COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 15 novembre 2001: Individuazione della quota di stanziamenti ex lege n. 808/1985 | Architetto.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 15 novembre 2001: Individuazione della quota di stanziamenti ex lege n. 808/1985

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 15 novembre 2001: Individuazione della quota di stanziamenti ex lege n. 808/1985 da destinare ai progetti del settore spaziale. (Deliberazione n. 91/01). (GU n. 287 del 11-12-2001)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 15 novembre 2001

Individuazione della quota di stanziamenti ex lege n. 808/1985 da
destinare ai progetti del settore spaziale. (Deliberazione n. 91/01).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE
PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Vista la legge 24 dicembre 1985, n. 808, recante provvedimenti per
l’attuazione degli interventi finalizzati allo sviluppo e
all’accrescimento di competitivita’ delle industrie operanti nel
settore aeronautico;
Vista la legge 23 dicembre 2000, n. 388, che all’art. 145, comma 5,
ha previsto la concessione da parte del Ministro dell’industria, del
commercio e dell’artigianato, con le modalita’ e nelle misure di cui
alla citata legge n. 808/1985, di finanziamenti ai progetti nel
settore spaziale con particolari ricadute commerciali individuati dal
Ministero dell’industria, del commercio e dell’artigianato, di
concerto con il Ministero dell’universita’ e della ricerca
scientifica e tecnologica e il Ministero della difesa, utilizzando la
quota delle disponibilita’ di cui alla stessa legge n. 808/1985,
definita da questo comitato;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, con il quale
si dispone la riforma dell’organizzazione del governo, ed in
particolare l’art. 27, con il quale viene istituito il Ministero
delle attivita’ produttive, e l’art. 49, con il quale viene istituito
il Ministero dell’istruzione, universita’ e ricerca;
Vista la propria delibera 22 dicembre 1998, n. 155 (Gazzetta
Ufficiale n. 86/1999), che, ai sensi dell’art. 4 della legge n.
808/1985, ha stabilito le condizioni di ammissibilita’ alle
agevolazioni finanziarie dei programmi formulati dalle imprese del
settore aeronautico, i criteri di selezione e di graduatoria, i
criteri per le modalita’ dell’istruttoria e il regime delle
restituzioni nella fattispecie di chiusura dei programmi;
Vista la nota n. 757627-15/0-3 del 16 maggio 2001, con la quale il
Ministero dell’industria, del commercio e dell’artigianato, dopo
avere acquisito, in data 3 maggio 2001, il parere del comitato ex
legge n. 808/1985, art. 2, ha formulato una proposta concernente la
quota di disponibilita’ derivanti dalla legge n. 808/1985 e
successivi rifinanziamenti da destinare ai progetti nel settore
spaziale;
Su proposta del Ministro delle attivita’ produttive;
Delibera:
1. La quota degli stanziamenti utilizzabili, ai sensi della legge
23 dicembre 2000, n. 388, art. 145, comma 5, per la concessione di
finanziamenti per i progetti nel settore spaziale con particolari
ricadute commerciali e’ stabilita, per il triennio 2001-2003, in
misura non inferiore al 10% delle disponibilita’ di cui alla legge
24 dicembre 1985, n. 808, e successivi rifinanziamenti;
2. Per gli interventi di cui al punto 1 il Ministero delle
attivita’ produttive si attiene, in quanto compatibili, alle
direttive di cui alla delibera 22 dicembre 1998, n. 155 di questo
Comitato.
Sono ammesse ai benefici le imprese industriali il cui fatturato
medio nel tre esercizi precedenti la domanda e’ per oltre il 50%
dovuto ad attivita’ industriali nel settore aerospaziale. Si
applicano i commi 2 e 3 della citata delibera 22 dicembre 1998, n.
155.
I progetti di cui al comma 1, individuati dal Ministero delle
attivita’ produttive, di concerto con il Ministero dell’istruzione,
universita’ e ricerca e con il Ministero della difesa, sono
sottoposti alla valutazione del Comitato per lo sviluppo
dell’industria aeronautica di cui alla legge n. 808/1985, art. 2.
Relativamente ai progetti caratterizzati da elevata innovativita’,
gli interventi del Ministero delle attivita’ produttive possono, per
esigenze di conferma della validita’ dei progetti stessi, essere
concentrati sulle fasi preliminari di definizione e studi
tecnologici.
Ai fini degli interventi in questione, le disposizioni relative al
settore aeronautico di cui ai punti 1.1, 1.3, 1.4, 2.1 lettere f) e
g), 2.2 II) e IV) della citata delibera 22 dicembre 1998, n. 155, si
considerano riferite al settore aerospaziale.
3. Ai fini dell’applicazione del punto 1.2 della delibera di questo
Comitato del 22 dicembre 1998, n. 155, per i provvedimenti di
variazione o finanziamento di successive fasi relativi a programmi
nel settore aeronautico gia’ ammessi agli interventi del Ministero
delle attivita’ produttive ai sensi della legge n. 808/1985, si fa
riferimento, nei casi di scorporo, alla situazione verificata al
momento del provvedimento originario. Le eventuali variazioni,
purche’ non riferite al costo complessivo dell’intervento, vanno
approvate con la procedura di cui alla sopraindicata delibera
22 dicembre 1998, n. 155.
Roma, 15 novembre 2001
Il Presidente delegato: Tremonti
Registrata alla Corte dei conti il 27 novembre 2001
Registro n. 2 Economia e finanze, foglio n. 123

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 15 novembre 2001: Individuazione della quota di stanziamenti ex lege n. 808/1985

Architetto.info