AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Architetto.info

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 28 dicembre 2001: Modifica della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 2 marzo 2000, n. 47/00 in caso di societa' separate di distribuzione e di vendita del gas naturale. (Deliberazione n. 334/01). (GU n. 58 del 9-3-2002)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 28 dicembre 2001

Modifica della deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e
il gas 2 marzo 2000, n. 47/00 in caso di societa’ separate di
distribuzione e di vendita del gas naturale. (Deliberazione n.
334/01).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 28 dicembre 2001;
Premesso che:
l’art. 2, comma 12, lettera h), della legge 14 novembre 1995, n.
481 (di seguito: legge n. 481/1995), prevede che l’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas (di seguito: l’Autorita) emani le
direttive concernenti la produzione e l’erogazione dei servizi da
parte dei soggetti esercenti i servizi medesimi, definendo i livelli
generali di qualita’ riferiti al complesso delle prestazioni e i
livelli specifici di qualita’ riferiti alla singola prestazione da
garantire all’utente;
l’Autorita’ ha definito la disciplina dei livelli specifici e
generali di qualita’ commerciale dei servizi di distribuzione e di
vendita del gas con la deliberazione 2 marzo 2000, n. 47/00,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 90 del 17
aprile 2000 (di seguito: deliberazione n. 47/00); e che tale
deliberazione prevede all’art. 31 che “l’esercente che svolge
esclusivamente attivita’ di vendita risponde nei confronti
dell’utente, che stipuli con esso il contratto di fornitura, della
corretta applicazione delle disposizioni contenute nella presente
direttiva”;
Ai sensi dell’art. 21, commi 2, 3 e 4, del decreto legislativo 23
maggio 2000, n. 164, di attuazione della direttiva 98/30/CE recante
norme comuni per il mercato interno del gas naturale, a norma
dell’art. 41 della legge 17 maggio 1999, n. 144 (di seguito: decreto
legislativo n. 164/2000), l’attivita’ di distribuzione di gas
naturale e’ soggetta a separazione societaria dall’attivita’ di
vendita e che tale separazione societaria deve avere luogo a
decorrere dal 1 gennaio 2002, per gli esercenti che forniscono almeno
centomila clienti finali e a decorrere dal 1 gennaio 2003, per gli
esercenti che svolgendo unicamente attivita’ di distribuzione e di
vendita forniscono meno di centomila clienti finali;
Visti:
la legge n. 481/1995;
il decreto legislativo n. 164/2000, ed in particolare l’art. 21,
commi 2, 3 e 4;
la deliberazione n. 47/00, ed in particolare l’art. 31;
Considerato che esiste incertezza sulle responsabilita’ relative
alla qualita’ commerciale da assegnare rispettivamente alla societa’
di distribuzione e alla societa’ di vendita del gas naturale quando
le due attivita’ sono societariamente separate;
Ritenuto opportuno che l’Autorita’ definisca gli obblighi dei
soggetti che esercitano in modo societariamente separato le attivita’
di distribuzione e di vendita del gas naturale con riferimento alla
disciplina della qualita’ commerciale introdotta dalla deliberazione
n. 47/00;
Delibera
di modificare l’art. 31 della deliberazione dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas 2 marzo 2000, n. 47/00, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 90 del 17 aprile 2000,
sostituendolo con il seguente:
“Art. 31
Societa’ separate di distribuzione e di vendita di gas naturale
31.1 Il soggetto che esercita l’attivita’ di vendita di gas
naturale in modo societariamente separato dall’attivita’ di
distribuzione di gas naturale e’ tenuto al rispetto sia degli
articoli 11 e 14, limitatamente a reclami o a richieste di
informazioni scritte relative al servizio di vendita, sia al rispetto
dei conseguenti obblighi di registrazione e di comunicazione di cui
agli articoli 27, 28 e 29. Il soggetto che esercita l’attivita’ di
vendita e’ tenuto anche al rispetto dell’art. 30, comma 1.
31.2 Il soggetto che esercita l’attivita’ di distribuzione di gas
naturale in modo societariamente separato dall’attivita’ di vendita
rispetta la presente direttiva con esclusione di quanto previsto dal
precedente comma 31.1.
31.3 Il soggetto che esercita l’attivita’ di distribuzione di gas
naturale in modo societariamente separato dall’attivita’ di vendita
risponde per quanto concerne il pronto intervento agli obblighi
previsti dalla presente direttiva. In particolare comunica
tempestivamente i recapiti telefonici per il servizio di pronto
intervento ed ogni loro eventuale variazione ai venditori di cui al
precedente comma 31.1, che svolgono l’attivita’ di vendita sul suo
territorio per la dovuta informazione alla clientela”.
La presente deliberazione e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it) ed entra in vigore dalla data di
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Milano, 28 dicembre 2001
Il presidente: Ranci

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Architetto.info