COMUNICATO | Architetto.info

COMUNICATO

COMUNICATO - MINISTERO DELL'INTERNO Riconoscimento e classificazione di alcuni manufatti esplosivi (GU n. 30 del 5-2-2002)

MINISTERO DELL’INTERNO

COMUNICATO

Riconoscimento e classificazione di alcuni manufatti esplosivi

Con decreto ministeriale n. 557/B.26210-XV.J(2476) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Colpo Calibro 50
di Fabio”, che la sig.ra Novelli Monica intende produrre nella
propria fabbrica in Torricella Sicura (Teramo), e’ riconosciuto ai
sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubbliica sicurezza
e classificato nella IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.25084-XV.J(2404) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “BIANCA”, che la
“Pirotecnica Soldi S.r.l.” intende produrre nella propria fabbrica in
Piandisco’ (Arezzo), e’ riconosciuto ai sensi dell’art. 53 del testo
unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella
IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del
citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.25071-XV.J(2393) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Castagnola”, che
la “Pirotecnica Soldi S.r.l.” intende produrre nella propria fabbrica
in Piandisco’ (Arezzo), e’ riconosciuto ai sensi dell’art. 53 del
testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella
IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del
citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.26465-XV.J(2350) del
27 novembre 2001, i manufatti esplosivi denominati:
Bomba cilindrica Giuliani sirene e colori calibro 100 versione
di colore rosso + sirena;
Bomba cilindrica Giuliani sirene e colori calibro 100 versione
di colore verde + sirena;
Bomba cilindrica Giuliani sirene e colori calibro 100 versione
di colore blu + sirena;
Bomba cilindrica Giuliani sirene e colori calibro 100 versione
di colore viola + sirena;
che la “Pirotecnica Giuliani s.r.l.” intende produrre nella propria
fabbrica in Toffia (Rieti) – localita’ Vitellini, sono riconosciuti
ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica
sicurezza e classificati nella IV categoria dell’allegato “A” al
regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.25132-XV.J(2340) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Colpo Calibro 70
Paci”, che il sig. Pace Costantino intende produrre nella propria
fabbrica in Pratola Peligna (Aquila), e’ riconosciuto ai sensi
dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e
classificato nella IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.8096-XV.J(2873) del 27 novembre
2001, il manufatto esplosivo denominato “2802 (d.f.: Mot 3 Effetti)”,
che la ditta “La Pirotecnica Teanese S.r.l.” con deposito di
esplosivi di 4a e 5a categoria in Teano (Caserta) intende importare
dalla ditta Wecan Enterprice Ltd – Repubblica Popolare Cinese, e’
riconosciuto ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificato nella IV categoria dell’allegato
“A” al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.8338-XV.J(2887) del 27 novembre
2001, il manufatto esplosivo denominato “2804 (d.f.: Mot 31 Peonia)”,
che la ditta “La Pirotecnica Teanese S.r.l.” con deposito di
esplosivi di IV e V categoria in Teano (Caserta) intende importare
dalla ditta Wecan Enterprice Ltd – Repubblica Popolare Cinese, e’
riconosciuto ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificato nella IV categoria
dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del citato testo
unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.8212-XV.J(2879) del 27 novembre
2001, il manufatto esplosivo denominato “2803 (d.f.: Mot Ippodromo)”,
che la ditta “La Pirotecnica Teanese S.r.l.” con deposito di
esplosivi di IV e V categoria in Teano (Caserta) intende importare
dalla ditta Wecan Enterprice Ltd – Repubblica Popolare Cinese, e’
riconosciuto ai sensi deIl’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificato nella IV categoria dell’allegato
“A” al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.26087-XV.J(2434) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Granata 5 Lampi
Paolelli Calibro 70”, che la sig.ra Mattei Lorenza intende produrre
nella propria fabbrica di fuochi artificiali sita in Tagliacozzo
(Aquila) – loc. La Rifolta, e’ riconosciuto ai sensi dell’art. 53 del
testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella
IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del
citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.25988-XV.J(2449) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Ande 10”, che il
