COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE - 23 novembre 2007 | Architetto.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE – 23 novembre 2007

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE - 23 novembre 2007 - Definizione dei criteri di cofinanziamento nazionale per gli interventi del Fondo europeo per la pesca (FEP), di cui al regolamento (CE) n. 1198/2006, per il periodo di programmazione 2007-2013. (Deliberazione n. 124/2007). (GU n. 69 del 21-3-2008 )

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 23 novembre 2007 –

Definizione dei criteri di cofinanziamento nazionale per gli
interventi del Fondo europeo per la pesca (FEP), di cui al
regolamento (CE) n. 1198/2006, per il periodo di programmazione
2007-2013. (Deliberazione n. 124/2007).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE
PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Vista la legge 16 aprile 1987, n. 183, che, agli articoli 2 e 3,
specifica le competenze del CIPE in tema di coordinamento delle
politiche comunitarie, demandando, tra l’altro, al Comitato stesso,
nell’ambito degli indirizzi fissati dal Governo, l’elaborazione degli
indirizzi generali da adottare per l’azione italiana in sede
comunitaria per il coordinamento delle iniziative delle
Amministrazioni ad essa interessate e l’adozione di direttive
generali per il proficuo utilizzo dei flussi finanziari, sia
comunitari sia nazionali;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 dicembre 1988,
n. 568, e successive modificazioni ed integrazioni, recante il
regolamento per l’organizzazione e le procedure amministrative del
Fondo di rotazione per l’attuazione delle politiche comunitarie, di
cui all’art. 5 della richiamata legge n. 183/1987;
Vista la legge 17 maggio 1999, n. 144, che, all’art. 3, ha previsto
il trasferimento dei compiti di gestione tecnica e finanziaria, gia’
attribuiti al CIPE, alle Amministrazioni competenti per materia;
Vista la delibera CIPE 6 agosto 1999, n. 141 (Gazzetta Ufficiale n.
257/1999), concernente il riordino delle competenze del CIPE, che
trasferisce al Ministero del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica (ora Ministero dell’economia e delle
finanze) la determinazione, d’intesa con le Amministrazioni
competenti, della quota nazionale pubblica dei programmi, progetti ed
altre iniziative cofinanziate dall’Unione europea;
Visto il regolamento (CE) del Consiglio dell’Unione europea
27 luglio 2006, n. 1198/2006 (Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea
n. L 223/2006), relativo al Fondo europeo per la pesca (FEP);
Visto il regolamento (CE) della Commissione 26 marzo 2007, n.
498/2007 (Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. L 120/2007),
recante modalita’ di applicazione del predetto regolamento (CE) del
Consiglio n. 1198/2006;
Vista la decisione della Commissione C(2006) n. 4332 def. del
4 ottobre 2006, come modificata dalla decisione della Commissione
C(2007) n. 218 del 28 marzo 2007 (notificata con il numero C(2007)
1313) che, nel fissare per il periodo dal 1° gennaio 2007 al
31 dicembre 2013, la ripartizione annuale indicativa per Stato membro
degli stanziamenti d’impegno comunitari del Fondo europeo per la
pesca, prevede in favore dell’Italia una assegnazione complessiva di
euro 376.594.654, di cui una quota pari a euro 282.489.352, espressa
ai prezzi 2004, quale stanziamento d’impegno per le regioni
ammissibili al finanziamento FEP a titolo di obiettivo di convergenza
e una quota pari a euro 94.105.302, espressa ai prezzi del 2004,
quale stanziamento d’impegno per le regioni ammissibili al
finanziamento FEP a titolo di obiettivo non di convergenza;
Considerata la necessita’ di emanare direttive generali per la
gestione del Fondo di rotazione di cui alla citata legge n. 183/1987,
concernenti il finanziamento della quota nazionale pubblica degli
interventi che beneficiano del contributo del Fondo europeo per la
pesca;
Vista la nota n. 134999 del 29 ottobre 2007, con la quale il
Ministro dell’economia e delle finanze ha trasmesso alla segreteria
del CIPE la proposta di delibera concernente la definizione dei
criteri di cofinanziamento nazionale per gli interventi del citato
Fondo europeo per la pesca (FEP), per il periodo di programmazione
2007-2013, proposta sulla quale e’ stato preventivamente acquisito il
parere favorevole della Conferenza permanente per i rapporti tra lo
Stato, le regioni e le province autonome nella seduta del 18 ottobre
2007;
Delibera:
Sono approvati, per il periodo di programmazione 2007-2013, i
seguenti criteri di cofinanziamento della quota nazionale pubblica
degli interventi che beneficiano del contributo del Fondo europeo per
la pesca (FEP) di cui al Regolamento (CE) del Consiglio dell’Unione
europea 27 luglio 2006, n. 1198/2006:
per le misure a gestione regionale, l’80% della quota nazionale
pubblica fa carico alle disponibilita’ del Fondo di rotazione ex lege
n. 183/1987, mentre la restante quota fa carico ai bilanci delle
regioni e delle province autonome;
per le misure gestite dall’amministrazione centrale dello Stato,
il 100% della quota nazionale pubblica fa carico al predetto Fondo di
rotazione.
Roma, 23 novembre 2007
Il Presidente: Prodi
Il segretario del CIPE: Gobbo
Registrato alla Corte dei conti l’11 marzo 2008
Ufficio di controllo atti Ministeri economico-finanziari, registro n.
1
Economia e finanze, foglio n. 265

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE – 23 novembre 2007

Architetto.info