AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 27 febbraio 2002: Aggiornamento per il bimestre marzo-aprile 2002 | Architetto.info

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 27 febbraio 2002: Aggiornamento per il bimestre marzo-aprile 2002

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 27 febbraio 2002: Aggiornamento per il bimestre marzo-aprile 2002 di componenti e parametri della tariffa elettrica e adozione di disposizioni recanti modificazioni della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 25 febbraio 1999, n. 24/99. (Deliberazione n. 24/02). (GU n. 62 del 14-3-2002)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 27 febbraio 2002

Aggiornamento per il bimestre marzo-aprile 2002 di componenti e
parametri della tariffa elettrica e adozione di disposizioni recanti
modificazioni della deliberazione dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas 25 febbraio 1999, n. 24/99. (Deliberazione n.
24/02).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 27 febbraio 2002;
Premesso che:
rispetto al valore preso a riferimento nella deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito:
l’Autorita) 27 dicembre 2001, n. 319/01, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 13 del 16 gennaio 2002 (di seguito:
deliberazione n. 319/01) di aggiornamento della tariffa elettrica, il
costo unitario riconosciuto dei combustibili (Vt) ha registrato una
variazione maggiore del 2%;
l’art. 2 del decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato 21 novembre 2000, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 280 del 30 novembre 2000, come
modificato dal decreto del Ministro delle attivita’ produttive 10
dicembre 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale –
n. 291 del 15 dicembre 2001 (di seguito: decreto 21 novembre 2000) ha
disposto, tra l’altro, la cessione dei diritti e delle obbligazioni
relative all’acquisto di energia elettrica, comunque prodotta da
altri operatori nazionali, da parte dell’Enel S.p.a. alla societa’
Gestore della rete di trasmissione nazionale S.p.a. (di seguito: il
Gestore della rete) ai sensi dell’art. 3, comma 12, del decreto
legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto legislativo n.
79/1999);
l’art. 4, comma 1, del decreto 21 novembre 2000, prevede che fino
all’entrata in funzione del sistema delle offerte di cui all’art. 5,
comma 1, del decreto legislativo n. 79/1999, il Gestore della rete
ceda l’energia elettrica di cui all’art. 22, comma 3, della legge 9
gennaio 1991, n. 9, nonche’ quella prodotta da parte delle imprese
produttrici-distributrici, ai sensi del titolo IV, lettera B), del
provvedimento Comitato interministeriale dei prezzi 29 aprile 1992,
n. 6 (di seguito: provvedimento CIP n. 6/92), mediante procedure
concorsuali, disciplinate dall’Autorita’ secondo criteri di
pubblicita’, trasparenza e non discriminazione, secondo le
disposizioni contenute nel decreto 21 novembre 2000 e comunque con
modalita’ preventivamente comunicate al Ministero delle attivita’
produttive;
il Gestore della rete ha comunicato con lettera in data 20 febbraio
2002 (prot. Autorita’ n. 003532 del 21 febbraio 2002), l’esito delle
procedure concorsuali per la cessione su base annuale dell’energia
elettrica di cui all’art. 3, comma 12, del decreto legislativo n.
79/1999, in base al disposto del decreto del Ministero dell’industria
21 novembre 2000 e della deliberazione dell’Autorita’ 21 dicembre
2001, n. 308/01 (di seguito: deliberazione n. 308/01) e della
deliberazione dell’Autorita’ 31 gennaio 2002, n. 20/02 (di seguito:
deliberazione n. 20/02);
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo n. 79/1999;
l’art. 8 della legge 23 dicembre 1998, n. 448;
il decreto del Presidente della Repubblica 22 maggio 1963, n. 730;
il decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato 19 dicembre 1995, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 39 del 16 febbraio 1996;
il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 15 gennaio
1999, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 11
del 15 gennaio 1999;
il decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio
e della programmazione economica 26 gennaio 2000, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 27 del 3 febbraio 2000;
il decreto 21 novembre 2000;
il provvedimento CIP n. 6/92;
Viste:
la deliberazione dell’Autorita’ 26 giugno 1997, n. 70/97,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 150 del 30
giugno 1997 (di seguito: deliberazione n. 70/97) come modificata ed
integrata dall’Autorita’ con deliberazione 21 ottobre 1997, n.
106/97, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 255
del 31 ottobre 1997, deliberazione 23 dicembre 1997, n. 136/97,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 301 del 29
dicembre 1997, deliberazione 24 giugno 1998, n. 74/98, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 150 del 30 giugno
1998, deliberazione 27 ottobre 1998, n. 132/98, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 255 del 31 ottobre 1998,
deliberazione 22 dicembre 1998, n. 161/98, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 304 del 31 dicembre 1998,
deliberazione 25 febbraio 1999, n. 24/99, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 48 del 27 febbraio 1999,
deliberazione 22 aprile 1999, n. 54/99, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 99 del 29 aprile 1999, deliberazione
24 giugno 1999, n. 88/99, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie
generale – n. 152 del 1 luglio 1999, deliberazione 25 agosto 1999, n.
125/99, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 202
del 28 agosto 1999, deliberazione 25 ottobre 1999, n. 160/99,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 256 del 30
ottobre 1999, deliberazione 29 dicembre 1999, n. 206/99, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 306 del 31 dicembre
1999 supplemento ordinario n. 235, deliberazione 24 febbraio 2000, n.
39/00, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 49
del 29 febbraio 2000, deliberazione 21 aprile 2000, n. 81/00,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 98 del 28
aprile 2000, deliberazione 22 giugno 2000, n. 113/00, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 151 del 30 giugno
2000, e deliberazione n. 159/00, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
– serie generale – n. 203 del 31 agosto 2000, deliberazione 24
ottobre 2000, n. 198/00, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie
generale n. 254 del 30 ottobre 2000, deliberazione 28 dicembre 2000,
n. 244/00, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n.
4 del 5 gennaio 2001, supplemento ordinario, deliberazione 20
febbraio 2001, n. 27/01, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie
generale n. 56 dell’8 marzo 2001, deliberazione n. 90/01, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 107 del 10 maggio
2001, deliberazione n. 146/01, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale –
serie generale – n. 155 del 6 luglio 2001, deliberazione n. 189/01,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 231 del 13
settembre 2001, deliberazione n. 242/01, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 260 dell’8 novembre 2001,
deliberazione n. 319/01;
la deliberazione dell’Autorita’ 20 dicembre 2000, n. 230/00
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale supplemento ordinario – serie
generale – n. 4 del 5 gennaio 2001 (di seguito: deliberazione n.
230/00);
