 gennaio 2009, prot. n. 3394, con la quale
la direzione contenuti audiovisivi e multimediali dell’Autorita’ ha
comunicato alla lega societa’ di pallacanestro serie A l’avvio
dell’istruttoria per l’approvazione delle linee guida per la
commercializzazione dei diritti audiovisivi relativi alle
competizioni sportive riferibili al campionato di pallacanestro di
serie A e agli eventi correlati e il relativo termine di conclusione
del procedimento dell’8 marzo 2009;
Rilevato che a seguito della pubblicazione sul sito dell’Autorita’
in data 20 gennaio 2009 della comunicazione relativa all’avvio del
procedimento istruttorio, non e’ pervenuto alcun contributo da parte
di operatori della comunicazione ai sensi dell’art. 5, comma 2 del
Regolamento di cui alla delibera n. 307/08/CONS;
Rilevato che nel corso dell’audizione dei rappresentanti
dell’organizzatore della competizione, svolta ai sensi dell’art. 5,
comma 1, del Regolamento di cui alla delibera n. 307/08/CONS, in data
3 febbraio 2009, gli uffici dell’Autorita’ hanno rilevato come non
emergesse chiaramente dalla lettura della prima versione delle linee
guida, quali azioni la Lega avrebbe intrapreso in caso di insuccesso
delle procedure competitive ed hanno evidenziato la necessita’ di
prevedere e disciplinare una procedura di assegnazione «residuale»;
Vista la versione definitiva delle linee guida per la
commercializzazione dei diritti audiovisivi relativi alle
competizioni sportive riferibili al campionato di pallacanestro di
serie A e agli eventi correlati, depositate in data 19 febbraio 2009,
prot. n. 13076, con le integrazioni trasmesse in data 2 marzo 2009,
prot. n. 16178, e 3 marzo 2009, prot. 16606, che recepiscono i
rilievi formulati in sede di audizione e disciplinano una procedura
di assegnazione residuale rispetto a quella delineata nella prima
versione;
Ritenuto di poter approvare le predette linee guida, nella versione
definitiva sopra individuata, con le seguenti precisazioni
finalizzate a garantire il rispetto dei principi generali di cui al
decreto legislativo n. 9/2008, di cui l’organizzatore della
competizione dovra’ tener conto nella pubblicizzazione del testo
definitivo delle linee guida e nell’organizzazione delle procedure
competitive:
a) per tutte le fasi di procedura di assegnazione devono
essere rispettati i principi generali di cui al decreto legislativo 9
gennaio 2008, n. 9, avuto specifico riguardo alla garanzia delle
condizioni di assoluta equita’, trasparenza e non discriminazione tra
i partecipanti, con particolare riferimento alla fase della
trattativa privata e della relativa consultazione degli operatori
della comunicazione;
b) al fine di garantire attuazione pratica ai predetti
principi e al piu’ generale principio di tutela della competitivita’
delle procedure di assegnazione, deve essere data rigorosa
applicazione alla previsione di cui all’art. 11, comma 3, del decreto
quanto al regime di assegnazione dei diritti rimasti invenduti,
specificando che qualora anche la seconda procedura competitiva
dovesse avere esito negativo, anche la singola societa’ sportiva
avra’ diritto di commercializzare i diritti relativi alle partite
disputate dalla propria squadra (in casa e in trasferta), e pertanto
in parallelo e in concorrenza non esclusiva con la Lega Basket, salvo
che, ad esito di apposita decisione assunta da tutte le societa’
sportive della stessa Lega all’unanimita’, non siano deliberate la
predisposizione di nuove linee guida per ulteriori procedure
competitive per la commercializzazione in esclusiva, da sottoporre a
nuova procedura di approvazione ai sensi dell’art. 6, comma 6, del
decreto, ovvero la distribuzione diretta attraverso un proprio canale
o piattaforma satellitare ai sensi dell’art. 13 del decreto;
Vista la proposta della direzione contenuti audiovisivi e
multimediali;
Udita la relazione dei commissari Gianluigi Magri e Michele Lauria,
relatori ai sensi dell’art. 29, comma 1, del regolamento concernente
l’organizzazione e il funzionamento dell’Autorita’.

Delibera:

Art. 1.

1. L’Autorita’ approva, ai sensi dell’art. 6, comma 6, del decreto
legislativo 9 gennaio 2008, n. 9, nei sensi, con i limiti e alle
condizioni di cui in motivazione, le linee guida per la
commercializzazione di diritti audiovisivi e radiofonici di seguito
specificate, nella versione definitiva trasmessa dalla Lega Societa’
di pallacanestro serie A, in data 19 febbraio 2009 e integrata in
data 2 marzo 2009.
La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana, nel Bollettino Ufficiale e sul sito web
dell’Autorita’.
Roma, 4 marzo 2009
Il presidente: Calabro’

I commissari relatori: Magri-Lauria

Nota all’art. 3:
Avvertenza:
Il documento allegato alla presente delibera, di cui
costituisce parte integrante, e’ consultabile sul sito
Internet dell’autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni
http://www.agcom.it

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 4 marzo 2009

Architetto.info