DECRETO 14 giugno 2001: Integrazione al cofinanziamento nazionale del programma degli interventi finanziari relativi alle azioni di controllo in materia di aiuto alla produzione e al consumo dell'olio di oliva, di cui al regolamento CEE n. 2262/84, per la campagna oleicola 2000-2001 | Architetto.info

DECRETO 14 giugno 2001: Integrazione al cofinanziamento nazionale del programma degli interventi finanziari relativi alle azioni di controllo in materia di aiuto alla produzione e al consumo dell’olio di oliva, di cui al regolamento CEE n. 2262/84, per la campagna oleicola 2000-2001

DECRETO 14 giugno 2001: Integrazione al cofinanziamento nazionale del programma degli interventi finanziari relativi alle azioni di controllo in materia di aiuto alla produzione e al consumo dell'olio di oliva, di cui al regolamento CEE n. 2262/84, per la campagna oleicola 2000-2001 (Agecontrol S.p.a.), ai sensi della legge n. 183/1987. (GU n. 177 del 1-8-2001)

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 14 giugno 2001
Integrazione al cofinanziamento nazionale del programma degli
interventi finanziari relativi alle azioni di controllo in materia di
aiuto alla produzione e al consumo dell’olio di oliva, di cui al
regolamento CEE n. 2262/84, per la campagna oleicola 2000-2001
(Agecontrol S.p.a.), ai sensi della legge n. 183/1987.

