COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 2 agosto 2002: Fondo ex art. 19 del decreto legislativo n. 96/1993 | Architetto.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 2 agosto 2002: Fondo ex art. 19 del decreto legislativo n. 96/1993

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 2 agosto 2002: Fondo ex art. 19 del decreto legislativo n. 96/1993 seconda assegnazione anno 2002 (completamenti legge n. 64/1986). (Deliberazione n. 60/2002). (GU n. 278 del 27-11-2002)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 2 agosto 2002

Fondo ex art. 19 del decreto legislativo n. 96/1993 seconda
assegnazione anno 2002 (completamenti legge n. 64/1986).
(Deliberazione n. 60/2002).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Vista la legge 1 marzo 1986, n. 64, recante la “Disciplina organica
dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno”;
Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con
modificazioni, nella legge 19 dicembre 1992, n. 488, con il quale
viene, fra l’altro, disposta la soppressione del Dipartimento per gli
interventi straordinari nel Mezzogiorno e dell’Agenzia per la
promozione dello sviluppo del Mezzogiorno;
Visto il decreto legislativo 3 aprile 1993, n. 96, recante
disposizioni per il trasferimento delle competenze dei soppressi
organismi dell’intervento straordinario e del relativo personale e,
in particolare, l’art. 19, comma 5, che istituisce un Fondo per il
finanziamento degli interventi ordinari nelle aree depresse del
territorio nazionale;
Visto il decreto-legge 8 febbraio 1995, n. 32, convertito nella
legge 7 aprile 1995, n. 104, e, in particolare, l’art. 3 che
sostituisce il predetto comma 5;
Visto il decreto-legge 23 giugno 1995, n. 244, convertito nella
legge 8 agosto 1995, n. 341;
Vista la legge 28 dicembre 2001, n. 448 (legge finanziaria 2002);
Vista la legge 28 dicembre 2001, n. 449, di approvazione del
bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2002 e del
bilancio pluriennale per il triennio 2002-2004;
Viste le delibere adottate da questo Comitato a partire dall’anno
1994, con le quali sono state disposte assegnazioni finanziarie per
assicurare la prosecuzione ed il completamento delle iniziative
avviate a carico della legge n. 64/1986;
Vista la richiesta del Ministero delle infrastrutture e dei
trasporti n. 117 del 26 marzo 2003, concernente le esigenze
finanziarie, per l’anno in corso, connesse al completamento delle
opere ex lege n. 64/1986 di competenza del Ministero stesso, per un
importo di Euro 75.000.000;
Viste le note del Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e
della ricerca n. 2527 del 18 giugno 2002 e n. 935 del 17 luglio 2002,
concernenti rispettivamente le esigenze finanziarie connesse al
funzionamento delle commissioni di accertamento di spesa e del
commissario ad acta, per un importo complessivo di Euro 131.692, e le
esigenze del Centro di ricerche aerospaziali CIRA S.c.p.a.) per
l’attuazione del Programma nazionale di ricerche aerospaziali
(PRORA), nel corrente esercizio 2002, per un importo di
Euro 16.505.000;
Vista la nota del Dipartimento delle politiche di sviluppo e
coesione – Servizio per le politiche dei fondi strutturali
comunitari, n. 0023417 del 26 luglio 2002, concernente la
restituzione alla Commissione europea degli accrediti relativi a
programmi e progetti cofinanziati dal Fondo europeo di sviluppo
regionale (FESR) nell’ambito della programmazione anteriore al 1989,
per un importo complessivo di Euro 25.180.403;
Considerato che sono in corso iniziative di competenza delle
regioni meridionali volte ad assicurare il cofinanziamento
comunitario del prestito d’onore, nell’ambito dei programmi operativi
regionali 2000-2006;
Tenuto conto che l’indifferibile urgenza di assicurare continuita’
nel finanziamento del prestito d’onore rende necessaria, nelle more
della definizione delle predette iniziative di competenza regionale,
un’anticipazione di 155 milioni di euro per il corrente esercizio
2002, che viene temporaneamente posta a carico del fondo di cui
all’art. 19 sopra richiamato;
Tenuto conto che tale anticipazione sara’ compensata in occasione
della ripartizione 2003 del fondo ex art. 19 sopra citato e, in
particolare, nell’ambito dell’assegnazione del residuo importo di
Euro 516.451.082, gia’ quantificato per il prossimo esercizio, da
ripartire tra le regioni meridionali a seguito del trasferimento
delle funzioni concernenti i programmi regionali di sviluppo e
l’azione organica 6.3 di cui alla legge n. 64/1986, in attuazione dei
decreto legislativo n. 112/1998 e dei successivi decreti attuativi
del Presidente del Consiglio dei Ministri;
Ritenuto opportuno disporre, alla luce delle predette esigenze,
un’ulteriore assegnazione, per l’anno 2002, pari a complessivi
Euro 271.817.095, a carico del fondo ex art. 19 sopra richiamato;
Su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze;
Delibera:
1. A valere sulle disponibilita’, per l’anno 2002, del fondo ex
art. 19 del decreto legislativo 3 aprile 1993, n. 96, sono disposte,
per le finalita’ indicate in premessa, le seguenti assegnazioni per
un importo complessivo di Euro 271.817.095:

(Importi in euro)

=====================================================================
Amministrazioni centralidestinatarie | |Assegnazioni 2002
=====================================================================
Economia e finanze: | |
———————————————————————
Restituzione accrediti comunitari | |
(iniziative ante 1989) | -| 25.180.403
———————————————————————
Programma comunitario Star | 6.989.667| –
———————————————————————
Convenzioni Agensud |15.815.034| –
———————————————————————
Ville vesuviane | 2.375.702| –
———————————————————————
Anticipazione prestito d’onore | -| 155.000.000
———————————————————————
Totale . . . | -| 180.180.403
———————————————————————
Istruzione, universita’ e ricerca: | |
———————————————————————
CIRA | | 16.505.000
———————————————————————
Commissioni di accertamento di spesa e| |
commissario ad acta | -| 131.692
———————————————————————
Totale . . . | -| 16.636.692
———————————————————————
Infrastrutture e trasporti: | |
———————————————————————
Completamento opere | -| 75.000.000
———————————————————————
Totale . . . | -| 75.000.000
———————————————————————
Totale . . . | -| 271.817.095

I competenti uffici del Dipartimento della Ragioneria generale
dello Stato sono autorizzati a disporre, in attuazione della presente
delibera e per gli importi sopra indicati, le conseguenti variazioni
di bilancio, per l’anno 2002, a carico del fondo ex art. 19
richiamato in premessa. Per quanto concerne le variazioni in termini
di cassa, tenuto conto della limitata dotazione di bilancio sara’
data priorita’ ai pagamento delle voci di spesa che presentano
carattere obbligatorio e ricorrente, mentre per le altre
assegnazioni, tali variazioni saranno disposte in misura
proporzionale alle quote di devoluzione sopra indicate, ovvero alla
luce di particolari esigenze di spesa delle amministrazioni
destinatarie delle risorse.
Roma, 2 agosto 2002
Il Presidente delegato: Tremonti
Il segretario del CIPE: Baldassarri
Registrata alla Corte dei conti il 31 ottobre 2002

Ufficio di controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 6
Economia e finanze, foglio n. 209

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 2 agosto 2002: Fondo ex art. 19 del decreto legislativo n. 96/1993

Architetto.info