DECRETO DEL CAPO PROVVISORIO DELLO STATO 15 settembre 1947, n. 1177 | Architetto.info

DECRETO DEL CAPO PROVVISORIO DELLO STATO 15 settembre 1947, n. 1177

DECRETO DEL CAPO PROVVISORIO DELLO STATO 15 settembre 1947, n. 1177 (3) Riforma del Consiglio superiore della marina mercantile (G.U. n. 256, 7 novembre 1947, Serie Generale)

DECRETO DEL CAPO PROVVISORIO DELLO STATO 15 settembre 1947, n. 1177
(3)
Riforma del Consiglio superiore della marina mercantile
(G.U. n.
256, 7 novembre 1947, Serie Generale)
(3)Abrogato dall’art. 18, comma
1, D.P.R. 24 aprile 1998, n. 202, a decorrere dalla data di entrata in
vigore dei decreti previsti dall’art. 14 dello stesso.
Successivamente, l’art. 12, comma 1, lett. a), D.P.R. 26 marzo 2001,
n. 177, ha abrogato il predetto decreto, a decorrere dalla data di cui
all’art. 55, comma 1, D.Lgs. 30 luglio 1999, n. 300.
IL CAPO
PROVVISORIO DELLO STATO
Visto il regio decreto 8 novembre 1928, n.
2641, sulla riforma della costituzione del Consiglio superiore della
marina mercantile, e successive modificazioni;
Visto il decreto del
Capo provvisorio dello Stato 13 luglio 1946, n. 26, sulla istituzione
del Ministero della marina mercantile;
Visto il decreto legislativo
del Capo provvisorio dello Stato 31 marzo 1947, n. 396, sulle
attribuzioni del Ministero della marina mercantile;
Visto l’art. 1
della legge 31 gennaio 1926, n. 100;
Udito il parere del Consiglio di
Stato;
Sentito il Consiglio dei Ministri;
Sulla proposta del Ministro
per la marina mercantile, di concerto con il Ministro per il
tesoro:
Decreta:
Capo I
DISPOSIZIONI GENERALI E COMPOSIZIONE DEL
CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MARINA MERCANTILE
Art. 1
Il Consiglio
superiore della marina mercantile ha sede presso il Ministero della
marina mercantile e ne è l’organo consultivo per tutte le questioni
concernenti la marina mercantile ed il traffico marittimo.
Art. 2
Il
Consiglio superiore della marina mercantile è composto dai seguenti
membri:
1) – 5) i funzionari del Ministero della marina mercantile
preposti ai servizi del naviglio, della navigazione, del lavoro
marittimo, dei porti e demanio nonchè al Comando generale delle
capitanerie di porto;
5-bis) il funzionario del Ministero della
marina mercantile preposto all’Ispettorato centrale per la difesa del
mare (2);
6) un consigliere di Stato;
7) un ufficiale superiore di
vascello, rappresentante dell’Ufficio del Capo di Stato Maggiore del
Ministero della difesa – Marina;
8) un rappresentante del Ministero
degli affari esteri, di grado non inferiore al quinto;
9) un
rappresentante del Ministero dei lavori pubblici, di grado non
inferiore al quinto;
10) un rappresentante del Ministero
dell’industria e commercio, di grado non inferiore al quinto;
11) un
rappresentante del Ministero dei trasporti – Direzione generale delle
ferrovie dello Stato – di grado non inferiore al quinto;
12) un
rappresentante del Ministero del lavoro e della previdenza sociale, di
grado non inferiore al quinto;
13) un professore di diritto marittimo
o della navigazione presso una università od istituto superiore;
14)
un professore di economia politica ovvero di economia e tecnica
dell’armamento della navigazione presso una università od istituto
superiore;
15) il presidente del Registro Italiano Navale o un suo
delegato;
16) il presidente dell’Istituto nazionale per gli studi ed
esperienze di architettura navale o un suo delegato;
17) un
rappresentante dell’Unione delle camere di commercio marittimo;
18) –
20) un armatore dell’armamento libero, uno dell’armamento di linea e
uno dell’armamento peschereccio;
21) – 22) un ingegnere navale e un
costruttore navale;
23) – 24) un capitano marittimo e un macchinista
navale;
25) – 26) un lavoratore dei porti e un marittimo di bassa
forza;
27) un assicuratore marittimo;
28) – 29) uno spedizioniere e
un agente marittimo raccomandatario.
(2)Numero inserito dall’art. 43,
L. 31 dicembre 1982, n. 979.
Art. 2(1)
Il Consiglio superiore della
marina mercantile è composto dai seguenti membri:
1) – 5) i
funzionari del Ministero della marina mercantile preposti ai servizi
del naviglio, della navigazione, del lavoro marittimo, dei porti e
demanio nonchè al Comando generale delle capitanerie di porto;
6) un
consigliere di Stato;
7) un ufficiale superiore di vascello,
rappresentante dell’Ufficio del Capo di Stato Maggiore del Ministero
della difesa – Marina;
8) un rappresentante del Ministero degli
affari esteri, di grado non inferiore al quinto;
9) un rappresentante
del Ministero dei lavori pubblici, di grado non inferiore al quinto;