il testo integrato delle disposizioni dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas per l’erogazione dei servizi di trasporto, di
misura e di vendita dell’energia, riportato nell’allegato A alla
deliberazione dell’Autorita’ 15 novembre 2001, n. 262/01 pubblicato
nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale – serie generale –
n. 297 del 22 dicembre 2001 (di seguito: testo integrato);
la deliberazione n. 308/01;
deliberazione 27 dicembre 2001, n. 316/01, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 12 del 15 gennaio 2002;
la deliberazione dell’Autorita’ 27 dicembre 2001, n. 318/01
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 12 del 15
gennaio 2002;
la deliberazione n. 20/02;
Considerato che:
ai sensi dell’art. 2, comma 2.4, della deliberazione n. 230/00 il
parametro Ct, definito come il costo unitario variabile riconosciuto
dell’energia elettrica prodotta da impianti termoelettrici che
utilizzano combustibili fossili commerciali, di cui all’art. 6, comma
6.5, della deliberazione n. 70/97, viene aggiornato dall’Autorita’,
all’inizio di ciascun bimestre, qualora si registrino variazioni, in
aumento o in diminuzione, maggiori del 2% del parametro Vt, definito
come il costo unitario riconosciuto dei combustibili, di cui al
medesimo art. 6, comma 6.5, della deliberazione n. 70/97;
il prezzo medio del paniere di combustibili fossili sui mercati
internazionali, di cui all’allegato n. 1 della deliberazione
dell’Autorita’ n. 24/99, come modificato dalla deliberazione n.
146/01, e’ determinato sulla base delle quotazioni mensili, espresse
in US$/barile (Fob Breakeven Price), rilevate a Rotterdam, dei
quattro greggi Arabian Light, Iranian Light, AlgeriaSaharan Blend e
Lybia-Zuetina, pubblicate dal Platt’s Oilgram Price Report, nella
tabella World Crude Oil Price, e delle quotazioni settimanali di
alcuni tipi di carbone assunti a riferimento, provenienti da Stati
Uniti d’America, Sud Africa, Cina, Polonia, Colombia e Venezuela,
riportate dalla pubblicazione Coal Week International, nella tabella
Steam Coal Assessment;
alcuni tipi di greggio assunti a riferimento nel paniere di
combustibili fossili sui mercati internazionali, di cui
all’allegato 1 della deliberazione dell’Autorita’ n. 24/99, come
modificato dalla deliberazione n. 146/01, e precisamente quelli
denominati Algeria-Saharan Blend e Lybia-Zuetina non risultano piu’
quotati con riferimento al mercato di Rotterdam e non vengono piu’
riportati nella pubblicazione Platt’s Oilgram Price Report a partire
dal 1 gennaio 2002;
alcuni tipi di carbone assunti a riferimento nel paniere di
combustibili fossili sui mercati internazionali, di cui
all’allegato 1 della deliberazione dell’Autorita’ n. 24/99, come
modificato dalla deliberazione n. 146/01, e precisamente quello
denominato Usa-Gulf Coast (12500 Btu/lb, 1,0% S, 12% Ash) non viene
piu’ riportato dalla pubblicazione Platt’s International Coal Report,
che ha incorporato la pubblicazione Coal Week International, a
partire dal 1 gennaio 2002, mentre quelli denominati Sud
Africa-Richards Bay (11500 Btu/lb, 1,0% S, 16% Ash) e Polonia-Baltic
Ports (12600 Btu/lb, 0,8% S, 8,5% Ash) sono stati sostituiti,
rispettivamente, dai carboni denominati Sud Africa-Richards Bay
(11200 Btu/lb, 1,0% S, 16% Ash) e Polonia-Baltic Ports (11300 Btu/lb,
0,8% S, 15% Ash);
ai sensi del comma 20.2, del testo integrato i parametri gamma, PG
e PG in base T e la componente CCA sono pubblicati dall’Autorita’
prima dell’inizio di ciascun bimestre qualora si registrino
variazioni, in aumento o diminuzione, maggiori del 2% del parametro
Vt, rispetto al valore applicato nel bimestre in corso;
ai sensi del comma 22.5, del testo integrato la componente PV e’
pubblicata dall’Autorita’ prima dell’inizio di ciascun bimestre
qualora si registrino variazioni, in aumento o diminuzione, maggiori
del 2% del parametro Vt, rispetto al valore applicato nel bimestre in
corso;
ai sensi del comma 34.6 del testo integrato, i valori delle
componenti tariffarie A, ad esclusione di quelli della componente
tariffaria A7, sono determinati dall’Autorita’;
Considerato altresi’ che:
ai sensi del comma 42.1 del testo integrato, il conto per nuovi
impianti da fonti rinnovabili ed assimilate viene utilizzato tra
l’altro per coprire la differenza tra i costi sostenuti dal Gestore
della rete per l’acquisto di energia elettrica ai sensi dell’art. 3,
comma 12, del decreto legislativo n. 79/1999 e la somma dei ricavi
derivanti dalla vendita dell’energia elettrica sul mercato e dalla
vendita dei diritti di cui all’art. 11, comma 3, del medesimo decreto
legislativo;
le entrate derivanti dall’applicazione della componente tariffaria
A7 sono anche destinate alla copertura dell’onere ammesso al rimborso
del conto per nuovi impianti da fonti rinnovabili ed assimilate, di
cui al comma 40.1, lettera b), del testo integrato;
le previsioni di entrata relative alla componente tariffaria A7
devono essere modificate per tenere conto sia degli aggiornamenti in
corso d’anno delle previsioni relative alla produzione idroelettrica
per l’anno 2002, sia degli aggiornamenti delle previsioni circa
l’andamento del parametro Ct nell’anno 2002;
la rideterminazione dell’onere annuale, di cui all’art. 9, comma 2,
del decreto 26 gennaio 2000, ed il termine previsto dall’art. 9,
comma 2, ultimo periodo, del medesimo decreto comportano la
necessita’ di prevedere la copertura, a titolo di acconto e salvo
conguaglio, dei costi delle attivita’ di cui all’art. 8, comma 1,
lettera c), punto iii), del decreto 26 gennaio 2000;
i costi previsti per l’anno 2002 dalla societa’ SoGIN S.p.a. per lo
svolgimento delle attivita’ di cui all’art. 8, comma 1, lettera c),
punti i), ii) e iv), del decreto 26 gennaio 2000, e dal Consorzio
smantellamento impianti del ciclo del combustibile nucleare per lo
svolgimento delle attivita’ di cui all’art. 8, comma 1, lettera c),
punto iii), e presentati all’Autorita’ in data 27 settembre 2001 non
risultano inferiori a quelli richiesti per l’anno 2001;
Ritenuta l’opportunita’ di:
modificare la disciplina relativa alla determinazione del prezzo
medio del paniere di combustibili fossili sui mercati internazionali,
di cui all’allegato n. 1 della deliberazione n. 24/99, come
modificato dalla deliberazione n. 146/01, individuando le quotazioni
dei greggi sostitutive della tipologia Algeria-Saharan Blend e
Lybia-Zuetina e le quotazioni dei carboni sostitutive della tipologia
Usa-Gulf Coast (12500 Btu/lb, 1,0% S, 12% Ash) e Polonia-Baltic Ports
(12600 Btu/lb, 0,8% S, 8,5% Ash) da assumere come riferimento al fine
della determinazione in parola;
adeguare la componente tariffaria A3, tenuto conto dell’esito delle
procedure concorsuali per la cessione su base annuale dell’energia
elettrica di cui all’art. 3, comma 12, del decreto legislativo n.
79/1999 e della variazione della previsione circa le entrate
derivanti dall’applicazione della componente tariffaria A7;
riconoscere, a titolo di acconto e salvo conguaglio, per il
bimestre marzo-aprile 2002, un’aliquota della componente tariffaria
A2 pari a quella stabilita per il secondo semestre 2001 a seguito
dell’adeguamento della medesima componente tariffaria stabilito con
la deliberazione n. 146/01;
Delibera:
Art. 1.
Definizioni
1.1 Ai fini del presente provvedimento, si applicano le definizioni
riportate all’art. 1 del testo integrato, allegato A alla
deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 18
ottobre 2001, n. 228/01 e sue successive modificazioni (di seguito:
testo integrato).

