DECRETO 31 maggio 2001: Differimento per la regione Lazio dei termini indicati nei decreti ministeriali 28 gennaio 2000 | Architetto.info

DECRETO 31 maggio 2001: Differimento per la regione Lazio dei termini indicati nei decreti ministeriali 28 gennaio 2000

DECRETO 31 maggio 2001: Differimento per la regione Lazio dei termini indicati nei decreti ministeriali 28 gennaio 2000 e 5 dicembre 2000, inerenti la contrazione di mutui da parte delle comunita' montane ex lege n. 144/1999. (GU n. 143 del 22-6-2001)

MINISTERO DEL TESORO, DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DECRETO 31 maggio 2001
Differimento per la regione Lazio dei termini indicati nei decreti
ministeriali 28 gennaio 2000 e 5 dicembre 2000, inerenti la
contrazione di mutui da parte delle comunita’ montane ex lege n.
144/1999.

IL MINISTRO DEL TESORO, DEL BILANCIO
E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visto il decreto ministeriale 28 gennaio 2000 recante “Criteri e
modalita’ per la contrazione dei mutui da parte delle comunita’
montane per le finalita’ di cui all’art. 34 della legge n. 144/1999”
e le leggi in esso richiamate;
Visto il decreto ministeriale 5 dicembre 2000 recante “Proroga dei
termini indicati nel decreto ministeriale 28 gennaio 2000 inerente la
contrazione dei mutui da parte delle comunita’ montane ex lege n.
144/1999”;
Vista la richiesta di proroga dei termini previsti dal decreto
ministeriale 5 dicembre 2000 sopracitato, avanzata dall’Unione
nazionale comuni e comunita’ montane (UNCEM) al Ministro del tesoro,
del bilancio e della programmazione economica – per le comunita’
montane della regione Lazio – con nota n. 1080 del 18 aprile 2001;
Considerato che la normativa di riordino delle comunita’ montane
della regione Lazio – che modifica sensibilmente la precedente
configurazione territoriale e prevede altresi’ la costituzione di
nuove comunita’ – ha avviato il suo perfezionamento solo il 20 aprile
2001;
Considerato inoltre, che, ai sensi dell’art. 3 del decreto
ministeriale 28 gennaio 2000, e’ consentito alle comunita’ montane di
nuova costituzione di presentare le richieste di finanziamento – ex
art. 1 del medesimo decreto – alla Cassa depositi e prestiti per
l’elaborazione dei piani di sviluppo, previsti dall’art. 29 della
legge n. 142/1990 e dall’art. 7 della legge n. 97/1994, entro tre
mesi dalla data di costituzione delle comunita’ stesse;
Ritenuto opportuno consentire alle nuove comunita’ montane di
diventare operative e di avviare e completare le procedure previste
dal decreto ministeriale 28 gennaio 2000 al fine di non privare le
stesse dei necessari strumenti di programmazione;
Ritenuto tuttavia necessario evitare ulteriori slittamenti delle
procedure di attivazione dei finanziamenti onde consentire la
realizzazione delle finalita’ di cui alla legge n. 144/1999;
Decreta:
I termini per l’elaborazione e l’approvazione dei piani di sviluppo
– ex art. 1, primo comma del decreto ministeriale 28 gennaio 2000 –
relativi alle comunita’ montane della regione Lazio sono differiti al
30 settembre 2001.
Il termine per la presentazione dei progetti – ex art. 1, secondo
comma del decreto ministeriale 28 gennaio 2000 – da parte delle
comunita’ montane alla regione Lazio, e’ differito al 31 ottobre
2001.
Resta confermato il termine del 15 dicembre 2001, stabilito dal
decreto ministeriale 5 dicembre 2000, per la valutazione dei progetti
da parte della regione Lazio.
Roma, 31 maggio 2001
Il Ministro: Visco

DECRETO 31 maggio 2001: Differimento per la regione Lazio dei termini indicati nei decreti ministeriali 28 gennaio 2000

Architetto.info