L’ISPETTORE GENERALE CAPO
per i rapporti con l’Unione europea

Vista la legge 16 aprile 1987, n. 183, concernente il coordinamento
delle politiche riguardanti l’appartenenza dell’Italia alle Comunita’
europee e l’adeguamento dell’ordinamento interno agli atti normativi
comunitari;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 dicembre 1988,
n. 568, e successive integrazioni e modificazioni recante il
regolamento sulla organizzazione e sulle procedure amministrative del
Fondo di rotazione di cui alla predetta legge n. 183/1987;
Vista la legge 17 maggio 1999, n. 144, che, all’art. 3, ha previsto
il trasferimento dei compiti di gestione tecnica e finanziaria, gia’
attribuiti al CIPE, alle amministrazioni competenti per materia;
Vista la delibera CIPE n. 141/99 del 6 agosto 1999, concernente il
riordino delle competenze del CIPE, che devolve al Ministero del
tesoro, del bilancio e della programmazione economica la
determinazione – d’intesa con le amministrazioni competenti, e nel
rispetto delle attribuzioni del Ministero degli affari esteri e del
Ministro per il coordinamento delle politiche dell’Unione europea –
della quota nazionale pubblica dei programmi, progetti ed altre
iniziative cofinanziati dall’Unione europea, nell’ambito delle
direttive generali dettate dal CIPE ai sensi dell’art. 2, comma 1,
lettera b), della legge 16 aprile 1987, n. 183;
Visto il decreto del Ministro del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica 15 maggio 2000, relativo all’attribuzione
delle quote di cofinanziamento nazionale a carico della legge n.
183/1987 per gli interventi di politica comunitaria che, al fine di
assicurare l’intesa di cui alla predetta delibera CIPE n. 141/99, ha
istituito un apposito gruppo di lavoro presso il Dipartimento della
Ragioneria generale dello Stato – I.G.R.U.E.;
Vista la delibera CIPE n. 89/00 del 4 agosto 2000, concernente
direttive generali per l’intervento del Fondo di rotazione per
l’attuazione delle politiche comunitarie, di cui alla legge n.
183/1987, a favore di programmi, progetti e azioni in regime di
cofinanziamento con l’Unione europea;
Visto il regolamento CEE del Consiglio delle Comunita’ europee n.
2262/84 e successive integrazioni e modificazioni, concernente misure
speciali nel settore dell’olio di oliva, che all’art. 1, paragrafo 1,
prevede la costituzione, da parte di ciascun Stato membro, di una
agenzia specifica incaricata di alcuni controlli e azioni nel quadro
del regime di aiuto nel settore di cui sopra;
Visto il regolamento CEE della Commissione delle Comunita’ europee
n. 27/85 e successive integrazioni e modificazioni, recante modalita’
di applicazione del citato regolamento CEE n. 2262/84;
Vista la legge 23 dicembre 1986, n. 898, recante misure urgenti in
materia di controlli comunitari alla produzione dell’olio di oliva ed
in particolare l’art. 1, che prevede lo svolgimento dei compiti e
delle pubbliche funzioni di controllo di cui ai suindicati
regolamenti CEE n. 2262/84 e n. 27/85 da parte dell’Agecontrol
S.p.a.;
Considerato che l’art. 1, paragrafo 5, del predetto regolamento CEE
n. 2262/84 prevede che il finanziamento delle spese effettive
dell’agenzia e’ assicurato paritariamente dalla Commissione U.E. e
dallo Stato membro in ragione del 50 per cento;
Preso atto che il programma di attivita’ dell’Agecontrol S.p.a.
cofinanziato per la campagna 2000-2001 comporta un onere complessivo
a carico dello Stato pari a lire 13,755 miliardi;
Tenuto conto che lo stanziamento sul capitolo di bilancio dello
stato di previsione della spesa del Ministero delle politiche
agricole e forestali, di cui alla legge n. 389/2000 e’ di lire 10,930
miliardi e che tale disponibilita’ dovra’ essere utilizzata anche per
la copertura dei costi delle analisi dei campioni di olio di oliva,
pari a lire 145 milioni, non ammessi a cofinanziamento nell’ambito
del programma in parola;
Considerata, pertanto, la necessita’ di ricorrere al Fondo di
rotazione ex lege n. 183/1987, per il completamento della copertura
della quota parte nazionale;
Vista la nota del Ministro delle politiche agricole e forestali n.
50942 del 27 aprile 2001;
Viste le risultanze del gruppo di lavoro presso il Dipartimento
della Ragioneria generale dello Stato – I.G.R.U.E., di cui al citato
decreto del Ministro del tesoro 15 maggio 2000, nella riunione
svoltasi in data 29 maggio 2001 con la partecipazione delle
amministrazioni interessate;
Decreta:
1. Ai fini dell’attuazione del programma di attivita’ di cui
all’art. 1 del regolamento CEE n. 2262/84, relativo all’effettuazione
dei controlli in materia di aiuto alla produzione e al consumo
dell’olio di oliva, per la campagna 2000-2001 e’ autorizzato, in
favore dell’Agecontrol S.p.a., un finanziamento integrativo di 2,970
miliardi di lire (1,534 Meuro) a valere sulle risorse del Fondo di
rotazione di cui alla legge n. 183/1987.
2. La quota a carico del Fondo di rotazione viene erogata
direttamente all’Agecontrol S.p.a., sulla base delle richieste
inoltrate dalla medesima.
3. Qualora la decisione della Commissione europea, di cui all’art.
6, paragrafo 2, del regolamento CEE n. 27/85, richiamato in premessa,
dovesse stabilire un finanziamento comunitario inferiore rispetto a
quello previsto dall’Agecontrol dovra’ essere ridotta — per un
ammontare corrispondente – la quota a carico della legge n. 183/1987.
L’eccedenza tra la quota a carico del Fondo di rotazione assegnata
dal presente decreto e quella rideterminata in relazione alle minori
risorse comunitarie dovra’ essere restituita al Fondo medesimo ovvero
potra’ costituire acconto per la campagna successiva.
4. L’Agecontrol trasmette, per la campagna oggetto del
finanziamento, al Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato
– I.G.R.U.E., una relazione annuale sull’utilizzo delle risorse
comunitarie e nazionali assegnate, nonche’ copia dei rapporti
trimestrali redatti ai sensi del succitato regolamento CEE n. 27/85.
5. Il Ministero delle politiche agricole e forestali e l’Agecontrol
S.p.a. adottano tutte le iniziative ed i provvedimenti necessari per
utilizzare entro le scadenze previste i finanziamenti comunitari e
nazionali relativi ai programmi ed effettuano i controlli di
competenza. Il Fondo di rotazione potra’ procedere ad eventuali
ulteriori controlli, avvalendosi delle strutture del Dipartimento
della Ragioneria generale dello Stato.
6. Il presente decreto viene trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione e successivamente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 14 giugno 2001
L’ispettore generale capo: Amadori
Registrato alla Corte dei conti il 16 luglio 2001 Ufficio controllo
Ministeri economico-finanziari, registro n. 4, Tesoro, foglio n.
185

DECRETO 14 giugno 2001: Integrazione al cofinanziamento nazionale del programma degli interventi finanziari relativi alle azioni di controllo in materia di aiuto alla produzione e al consumo dell’olio di oliva, di cui al regolamento CEE n. 2262/84, per la campagna oleicola 2000-2001

Architetto.info