DECRETO 12 dicembre 2000 | Architetto.info

DECRETO 12 dicembre 2000

DECRETO 12 dicembre 2000 Nuove tariffe dei premi per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali delle gestioni: industria, artigianato, terziario, altre attività e relative modalità di applicazione. (G.U. n. 17, 22 gennaio 2001, Supplemento ordinario)

DECRETO12 dicembre 2000
Nuove tariffe dei premi per l’assicurazione
contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali delle
gestioni: industria, artigianato, terziario, altre attività e relative
modalità di applicazione.
(G.U. n. 17, 22 gennaio 2001, Supplemento
ordinario)
IL MINISTRO DEL LAVORO
E DELLA PREVIDENZA SOCIALE
di
concerto con
IL MINISTRO DEL TESORO, DEL BILANCIO
E DELLA
PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visto il decreto legislativo 23 febbraio
2000, n. 38, concernente “Disposizioni in materia di assicurazione
contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, a norma
dell’articolo 55, comma 1, della legge 17 maggio 1999, n. 144”;
Visto
l’articolo 1 del citato decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38,
che ha individuato, a decorrere dal 1o gennaio 2000, nell’ambito della
gestione industria di cui al titolo I del testo unico approvato con
decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, ai
fini tariffari, quattro gestioni separate;
Visto l’articolo 3 del
citato decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38, che, tra l’altro,
prevede l’emanazione, con decreto del Ministro del lavoro e della
previdenza sociale di concerto con il Ministro del tesoro, del
bilancio e della programmazione economica, di distinte tariffe dei
premi per ciascuna delle gestioni tariffarie di cui all’articolo 1 del
medesimo decreto legislativo e le relative modalità di applicazione,
tenendo conto dell’andamento infortunistico aziendale e
dell’attuazione delle norme di cui al decreto legislativo 19 settembre
1994, n. 626, e successive modificazioni e integrazioni, nonché degli
oneri che concorrono alla determinazione dei tassi di premio;
Visto
in particolare il comma 3, dell’articolo 3 citato, che prevede che
ogni tariffa stabilisce, per ciascuna delle lavorazioni in essa
comprese, il tasso di premio nella misura corrispondente al relativo
rischio medio nazionale in modo da includere l’onere finanziario di
cui all’articolo 39, comma 2, del testo unico approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124;
Visto,
altresì, l’articolo 4 del predetto decreto legislativo 23 febbraio
2000, n. 38, concernente l’assicurazione dei lavoratori dell’area
dirigenziale, e, in particolare, il comma 1, che stabilisce che
vengano individuati, con decreto del Ministro del lavoro e della
previdenza sociale di concerto con il Ministro del tesoro del bilancio
e della programmazione economica, i riferimenti tariffari per la
classificazione delle lavorazioni svolte da detti lavoratori, fermo
restando quanto disposto dagli articoli 1 e 4 del decreto del
Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124;
Ritenuto di
dover prevedere nell’ambito di ciascuna delle tariffe dei premi i
riferimenti tariffari dei lavoratori dell’area dirigenziale;
Vista la
delibera del Consiglio di amministrazione dell’INAIL del 20 luglio
2000, n. 414, concernente “Nuove tariffe dei premi per l’assicurazione
contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali e le
relative modalità di applicazione”;
Vista la delibera n. 35 del 7
novembre 2000 adottata, in via d’urgenza, dal Presidente dell’INAIL,
di modifica della delibera del Consiglio di amministrazione, sulla
base delle osservazioni formulate dal Ministero del lavoro e della
previdenza sociale con nota n. 12/PS/131003/DL38/2000(A37) del 4
ottobre 2000;
Vista la delibera n. 646 del 16 novembre 2000, del
Consiglio di amministrazione dell’INAIL, di ratifica della delibera n.
35 del 7 novembre 2000 adottata, in via d’urgenza dal Presidente
dell’INAIL;
Decreta:
Art. 1.
Sono approvate, nel testo annesso al
presente decreto di cui formano parte integrante, le tariffe dei premi
per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie
professionali e le modalità di applicazione, relative alle seguenti
gestioni:
a) industria, per le attività: manifatturiere, estrattive,
impiantistiche; di produzione e distribuzione dell’energia, gas ed
acqua; dell’edilizia dei trasporti e comunicazioni; della pesca; dello
spettacolo; per le relative attività ausiliarie;
b) artigianato, per
le attività di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443, e successive
modifiche ed integrazioni;
c) terziario, per le attività:
commerciali, ivi comprese quelle turistiche; di produzione,
intermediazione e prestazione dei servizi anche finanziari; per le
attività professionali ed artistiche: per le relative attività
ausiliarie;
d) altre attività, per le attività non rientranti fra
quelle di cui alle lettere a), b), e c), fra le quali quelle svolte
dagli enti pubblici, compresi lo Stato e gli enti locali, e quelle di
cui all’articolo 49, comma 1, lettera e), della legge 9 marzo 1989, n.
88.
Art. 2.
Fermo restando quanto disposto dagli articoli 1 e 4 del
decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, in
ciascuna delle tariffe di cui all’articolo 1 del presente decreto
individuata nella voce 0725 la classificazione del personale dell’area
dirigenziale che per le proprie mansioni fa uso, in via non
occasionale, di veicoli a motore personalmente condotti o che, per lo
svolgimento delle proprie mansioni, effettua accessi in cantieri,
opifici e simili, compreso, in ogni caso, l’eventuale uso diretto di
macchine da ufficio.
Il presente decreto sarà trasmesso alla Corte dei
conti per il visto e la registrazione e sarà pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.
TARIFFA GESTIONE
“INDUSTRIA”
GRANDE GRUPPO 1
LAVORAZIONI AGRICOLE ALLEVAMENTI DI
ANIMALI
PESCA.
ALIMENTI.