Art. 2.
Modifica della disciplina relativa
alla determinazione del prezzo del paniere
di combustibili fossili sui mercati internazionali.
2.1 La disciplina relativa alla determinazione dell’indice gas
naturale, di cui all’allegato 1 della deliberazione n. 24/99, viene
modificata sostituendo, a partire dal mese di gennaio 2002, le
quotazioni dei greggi denominati Saharan Blend e Zuetina con la
quotazione media dei due greggi denominati Arabian Light e Iranian
Light e quotati Fob Breakeven Price, in US$/barile, a Rotterdam,
moltiplicata rispettivamente per i seguenti fattori:
Saharan Blend: 1,073;
Zuetina: 1,076.
2.2 La disciplina relativa alla determinazione dell’indice carbone,
di cui all’allegato 1 della deliberazione n. 24/99, come modificato
dalla deliberazione n. 146/01, viene modificata sostituendo, a
partire dal mese di gennaio 2002 le quotazioni relative al tipo di
carbone denominato Usa-Gulf Coast e PoloniaBaltic Ports (12600
Btu/lb) con quelle relative rispettivamente al carbone denominato
Usa-Hampton Roads e Polonia-Baltic Ports (11300 Btu/lb) moltiplicate
per i seguenti fattori moltiplicatori:
Usa-Hampton Roads, quotazione Low: 0,945;
Usa-Hampton Roads, quotazione High: 0,946;
Polonia-Baltic Ports (11300 Btu/lb), quotazione Low: 1,242;
Polonia-Baltic Ports (11300 Btu/lb), quotazione High: 1,246.

