DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 2 agosto 2010 | Architetto.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 2 agosto 2010

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 2 agosto 2010 - Modifiche al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 novembre 2008 in ordine all'organizzazione e al regolamento interno del Nucleo di consulenza per l'attuazione delle linee guida per la regolazione dei servizi di pubblica utilita' (NARS). (10A15450) (GU n. 301 del 27-12-2010 )

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 2 agosto 2010

Modifiche al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25
novembre 2008 in ordine all’organizzazione e al regolamento interno
del Nucleo di consulenza per l’attuazione delle linee guida per la
regolazione dei servizi di pubblica utilita’ (NARS). (10A15450)

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 537;
Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante disciplina
dell’attivita’ di Governo e ordinamento della Presidenza del
Consiglio dei Ministri;
Visto il decreto legislativo 5 dicembre 1997, n. 430 e, in
particolare, l’articolo 1 che elenca tra le competenze del Comitato
interministeriale per la programmazione economica (di seguito,
«CIPE») la definizione di linee guida e principi comuni per le
Amministrazioni che esercitano funzioni in materia di regolazione dei
servizi di pubblica utilita’, ferme restando le competenze delle
autorita’ di settore;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, recante
ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a norma
dell’articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme
generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle
amministrazioni pubbliche, e successive modifiche e integrazioni;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito con
modificazioni, nella legge 17 luglio 2006, n. 233, recante
disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della
Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri – di seguito
denominato decreto-legge n. 181/2006 – e, in particolare, l’articolo
1, commi 2, 2-quater e 22-bis;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31
gennaio 2007, recante disposizioni in ordine al trasferimento di
strutture alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai sensi
dell’art. 1, comma 2, del decreto-legge n. 181/2006;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23
luglio 2002 recante ordinamento delle strutture generali della
Presidenza del Consiglio dei Ministri e, in particolare, l’articolo
12, comma 3, come modificato, da ultimo, dal decreto del Presidente
del Consiglio dei Ministri 15 ottobre 2008, relativo al Dipartimento
per la programmazione e il coordinamento della politica economica,
che dispone, tra l’altro, che il Nucleo di consulenza per
l’attuazione delle linee guida per la regolazione dei servizi di
pubblica utilita’ (di seguito, «NARS») e’ riorganizzato con decreto
del Presidente del Consiglio dei Ministri;
Visto il decreto del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del
Consiglio dei Ministri con delega al CIPE del 15 ottobre 2008,
recante organizzazione interna del Dipartimento per la programmazione
e il coordinamento della politica economica (di seguito
«Dipartimento»);
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25
novembre 2008, con il quale si e’ provveduto alla riorganizzazione
del NARS;
Ritenuto opportuno modificare il decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri 25 novembre 2008 sopra citato al fine di
rendere piu’ efficace l’azione del NARS a supporto del CIPE
assicurando un piu’ adeguato supporto tecnico-amministrativo
all’attivita’ dello stesso NARS;

Decreta:

Art. 1

1. Al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 novembre
2008, avente per oggetto la riorganizzazione del Nucleo di consulenza
per l’attuazione delle linee guida per la regolazione dei servizi di
pubblica utilita’ del Dipartimento per la programmazione e il
coordinamento della politica economica, sono apportate le seguenti
modifiche:
a) Il comma 3 dell’art. 2 e’ sostituito dal seguente:
«3. Le funzioni di Segretario del NARS sono attribuite con
decreto del Capo del Dipartimento ai sensi dell’art. 19, comma 10,
del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche
e integrazioni, a un dirigente di II fascia con particolare ed
elevata professionalita’ nelle materie attinenti la regolazione dei
servizi di pubblica utilita’.Per lo svolgimento della sua funzione,
il Segretario del NARS si avvale di due unita’ di personale del
Dipartimento. Il Segretario del NARS assiste il Coordinatore
nell’espletamento delle sue funzioni, coordina l’attivita’
istruttoria di cui al successivo articolo 5 e assicura lo svolgimento
di tutte le attivita’ occorrenti alla predisposizione e alla
conservazione degli atti del NARS, secondo quanto previsto dagli
articoli 4, 5 e 6 del presente decreto.».
b) Il comma 2 dell’art. 4 e’ sostituito dal seguente:
«2. La documentazione relativa agli argomenti posti all’ordine
del giorno delle sedute del NARS deve pervenire ai componenti, anche
per via telematica, almeno 7 giorni prima della data della seduta
nella quale gli argomenti stessi saranno trattati.».
c) Il comma 2 dell’art. 5 e’ sostituito dal seguente:
«2. All’istruttoria partecipano altresi’ gli esperti di cui
all’articolo 3, comma 2, indicati dal Coordinatore, nonche’ il
responsabile del Servizio I dell’Ufficio II per gli investimenti di
rete ed i servizi di pubblica utilita’ per i necessari collegamenti
funzionali con l’attivita’ del Dipartimento.»
d) Il comma 3 dell’art. 5 e’ sostituito dal seguente:
«3. Esaurita l’istruttoria, il Coordinatore trasmette lo schema
dell’atto ai componenti e convoca il NARS per la sua deliberazione.
Osservazioni e proposte di modificazione dello schema dell’atto da
parte di componenti del NARS che non hanno partecipato
all’istruttoria sono diramate agli altri componenti e possono essere
valutate nel corso della seduta convocata per la deliberazione dello
schema dell’atto.»
e) Il comma 4 dell’art. 5 e’ soppresso.

Art. 2

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno della sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Il presente decreto e’ sottoposto al controllo secondo le
disposizioni vigenti.
Roma, 2 agosto 2010

p. Il Presidente: Letta

Registrato alla Corte dei conti il 24 settembre 2010
Ministeri istituzionali – Presidenza del Consiglio dei Ministri,
registro n. 14, foglio n. 283

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 2 agosto 2010

Architetto.info