AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Architetto.info

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 31 gennaio 2002: Approvazione di modifica degli articoli 16 e 18 della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 18 ottobre 2001, n. 229/01. (Deliberazione n. 21/02). (GU n. 47 del 25-2-2002)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 31 gennaio 2002

Approvazione di modifica degli articoli 16 e 18 della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 18 ottobre 2001, n.
229/01. (Deliberazione n. 21/02).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA
ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 31 gennaio 2002,
Premesso che:
l’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito:
l’Autorita), con la deliberazione 18 ottobre 2001, n. 229/01,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale, n. 287
dell’11 dicembre 2001 (di seguito: deliberazione n. 229/01) ha
adottato una direttiva concernente le condizioni contrattuali del
servizio di vendita del gas ai clienti finali attraverso reti di
gasdotti locali, ai sensi dell’art. 2, comma 12, lettera h), della
legge 14 novembre 1995, n. 481;
che l’art. 18 della sopraindicata direttiva fissa al 1 marzo 2002
la data di decorrenza delle prescrizioni della direttiva, con
l’eccezione degli articoli 9, 10 e 16 la cui entrata in vigore e’
prevista a decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e nel sito Internet
dell’Autorita’;
che la Federazione italiana delle imprese dei servizi idrici
energetici e vari (di seguito: Federgasacqua) e la Federazione gas
Italia (di seguito: GasIt) hanno rappresentato con lettera del 20
dicembre 2001 (prot. Autorita’ n. 024291), a nome dei loro associati
l’impossibilita’ di attuare nei tempi previsti le prescrizioni della
deliberazione n. 229/01;
che gli uffici dell’Autorita’ hanno ricevuto comunicazioni
telefoniche di eguale contenuto da parte di esercenti che hanno
richiesto chiarimenti in ordine all’applicazione della deliberazione
n. 229/01;
Vista la deliberazione n. 229/01;
Ritenuto che sia opportuno accogliere l’istanza avanzata dagli
esercenti e procedere ad una modifica degli articoli 16 e 18 della
deliberazione n. 229/01, in modo da consentire gli interventi di
riorganizzazione delle attivita’ aziendali finalizzate al rispetto
degli obblighi previsti;

Delibera

di modificare gli articoli 16 e 18 della deliberazione dell’Autorita’
per l’energia elettrica e il gas 18 ottobre 2001, n. 229/01,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 287 dell’11
dicembre 2001, sostituendoli con il testo seguente:
“Art. 16 (Disposizioni transitorie relative al deposito
cauzionale). – Per i clienti con contratti di vendita in essere al
momento della pubblicazione della presente direttiva nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana e nel sito internet
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(www.autorita.energia.it):
a) l’esercente comunica ai clienti le forme di garanzia da essi
previste;
b) l’esercente puo’ trattenere a titolo di deposito cauzionale,
effettuando i relativi conguagli, le somme versate dai clienti
precedentemente all’entrata in vigore del presente provvedimento come
anticipo sui consumi o come garanzia;
c) qualora i conguagli previsti alla precedente lettera b)
debbano essere versati dal cliente all’esercente, tali conguagli sono
effettuati in due rate nell’arco di un anno;
d) qualora i conguagli previsti alla precedente lettera b)
debbano essere versati dall’esercente al cliente, tali conguagli sono
versati entro il 30 luglio 2002;
e) nei casi di clienti con consumi fino a 5000 mc/anno con
domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito delle
bollette, gli esercenti restituiscono la somma versata dal cliente
come anticipo o come garanzia entro il 30 luglio 2002”.
“Art. 18 (Entrata in vigore). – 18.1. Le disposizioni di cui agli
articoli 4, 5, 6, 10, 15 e dell’art. 3, commi 3.1 e 3.2 e dell’art.
7, commi 7.1 e 7.2, entrano in vigore il 2 maggio 2002. Le
disposizioni di cui agli articoli 8, 9, 11, 12, 13, 14 e agli
articoli 3, commi 3.3, 3.4, 3.5, 3.6 e dell’art. 7, comma 7.3,
entrano in vigore il 1 luglio 2002;
18.2. Fatto salvo quanto disposto al precedente comma 18.1, le
disposizioni della presente direttiva entrano in vigore a decorrere
dal giorno successivo alla pubblicazione nel sito Internet
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (www.autorita.
energia. it);”,
di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale e
nel sito internet dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(www.autorita.energia.it).
Milano, 31 gennaio 2002
Il presidente: Ranci

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Architetto.info