AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Architetto.info

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 20 giugno 2002: Approvazione dell'organizzazione degli uffici, della struttura e delle qualifiche dirigenziali della Cassa conguaglio per il settore elettrico ai sensi dell'art. 9, comma 9.1, della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas, 18 ottobre 2000, n. 194/00. (Deliberazione n. 118/02). (GU n. 166 del 17-7-2002)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 20 giugno 2002

Approvazione dell’organizzazione degli uffici, della struttura e
delle qualifiche dirigenziali della Cassa conguaglio per il settore
elettrico ai sensi dell’art. 9, comma 9.1, della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas, 18 ottobre 2000, n.
194/00. (Deliberazione n. 118/02).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 20 giugno 2002;
Premesso che:
con deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 18 ottobre 2000, n. 194/00 (di seguito:
deliberazione n. 194/00) e’ stato adottato, previa acquisizione della
prescritta intesa del Ministero del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica, rilasciata con nota in data 5 ottobre 2000,
prot. 0079957, un corpo minimo di disposizioni in materia di
organizzazione e funzionamento della Cassa conguaglio per il settore
elettrico (di seguito: Cassa conguaglio o CCSE), tese ad implementare
l’assetto organizzativo e procedurale della stessa Cassa conguaglio;
con deliberazione dell’Autorita’ 9 aprile 2001, n. 85/01 (di
seguito: deliberazione n. 85/01), previa la prevista intesa del
Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica,
rilasciata con nota in data 30 marzo 2001, prot. n. 0020675, sono
state disposte le nomine del presidente e dei componenti del comitato
di gestione, nonche’ del presidente e dei componenti ordinari e
supplenti del collegio dei revisori della Cassa conguaglio, come
decise dall’Autorita’ con la delibera 20 febbraio 2001, n. 19/01 (di
seguito: delibera n. 19/01);
con la medesima deliberazione n. 85/01 e’ stato disposto, con
decorrenza dalla data di perfezionamento delle nomine di cui allo
stesso provvedimento, lo scioglimento del collegio commissariale
della Cassa conguaglio;
con la deliberazione n. 194/00, all’art. 9, comma 9.1, e’ stato
previsto che gli uffici della Cassa conguaglio sono organizzati con
deliberazione del comitato di gestione, trasmessa all’Autorita’ per
l’approvazione, nella quale vengono stabilite la struttura
organizzativa e le qualifiche dirigenziali;
il comitato di gestione della Cassa conguaglio, nella seduta del
26 febbraio 2002, ha approvato, unitamente alla “Relazione di
accompagnamento”, l'”Organigramma di CCSE”, il documento di
“Organizzazione degli uffici” e il “Regolamento del trattamento
giuridico ed economico del personale della Cassa conguaglio per il
settore elettrico” (di seguito: “la proposta di organizzazione della
Cassa conguaglio”);
che la documentazione di cui al precedente alinea e’ stata
inviata all’Autorita’, per l’approvazione, con nota 4 marzo 2002,
prot n. 000325;
Considerato che:
la “proposta di organizzazione della Cassa conguaglio” risponde
alle esigenze di snellezza ed operativita’ necessarie per il
consolidamento e lo sviluppo delle attivita’ alla stessa assegnate
nell’ambito del riassetto del sistema di perequazione, di esazione e
gestione del gettito di prestazioni patrimoniali imposte approvato
dall’Autorita’ con deliberazione 18 ottobre 2001, n. 228/01 “Testo
integrato delle disposizioni dell’Autorita’ per l’energia elettrica e
il gas per l’erogazione dei servizi di trasporto, di misura e di
vendita dell’energia elettrica” (di seguito: deliberazione n.
228/01);
la “proposta di organizzazione della Cassa conguaglio” prevede
una organizzazione adatta all’eventuale assunzione di nuove attivita’
e competenze quali, ad esempio, quelle assegnatele con la
deliberazione dell’Autorita’, 17 dicembre 2001, n. 306/01, per la
gestione del fondo per compensazione temporanea di costi di
distribuzione del gas di cui all’art. 5, comma 1, della deliberazione
28 dicembre 2000, n. 237/00, come modificata e integrata dalla
deliberazione n. 58/01;
l’ipotesi di organizzazione degli uffici, delineata nella
“proposta di organizzazione della Cassa conguaglio”, prevede funzioni
di “staff” e di “line” in linea con le esigenze descritte e con la
prescritta ottimizzazione operativa delle attivita’;
la ristrutturazione delle unita’ organizzative tradizionali reca,
rispetto al precedente assetto, coerentemente con le necessita’
funzionali della Cassa conguaglio, l’inserimento di nuove funzioni
quali: legale; ispettorato (internal/external auditing);
programmazione e progetti; sistemi informatici;
Ritenuto che:
sia necessario procedere all’approvazione della proposta della
Cassa conguaglio anche al fine di permettere la determinazione della
struttura del bilancio di previsione e del relativo conto consuntivo,
nonche’ l’introduzione della contabilita’ economica analitica per
centri di costo e la determinazione del regolamento di contabilita’
generale, previsti all’art. 10, commi 10.1 e 10.2, della
deliberazione n. 194/00;
le qualifiche dirigenziali previste nel documento di
“Organizzazione degli uffici” di cui alla proposta della Cassa
conguaglio siano, per numero e collocazione, rispondenti ai livelli
professionali ed alle esigenze di direzione e coordinamento necessari
per lo svolgimento delle attivita’ di competenza della stessa CCSE;
le disposizioni del presente provvedimento sono applicabili
indistintamente al personale di ruolo e a quello distaccato ai sensi
dell’art. 9, comma 9.5, della deliberazione dell’Autorita’ n. 194/00,
siccome rettificato dalla deliberazione dell’Autorita’ 12 novembre
2001, n. 249 (di seguito: deliberazione n. 249/01);
Visti:
il decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 15
settembre 1947, n. 396;
il decreto legislativo 26 gennaio 1948, n. 98 e, in particolare
l’art. 2;
la legge 6 dicembre 1962, n. 1643;
la legge 25 novembre 1971, n. 1041;
la legge 29 ottobre 1984, n. 720;
la legge n. 481/1995 e, in particolare, l’art. 3, commi 1 e 6;
Viste:
la deliberazione n. 194/00, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale –
serie generale – n. 257 del 3 novembre 2000;
la deliberazione n. 85/01, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale –
serie generale – n. 102 del 4 maggio 2001;
la deliberazione n. 249/01, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale –
serie generale – n. 276 del 27 novembre 2001;
la deliberazione n. 228/01, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale –
serie generale – n. 297 del 22 dicembre 2001;
Delibera:
Sono approvate, ai sensi dell’art. 9, comma 9.1, della
deliberazione n. 194/00, la “Relazione di accompagnamento”,
l'”Organigramma di CCSE”, il documento di “Organizzazione degli
uffici”, il “Regolamento del trattamento giuridico ed economico del
personale della Cassa conguaglio per il settore elettrico”, nonche’
le qualifiche dirigenziali, di cui alla “proposta di organizzazione
della Cassa conguaglio”, trasmessa all’Autorita’ con nota del 4 marzo
2002, prot. n. 000325.
Il presente provvedimento viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel sito internet dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas (www.autorita.energia.it) ed entra in
vigore a far data dalla sua pubblicazione.
Milano, 20 giugno 2002
Il presidente: Ranci

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Architetto.info