Classificazione
LAVORAZIONI
Tasso
1100
Lavorazioni
meccanico-agricole

1110
Lavorazioni di coltivazione, raccolta e
prima lavorazione dei prodotti colturali

1111
Preparazione del
terreno (dissodamento, scasso, livellamento, abbattimento di piante,
ecc.); lavorazione del terreno (aratura, erpicatura, rullatura ecc.);
lavorazioni successive (concimazione, semina, sarchiatura, trattamenti
con prodotti – fitosanitari. anche con uso di aeromobili – difesa
antigrandine, innaffiatura, potatura, gestione degli impianti di
irrigazione, ecc.); raccolta e prima lavorazione del prodotto
colturale (falciatura, mietitura, trebbiatura, sgranatura, pressatura,
trinciatura foraggi, ecc.)
130
1112
Lavorazioni agricole particolari:
coltivazione in ambiente protetto (serre e simili), colture
idroponiche ed aeroponiche, fungaie artificiali; preparazione di
terreni di coltura fermentati, pastorizzati, additivati con nutrienti;
sistemazione e manutenzione di piante, cespugli, siepi, prati, aiuole
lungo le strade, nei parchi e nei giardini; lavori di rimboschimento
con eventuale sistemazione di mulattiere e sentieri; attività
vivaistica e sementiera (solo messa a dimora delle piante);
decorticatura delle piante da sughero.
79
1120
Silvicoltura:
abbattimento o taglio di piante; prima lavorazione del legno sul
posto; carbonizzazione; riceppatura e dicioccamento (compreso il
trasporto dei tronchi dalla zona di taglio nelle aree forestali alla
zona di raccolta con qualsiasi mezzo eseguito: fili a sbalzo,
fluitazione, ecc.).
130
1130
Tabacco (tutte le operazioni successive
alla raccolta della foglia, anche limitatamente a singole
operazioni).
47
1200
Animali (mattazione e macellazione).
65

Piccola
pesca marittima (esercitata con natanti e imbarcazioni inferiori a 10
tonnellate); pesca in acque interne.

1400
Produzione di alimenti.

1410
Bevande.

1411
Bevande analcoliche (compresa, anche se
effettuata a sé stante, la preparazione di formulati concentrati; per
i succhi, v. 1452); acque minerali (compresa l’estrazione); acque
gassate artificialmente. Liofilizzazione di bevande (escluse quelle
previste in altre voci di tariffa).
46
1412
Birra e malto (compresa
l’eventuale produzione di lieviti).
42
1413
Produzione di vini
(pigiatura dell’uva, trattamento, manipolazione, taglio,
invecchiamento, anche a sé stanti, ecc.); vini liquorosi (vermouth,
ecc.); vini speciali; aperitivi a base di vino; aceti; sidro; altre
bevande fermentate e non distillate (idromele, saké,
ecc.).
46
1414
Produzione di liquori, acquaviti, distillati; essenze
ed estratti per alcolici. Frutta sotto spirito. Alcol etilico da
fermentazione.
49
1420
Latte e derivati alimentari: centrali del
latte; caseifici (compreso l’eventuale allevamento di bestiame suino
con i sottoprodotti); latte condensato, pastorizzato, polverizzato,
umanizzato, omogeneizzato, acidificato, fermentato, ecc.
41

(Per la
raccolta e la distribuzione del latte e dei derivati, se svolte a sé
stanti, v. sottogruppo 9120)

1430
Oli e grassi alimentari (esclusi
il burro, per il quale v. sottogruppo 1420 ed i grassi suini, per i
quali v. voce 1451).

1431
Olio di oliva: frangitura e spremitura
(comprese le eventuali fasi di purificazione, filtrazione,
brillantatura, imbottigliamento).
102
1432
Margarine; altri grassi di
origine vegetale (burro di cacao, di arachidi, ecc.); grassi da cucina
composti.
33
1433
Estrazione e raffinazione degli oli di semi e degli
oli di sansa.

Raffinazione degli oli di oliva (compreso
l’imbottigliamento; comprese le eventuali fasi di taglio,
purificazione, filtrazione, brillantatura, anche a sé
stanti).
62
1440
Riso, pasta, pane, sfarinati.

1441
Riserie;
produzione di farina di riso.
59
1442
Molini con trasporto meccanico
nella macinazione. Pastifici a lavorazione meccanica non
automatica.
51
1443
Molini automatici con trasporto pneumatico nella
macinazione. Pastifici a lavorazione meccanica prevalentemente
automatica.
69
1444
Panifici (pane comune e speciale, grissini, pizze,
focacce, ecc.; pasta fresca all’uovo; compresa l’eventuale vendita al
minuto).
48
1445
Lieviterie.
21
1450
Prodotti alimentari conservati.

1451
Salumifici e prosciuttifici (compresa l’eventuale mattazione o
macellazione e la lavorazione di trippa e di budella); lavorazione dei
grassi suini.
49

(Anche limitatamente a singole o…

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO 12 dicembre 2000

Architetto.info