AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Architetto.info

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 17 dicembre 2001: Assegnazione in via transitoria alla Cassa conguaglio per il settore elettrico della gestione del fondo, di cui all'art. 5 della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 28 dicembre 2000, n. 237/00. (Deliberazione n. 306/01). (GU n. 13 del 16-1-2002)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 17 dicembre 2001

Assegnazione in via transitoria alla Cassa conguaglio per il settore
elettrico della gestione del fondo, di cui all’art. 5 della
deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
28 dicembre 2000, n. 237/00. (Deliberazione n. 306/01).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 17 dicembre 2001,
Premesso che:
ai sensi dell’art. 5, comma 1, della deliberazione dell’Autorita’
28 dicembre 2000, n. 237 (di seguito: deliberazione n. 237/00),
pubblicata nel supplemento ordinario n. 2 alla Gazzetta Ufficiale –
serie generale – n. 4 del 5 gennaio 2001, come modificata ed
integrata dalla deliberazione 13 marzo 2001, n. 58, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 74 del 29 marzo 2001 (di
seguito: deliberazione n. 58/01), e’ istituito un fondo per la
compensazione temporanea di costi elevati di distribuzione con
decorrenza dal 1 luglio 2001 (di seguito: Fondo di compensazione);
ai sensi dell’art. 5, comma 2, della deliberazione n. 237/00,
l’Autorita’ determina annualmente il valore della quota QFNC a carico
degli ambiti tariffari diversi da quelli a costo elevato, come
percentuale uniforme del costo di distribuzione riconosciuto in
misura non superiore al due per cento;
l’art. 4 della deliberazione n. 58/01 prevede che il Fondo di
compensazione sia amministrato dall’Autorita’ avvalendosi, per le
procedure di riscossione ed erogazione dei contributi, di un istituto
bancario;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n.
481/1995), in particolare l’art. 3, comma 1;
il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164, di attuazione
della direttiva n. 98/30/CE recante norme comuni per il mercato
interno del gas naturale, a norma dell’art. 41 della legge 17 maggio
1999, n. 144;
la deliberazione n. 237/00;
la deliberazione n. 58/01;
Considerato che l’istituzione del Fondo di compensazione
costituisce una novita’ nel settore del gas e, conseguentemente, pone
la necessita’ di valutare la funzionalita’ della disciplina
organizzativa e sostanziale di detto Fondo in considerazione delle
evidenze che emergeranno dalla fase di prima attuazione al fine di
apportare le modifiche che si rendessero necessarie in ragione delle
specifiche esigenze del settore;
Ritenuto che:
anche al fine di disporre di tutti gli elementi necessari a
definire i contenuti dell’incarico richiamato nel terzo alinea della
premessa, sia opportuno che, in una prima fase sperimentale,
l’Autorita’, ai fini dell’amministrazione del Fondo, si avvalga della
Cassa conguaglio per il settore elettrico (di seguito: Cassa), stante
la consolidata esperienza da questa maturata nella gestione di
analoghe attivita’ nel settore dell’energia elettrica;
ai fini di cui al precedente alinea, sia necessario istituire un
apposito conto presso la Cassa allo scopo di permettere versamenti e
prelievi in relazione ai riconoscimenti di costo previsti dall’art.
3, commi 2 e 3, della deliberazione n. 58/01;

Delibera:
Art. 1.

Definizioni

Ai fini del provvedimento:
a) l’Autorita’ e’ l’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas;
b) Cassa del conguaglio e’ la Cassa conguaglio per il settore
elettrico;
c) deliberazione n. 58/01 e’ la deliberazione 13 marzo 2001, n.
58/01;
d) fondo di compensazione e’ il fondo per la compensazione
temporanea di costi di distribuzione del gas di cui all’art. 5,
comma 1, della deliberazione 28 dicembre 2000, n. 237/00, come
modificata e integrata dalla deliberazione n. 58/01.

Art. 2.

Affidamento in via transitoria alla Cassa conguaglio della gestione
del fondo di compensazione

2.1. Per un periodo di un anno decorrente dal 1 aprile 2002,
l’Autorita’, ai fini all’amministrazione del fondo di compensazione,
si avvale della Cassa conguaglio quanto alle attivita’ di gestione
delle procedure di riscossione ed erogazione dei contributi. A tale
fine la Cassa conguaglio definisce, entro il termine di cui al
presente comma, le modalita’ operative in base alle quali gli
esercenti effettuano i versamenti sul conto di cui al comma 2.2.
2.2. Al fine di gestire le disponibilita’ di pertinenza del fondo
di compensazione, e’ istituito presso la Cassa conguaglio il conto
per la compensazione temporanea di costi elevati di distribuzione del
gas.

Art. 3.

Disposizioni finali

La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e nel sito Internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it) ed entra in vigore a far data dalla sua
pubblicazione.
Milano, 17 dicembre 2001
Il presidente: Ranci

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Architetto.info