DECRETO 16 agosto 2001: Aggiornamento per limiti di concentrazione delle miscele di composti di tabella 2b in conformita' all'art. 4, comma 2, della legge n. 93/1997 | Architetto.info

DECRETO 16 agosto 2001: Aggiornamento per limiti di concentrazione delle miscele di composti di tabella 2b in conformita’ all’art. 4, comma 2, della legge n. 93/1997

DECRETO 16 agosto 2001: Aggiornamento per limiti di concentrazione delle miscele di composti di tabella 2b in conformita' all'art. 4, comma 2, della legge n. 93/1997 di ratifica della Convenzione di Parigi sulla proibizione delle armi chimiche. (GU n. 203 del 1-9-2001)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

DECRETO 16 agosto 2001
Aggiornamento per limiti di concentrazione delle miscele di composti
di tabella 2b in conformita’ all’art. 4, comma 2, della legge n.
93/1997 di ratifica della Convenzione di Parigi sulla proibizione
delle armi chimiche.

IL MINISTRO
DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE
di concerto con
IL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI
Vista la legge 18 novembre 1995, n. 496, recante “Ratifica ed
esecuzione della Convenzione sulla proibizione dello sviluppo,
produzione, immagazzinamento ed uso di armi chimiche e sulla loro
distruzione, con annessi, fatta a Parigi il 13 gennaio 1993”, cosi’
come modificata dalla legge 4 aprile 1997, n. 93, recante norme di
attuazione e modifiche della legge 18 novembre 1995, n. 496;
Vista la legge 4 aprile 1997, n. 93, art. 4, comma 2, che, ai fini
delle dichiarazioni fissa i limiti delle miscele a bassa
concentrazione di prodotti chimici di cui al paragrafo 5 delle parti
VII e VIII dell’annesso sulle verifiche della Convenzione sulla
proibizione delle armi chimiche ratificata con legge 18 novembre
1995, n. 496;
Vista la stessa legge 4 aprile 1997, n. 93, art. 4, comma 2, che
consente al Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato
di concerto con i Ministri degli affari esteri e del commercio con
l’estero di aggiornare con decreto tali limiti sulla base dei
parametri che saranno indicati nelle direttive emanate dalla
Conferenza degli Stati parte;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, che istituisce
il Ministero delle attivita’ produttive e che all’art. 27 trasferisce
al Ministero delle attivita’ produttive le funzioni esercitate dal
Ministero dell’industria, del commercio e dell’artigianato e dal
Ministero del commercio con l’estero;
Vista la decisione in materia presa dalla V Conferenza degli Stati
parte con prot. n. C – V/DEC. 19 del 19 maggio 2000 ed in cui si
definiscono i limiti delle miscele a bassa concentrazione dei
prodotti di tabella 2 e di tabella 3 ai fini delle dichiarazioni;
Decreta:
1. In relazione all’applicazione delle disposizioni sulle
dichiarazioni periodiche relative alle miscele a bassa concentrazione
contenenti prodotti chimici di tabella 2 e di tabella 3 di cui al
paragrafo 5 delle Parti VII ed VIII della Convenzione ed a parziale
variante di quanto disposto nell’art. 4, comma 2, della legge
4 aprile 1997, n. 93:
tali dichiarazioni non sono piu’ dovute per miscele a bassa
concentrazione contenenti il 30% o meno di un prodotto di tabella 2B
o di tabella 3;
rimangono valide le disposizioni vigenti di cui alla legge
4 aprile 1997, n. 93, art. 4, comma 2, per le dichiarazioni relative
a miscele a bassa concentrazione che contengono prodotti di tabella
2A e 2A* inferiori a 0,5%.
2. Le disposizioni di cui sopra entrano in vigore dal momento della
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Roma, 16 agosto 2001

Il Ministro delle attività produttive
Marzano
Il Ministro degli affari esteri
Ruggiero

DECRETO 16 agosto 2001: Aggiornamento per limiti di concentrazione delle miscele di composti di tabella 2b in conformita’ all’art. 4, comma 2, della legge n. 93/1997

Architetto.info