sig. De Cristofaro Antonio intende produrre nella propria fabbrica di
fuochi artificiali sita in Belmonte Mezzagno (Palermo) – Contrada
Chiusa D’Alia, e’ riconosciuto ai sensi dell’art. 53 del testo unico
delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella IV categoria
dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del citato testo
unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.15665-XV.J(3035) del
27 novembre 2001, i manufatti esplosivi denominati:
“M.A. Display Shell 5 (d.f.: Martarello Sfera 5)”;
“M.A. Display Shell 5 B (d.f.: Martarello Sfera 5 B)”;
“M.A. Display Shell 5 C (d.f.: Martarello Sfera 5 C)”;
“M.A. Display Shell 5 D (d.f.: Martarello Sfera 5 D)”;
“M.A. Display Shell 5 E (d.f.: Martarello Sfera 5 E)”;
“M.A. Display Shell 5 F (d.f..: Martarello Sfera 5 F)”;
“M.A. Display Shell 5 G (d.f.: Martarello Sfera 5 G)”;
“M.A. Display Shell 5 H (d.f.: Martarello Sfera 5 H)”;
“M.A. Display Shell 5 I (d.f.: Martarello Sfera 5 I)”;
che il sig. Martarello Ermes intende importare dalla ditta
“Martarello-Zhang Pyrotechny Italy-Chinese Co. Ltd.” – Repubblica
Popolare Cinese, sono riconosciuti ai sensi dell’art. 53 del testo
unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificati nella
IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del
citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.25122-XV.J(2335) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Colpo Calibro 80
Paci” che il sig. Pace Costantino intende produrre nella propria
fabbrica in Pratola Peligna (Aquila), riconosciuto ai sensi dell’art.
53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato
nella IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del
citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.26218-XV.J(2422) deI
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Sfera 200
Chiarappa”, che il sig. Chiarappa Nicola intende produrre nella
propria fabbrica in San Severo (Foggia), e’ riconosciuto ai sensi
dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e
classificato nella IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.26219-XV.J(2423) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Colpo Calibro 70
Chiarappa”, che il sig. Chiarappa Nicola intende produrre nella
propria fabbrica in San Severo (Foggia), e’ riconosciuto ai sensi
dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e
classificato nella IV categoria dell’allegato “A” al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.15445-XV.J(3029) del
27 novembre 2001, i manufatti esplosivi denominati:
“M.A. Magnum C3 (d.f.: Martarello Magnum C3)”;
“M.A. Magnum 4 (d.f.: Martarello Magnum 4)”;
che il sig. Martarello Ermes, titolare di fabbrica e deposito di
esplosivi in Lago di Arqua’ Polesine (Rovigo), intende importare
dalla ditta Toy Cracker Export Factory of Wentjashi – Repubblica
Popolare Cinese, sono riconosciuti ai sensi dell’art. 53 del testo
unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificati nella
V categoria – gruppo “C” dell’allegato “A” al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.15304-XV.J(3378) del
27 novembre 2001, gli esplosivi da mina denominati “Premex 2350”;
“Premex 2600”; “Premex 3300”; “Premex 3350”; “Premex 3500”; “Premex
3700”, che la “Pravisani S.p.a.” indente produrre nella propria
fabbrica in Sequals (Pordenone) – localita’ Prati del Sbriss, sono
riconosciuti ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificati nella II categoria – gruppo “B”
dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del citato testo
unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.25077-XV.J(2399) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “Cassa”, che la
“Pirotecnica Soldi S.r.l.” intende riprodurre nella propria fabbrica
in Piandisco’ (Arezzo), e’ riconosciuto ai sensi dell’art. 53 del
testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificati nella IV
categoria dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del citato
testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/B.15444-XV.J(3028) del
27 novembre 2001, il manufatto esplosivo denominato “427 (d.f.:
UB0427)”, che la “U. Borgonovo S.r.l.”, con sede in Inzago (Milano),
intende far produrre dalla ditta “Piritecnica Scarpato” in Viserba di
Rimini (Rimini), e’ riconosciuto ai sensi dell’art. 53 del testo
unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificati nella IV
categoria dell’allegato “A” al regolamento di esecuzione del citato
testo unico.
Con decreto ministeriale …

[Continua nel file zip allegato]

COMUNICATO

Architetto.info