Art. 3.
Aggiornamento del costo unitario
riconosciuto dei combustibili e del parametro Ct
3.1 Il costo unitario riconosciuto dei combustibili (Vt), di cui
all’art. 6, comma 6.8, della deliberazione n. 70/97, e successive
modificazioni e integrazioni, determinato sulla base del prezzo medio
del paniere di combustibili fossili sui mercati internazionali,
definito come nell’allegato 1 della deliberazione dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas 25 febbraio 1999, n. 24/99, e riferito
al periodo ottobre 2001 – gennaio 2002, e’ fissato pari a 1,555
centesimi di euro/Mcal.
3.2 Il parametro Ct per il secondo bimestre (marzo-aprile) 2002 e’
pari a 3,514 centesimi di euro/kWh.

Art. 4.
Aggiornamento dei parametri gamma PG,
PGT e della componente CCA
4.1 I valori dei parametri gamma, PGT e delle componenti CCA per
il secondo bimestre (marzo-aprile) 2002 sono fissati come indicato
rispettivamente nelle tabelle 1, 2, 3.1 e 3.2 allegate alla presente
deliberazione.
4.2 Il parametro PG per il secondo bimestre (marzo-aprile) 2002 e’
pari a 5,571 centesimi di euro/kWh.

Art. 5.
Aggiornamento delle componenti PV
5.1 I valori della componente PV sono fissati per il secondo
bimestre (marzo-aprile) 2002 come indicato nella tabella 4 allegata
alla presente deliberazione.

