DECRETO 3 maggio 2001 | Architetto.info

DECRETO 3 maggio 2001

DECRETO 3 maggio 2001 Approvazione dei modelli per il rilevamento dei danni ai beni appartenenti al patrimonio culturale. (GU n. 116 del 21-5-2001)

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE

DECRETO 3 maggio 2001
Approvazione dei modelli per il rilevamento dei danni ai beni
appartenenti al patrimonio culturale.

IL MINISTRO DELL’INTERNO
delegato per il coordinamento della protezione civile
di concerto con
IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI
Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data
8 maggio 2000 che delega le funzioni di coordinamento della
protezione civile e di organizzazione funzionamento ed attivita’ del
servizio sismico nazionale al Ministro dell’interno;
Visti i decreti numeri di repertorio 4236 e 133, rispettivamente
datati 24 novembre 1999 e 23 gennaio 2001 con i quali e’ stato
costituito un gruppo di lavoro per la prevenzione dei beni culturali
dai rischi naturali e sono stati stabiliti i compiti ad esso
affidati;
Considerato che tra i compiti affidati al gruppo di lavoro vi e’ la
predisposizione di modelli di rilevamento e censimento delle
condizioni, risorse e vulnerabilita’ del patrimonio culturale
nazionale;
Ravvisata la necessita’ di dotare le strutture tecnico
amministrative dello Stato, delle regioni e degli enti locali nonche’
delle organizzazioni di volontariato di apposite schede per la
rilevazione dei danni ai beni mobili ed immobili appartenenti al
patrimonio culturale nazionale;
Viste le schede elaborate dal citato gruppo di lavoro per la
salvaguardia dei beni culturali dei rischi naturali, predisposte
d’intesa con gli organismi tecnici inter-essati;
Ritenuto che l’attivita’ di rilevazione dei danni in conseguenza di
eventi calamitosi e’ efficace se eseguita tempestivamente e sulla
base di criteri uniformi;
Considerato che l’attivita’ e la formalizzazione dei conseguenti
atti istruttori del citato gruppo di lavoro e’ basata sull’esperienza
e sulla conoscenza dei dati acquisiti nel corso delle verifiche
tecniche effettuate in occasione della crisi sismica che ha colpito
il territorio delle regioni Marche ed Umbria nel settembre 1997,
nonche’ in altri piu’ recenti eventi calamitosi che hanno interessato
gran parte del territorio nazionale;
Su proposta del direttore dell’Agenzia di protezione civile prof.
Franco Barberi;
Decreta:
Art. 1.
1. Sono approvate le allegate schede di rilevamento dei danni ai
beni mobili ed immobili appartenenti al patrimonio culturale
nazionale.

Art. 2.
1. Le amministrazioni dello Stato, delle regioni e degli enti
locali provvederanno a dotare le proprie strutture delle allegate
schede che dovranno essere compilate in occasione di eventi
calamitosi.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 3 maggio 2001

Il Ministro dell’interno delegato per il
coordinamento della protezione civile
Bianco
Il Ministro per i beni e
le attività culturali
Melandri

Allegato a breve disponibile in banca da pag. 18 a pag. 30 GURI

DECRETO 3 maggio 2001

Architetto.info