DECRETO 10 maggio 2001 | Architetto.info

DECRETO 10 maggio 2001

DECRETO 10 maggio 2001 Modifiche al decreto ministeriale 2 novembre 2000 concernente la ripartizione tra le regioni e le province autonome delle risorse finanziarie e degli ettari oggetto del regime di ristrutturazione e riconversione dei vigneti. (GU n. 129 del 6-6-2001)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 10 maggio 2001
Modifiche al decreto ministeriale 2 novembre 2000 concernente la
ripartizione tra le regioni e le province autonome delle risorse
finanziarie e degli ettari oggetto del regime di ristrutturazione e
riconversione dei vigneti.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Visto il proprio decreto 27 luglio 2000, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 184 dell’8 agosto 2000,
recante norme di attuazione del regolamento (CE) n. 1493/99 del
Consiglio del 17 maggio 1999 e del regolamento (CE) della Commissione
n. 1227/00 del 31 maggio 2000 concernenti l’organizzazione comune del
mercato vitivinicolo;
Visto il proprio decreto 2 novembre 2000, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 11 del 15 gennaio 2001,
riguardante la ripartizione tra le regioni e province autonome delle
risorse fnanziarie e degli ettari oggetto del regime di
ristrutturazione e riconversione dei vigneti;
Considerato necessario garantire la completa utilizzazione delle
risorse finanziarie e degli ettari assegnati all’Italia con la
decisione della Commissione 2000/503/CE del 25 luglio 2000, al fine
di evitare di incorrere nell’applicazione dell’art. 17, paragrafo 4
del regolamento (CE) 1227/00;
Considerato che il differente stato di avanzamento delle procedure
attivate dalle regioni per l’utilizzo dei fondi rende necessario
prevedere una compensazione fra le spese supplementari di alcune
regioni con il sottoutilizzo di quelle effettuate da altre regioni;
Ritenuto, pertanto, necessario effettuare una rimodulazione della
disponibilita’ finanziaria e degli ettari assegnati a ciascuna
regione, qualora non siano raggiunti i livelli di spesa e di ettari
assegnati dal citato decreto 2 novembre 2000;
Acquisito il parere favorevole della Conferenza permanente per i
rapporti tra lo Stato, le regioni e province autonome di Trento e
Bolzano espresso nella seduta del 19 aprile 2001;
Decreta:
Art. 1.
1. Qualora, per la campagna 2000-2001, le spese sostenute e i
relativi ettari oggetto del regime di ristrutturazione e
riconversione, in una determinata regione o provincia autonoma,
eccedano le risorse finanziarie e gli ettari assegnati alla stessa
regione o provincia autonoma, ai sensi del decreto 2 novembre 2000,
tali spese sono compensate con le risorse di altre regioni o province
autonome, le cui spese sostenute siano inferiori alla dotazione
assegnata, secondo le modalita’ di cui al comma 2.
2. La liquidazione delle spese in esubero, di cui al comma 1,
rispetto alle risorse finanziarie assegnate, e’ effettuata tra le
regioni e province autonome richiedenti, proporzionalmente
all’entita’ delle richieste avanzate.

Art. 2.
1. Ai sensi dell’art. 7, comma 4, del decreto 27 luglio 2000,
l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA) emana le opportune
modalita’ di presentazione degli ulteriori elenchi di liquidazione,
da parte delle regioni e province autonome, comunicando al Ministero
per le politiche agricole e forestali gli importi effettivamente
liquidati.
Roma, 10 maggio 2001
Il Ministro: Pecoraro Scanio

DECRETO 10 maggio 2001

Architetto.info