Art. 6.
Aggiornamento delle componenti A e UC
6.1 I valori delle componenti tariffarie A di cui al comma 34.2,
lettere da a) a e), del testo integrato e i valori della componente
tariffaria UC4 di cui all’art. 19 del testo integrato sono fissate
come indicato nella tabella 5.
6.2 I valori delle componenti tariffarie A e UC per i soggetti di
cui al comma 55.2, del testo integrato sono fissate come indicato
nella tabella 6.

Art. 7.
Disposizioni finali
8.1 Il presente provvedimento, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel sito internet dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas (www.autorita.energia.it), ha effetto a
decorrere dal 1 marzo 2002.
Milano, 27 febbraio 2002
Il presidente: Ranci

Tabella 1
PARAMETRO gamma

=====================================================================
Tipologie di contratto di cui al comma 2.2 del testo |
integrato |Parametro gamma
=====================================================================
Lettera a) Utenza domestica in bassa tensione…. | 1,0713
———————————————————————
Lettera b) Utenze in bassa tensione di illuminazione |
pubblica…. | 0,9130
———————————————————————
Lettera c) Altre utenze in bassa tensione…. | 1,1815
———————————————————————
Lettera d) Utenze in media tensione di illuminazione |
pubblica…. | 0,8622
———————————————————————
Lettera e) Altre utenze in media tensione…. | 1,1393
———————————————————————
Lettera f) Utenze in alta e altissima tensione…. | 0,9925

Tabella 2
PARAMETRO PG in base T

=====================================================================
Fascia oraria | PG in base T (centesimi di euro/kWh)
=====================================================================
F1…. | 12,852
F2…. | 7,269
F3…. | 5,549
F4…. | 3,514

Tabella 3.1
COMPONENTE CCA PER I CLIENTI FINALI NON DOTATI
DI MISURATORI ATTI A RILEVARE L’ENERGIA ELETTRICA
PER CIASCUNA DELLE FASCE ORARIE F1, F2, F3 ED F4

=====================================================================
Tipologie di contratto di cui al comma |
2.2 del testo integrato |CCA (centesimi di euro/kWh)
=====================================================================
Lettera a) Utenza domestica in bassa |
tensione…. | 5,97
———————————————————————
Lettera b) Utenze in bassa tensione di |
illuminazione pubblica…. | 5,09
———————————————————————
Lettera c) Altre utenze in bassa |
tensione…. | 6,58
———————————————————————
Lettera d) Utenze in media tensione di |
illuminazione pubblica…. | 4,80
———————————————————————
Lettera e) Altre utenze in media |
tensione…. | 6,35
———————————————————————
Lettera f) Utenze in alta e altissima |
tensione…. | 5,53

Tabella 3.2
COMPONENTE CCA PER I CLIENTI FINALI DOTATI
DI MISURATORI ATTI A RILEVARE L’ENERGIA ELETTRICA
PER CIASCUNA DELLE FASCE ORARIE F1, F2, F3 ED F4

===================================================================
Tipologie di contratto di cui CCA (centesimi di euro/kWh)
al comma 2.2 del testo integrato ——————————-
F1 F2 F3 F4
——————————————————————-
Lettera a) Utenza domestica in
bassa tensione…. 14,14 8,00 6,10 3,87
Lettera b) Utenze in bassa tensione
di illuminazione pubblica…. 14,14 8,00 6,10 3,87
Lettera c) Altre utenze in bassa
tensione…. 14,14 8,00 6,10 3,87
Lettera d) Utenze in media tensione
di illuminazione pubblica…. 13,46 7,61 5,81 3,68
Lettera e) Altre utenze in media
tensione…. 13,46 7,61 5,81 3,68
Lettera f) Utenze in alta e altis-
sima tensione…. 13,21 7,47 5,70 3,61

Tabella 4
COMPONENTE PV

====================================================================
TARIFFA D2
=====================================================================
Fasce di consumo (kWh/anno) | PV (centesimi di euro/kWh)
=====================================================================
da a |
0 1800 | 2,99
1801 2640 | 4,46
2641 4440 | 5,59
oltre 4440 | 4,46

====================================================================
TARIFFA D3
——————————————————————–
| PV (centesimi
| di euro/kWh)
————————————————-|——————
| 4,46
————————————————-|——————
Tabella 5
COMPONENTI TARIFFARIE A E UC

—-> Vedere tabella di pag. 49 in formato zip
Tabella 6
COMPONENTI TARIFFARIE A E UC PER I SOGGETTI
DI CUI AL COMMA 55.2 DEL TESTO INTEGRATO

—-> Vedere tabella di pag. 49 in formato zip

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 27 febbraio 2002: Aggiornamento per il bimestre marzo-aprile 2002

Architetto.info