10) un rappresentante del Ministero dell’industria e commercio, di
grado non inferiore al quinto;
11) un rappresentante del Ministero
dei trasporti – Direzione generale delle ferrovie dello Stato – di
grado non inferiore al quinto;
12) un rappresentante del Ministero
del lavoro e della previdenza sociale, di grado non inferiore al
quinto;
13) un professore di diritto marittimo o della navigazione
presso una università od istituto superiore;
14) un professore di
economia politica ovvero di economia e tecnica dell’armamento della
navigazione presso una università od istituto superiore;
15) il
presidente del Registro Italiano Navale o un suo delegato;
16) il
presidente dell’Istituto nazionale per gli studi ed esperienze di
architettura navale o un suo delegato;
17) un rappresentante
dell’Unione delle camere di commercio marittimo;
18) – 20) un
armatore dell’armamento libero, uno dell’armamento di linea e uno
dell’armamento peschereccio;
21) – 22) un ingegnere navale e un
costruttore navale;
23)- 24) un capitano marittimo e un macchinista
navale;
25) – 26) un lavoratore dei porti e un marittimo di bassa
forza;
27) un assicuratore marittimo;
28) – 29) uno spedizioniere e
un agente marittimo raccomandatario.
(1)Testo precedente le modifiche
apportate dalla L. 31 dicembre 1982, n. 979.
Art. 3
I membri del
Consiglio superiore della marina mercantile sono nominati con decreto
del Ministro per la marina mercantile, su designazione per quanto
riguarda il consigliere di Stato, del Presidente del Consiglio di
Stato; per quanto riguarda i componenti di cui ai numeri dal 7) al 14)
del precedente articolo, dei Ministri competenti; per quanto riguarda
i membri di cui ai numeri dal 23) al 26) in una rispettiva terna di
nomi proposti dalle organizzazioni sindacali nazionali più
rappresentative.
I membri indicati ai numeri 6) e seguenti durano in
carica quattro anni e possono essere riconfermati.
I membri nominati
durante il corso del quadriennio per sopperire a vacanze formatesi
nelle varie categorie rimangono in carica fino al compimento del
quadriennio.
Art. 4
Con decreto del Capo dello Stato, su proposta del
Ministro per la marina mercantile, vengono nominati il presidente e il
vice presidente del Consiglio superiore, scelti in una terna di nomi
proposti, fra gli appartenenti al Consiglio, dai membri del Consiglio
stesso nella sua prima adunanza.
Si applicano al presidente e al vice
presidente le disposizioni previste dai comma 2° e 3° dell’articolo
precedente.
Art. 5
Il Consiglio superiore della marina mercantile è
convocato dal presidente o, in caso di sua assenza o impedimento, o
per sua delega, dal vice presidente. Nella sua prima adunanza il
Consiglio è convocato e presieduto dal Ministro per la marina
mercantile o, per sua delega, dal Sottosegretario di Stato.
Le
riunioni del Consiglio sono valide quando siano presenti almeno undici
membri.
Le deliberazioni sono valide quando il numero dei votanti
raggiunga il limite suindicato e siano adottate a maggioranza di voti.
In caso di parità prevale il voto del presidente.
Art. 6
Per la
trattazione di determinate questioni il presidente può chiamare in
seno al Consiglio superiore della marina mercantile, quali membri
straordinari, per una o più sedute senza diritto di voto, altri
funzionari dello Stato o di enti pubblici od anche persone estranee
alla pubblica amministrazione che abbiano speciale competenza in
materia.
I membri straordinari non possono superare in una stessa
seduta e per lo stesso argomento il numero di tre.
Capo
II
ATTRIBUZIONI DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MARINA MERCANTILE
Art.
7
Il parere del Consiglio superiore deve essere richiesto:
1) sulle
proposte di istituzione degli enti portuali e sulla classificazione
dei porti;
2) sulle condizioni generali di trasporto delle navi
addette ai servizi di navigazione controllate dallo Stato;
3) sulle
condizioni generali per contratti di noleggio di navi e galleggianti
da parte dell’Amministrazione statale;
4) sulle domande di
concessione di zone demaniali destinate alla costruzione e
all’esercizio di opere marittime di speciale importanza.
Art. 8
Il
parere del Consiglio superiore può essere inoltre richiesto dal
Ministro per la marina mercantile sui:
1) progetti di leggi e
regolamenti, relativi alle materie indicate nel precedente articolo;
sui progetti in materia di ordinamento degli istituti, enti ed
organizzazioni di diritto pubblico sottoposte alla tutela o alla
vigilanza, esclusiva o d’intesa con le altre amministrazioni, del
Ministero della marina mercantile;
2) progetti di trattato di
commercio e di navigazione e di altri accordi internazionali
concernenti la navigazione, l’industria marittima in generale e
gl’interessi del personale marittimo;
3) su ogni altro argomento
riguardante la Marina mercantile ed i traffici marittimi.
Art. 9
Il
Consiglio superiore della marina mercantile può inoltre di sua
iniziativa esprimere voti e proporre le riforme della legislazione, i
provvedimenti amministrativi, le inchieste, le ricerche e gli studi
che ritenga utili all’incremento dei traffici e delle industrie
attinenti alla navigazione marittima e agli interessi del personale
marittimo.
Capo III
FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MARINA
MERCANTILE
Art. 10
Al presidente, al vice presidente ed ai membri del
Consiglio superiore che intervengano alle riunioni, può essere
assegnato un gettone di presenza con le modalità e nei limiti previsti
dalle vigenti disposizioni per i componenti delle commissioni od
organi collegiali affini istituiti presso le Amministrazioni dello
Stato.
Nel caso che gli st…

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO DEL CAPO PROVVISORIO DELLO STATO 15 settembre 1947, n. 1177

Architetto.info