DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 dicembre 2009 | Architetto.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 dicembre 2009

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 dicembre 2009 - Modifica al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 agosto 2005, relativo all'assegnazione finanziaria al Ministero dell'interno, ai sensi dell'articolo 32-bis del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326. (10A03351) (GU n. 67 del 22-3-2010 )

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 dicembre 2009

Modifica al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6
agosto 2005, relativo all’assegnazione finanziaria al Ministero
dell’interno, ai sensi dell’articolo 32-bis del decreto-legge 30
settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24
novembre 2003, n. 326. (10A03351)

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto il decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, recante
«Disposizioni urgenti per favorire lo sviluppo e per la correzione
dell’andamento dei conti pubblici», ed in particolare l’art. 32-bis
che, allo scopo di contribuire alla realizzazione di interventi
infrastrutturali, con priorita’ per quelli connessi alla riduzione
del rischio sismico, e per far fronte ad eventi straordinari nei
territori degli enti locali, delle aree metropolitane e delle citta’
d’arte, ha istituito un apposito Fondo per interventi straordinari,
autorizzando a tal fine la spesa di euro 73.487.000,00 per l’anno
2003 e di euro 100.000.000,00 per ciascuno degli anni 2004 e 2005;
Vista l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3362
dell’8 luglio 2004 recante «Modalita’ di attivazione del Fondo per
interventi straordinari della Presidenza del Consiglio dei Ministri,
istituito ai sensi dell’art. 32-bis del decreto-legge 30 settembre
2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre
2003, n. 326» con la quale, nell’ambito della complessiva dotazione
del Fondo, e’ stata destinata la complessiva somma di euro
200.000.000,00, in ragione di euro 100.000.000,00 per ciascuno degli
anni 2004 e 2005, alla realizzazione di interventi finalizzati alla
riduzione del rischio sismico, ai quali la medesima normativa
riconosce carattere di priorita’, riservando l’importo di euro
67.500.000,00, per ciascuno degli anni 2004 e 2005, ad interventi di
competenza regionale, e l’importo di euro 32.500.000,00, per ciascuno
degli anni 2004 e 2005, ad interventi di competenza statale;
Vista l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3376
del 17 settembre 2004 recante «Modalita’ di attivazione del Fondo per
interventi straordinari della Presidenza del Consiglio dei Ministri
istituito, ai sensi dell’art. 32-bis del decreto-legge 30 settembre
2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre
2003, n. 326», con la quale si e’ provveduto a dettare i criteri per
la determinazione dei finanziamenti destinati ad interventi di
competenza statale finalizzati alla riduzione della vulnerabilita’
sismica;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio del 6 agosto 2005
recante «Assegnazione di risorse finanziarie ai sensi dell’art.
32-bis del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con
modificazione, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 263 dell’11 novembre 2005, nel quale e’
riportata la ripartizione delle risorse tra le Amministrazioni dello
Stato ed i relativi interventi a cui le risorse medesime sono
destinate;
Vista la nota del Ministero dell’interno – Dipartimento dei Vigili
del fuoco, n. 1178SEDI/6104 del 9 maggio 2008 con la quale e’ stato
trasmesso l’elenco delle verifiche sismiche, finanziate con decreto
del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 agosto 2005, annullate
per un contributo complessivo di euro 190.522,92;
Considerato che il Ministero dell’interno – Dipartimento dei Vigili
del fuoco nella stessa nota 1178SEDI/6104 del 9 maggio 2008, ha
avanzato la proposta di utilizzare la somma prevista per le verifiche
tecniche annullate per effettuare ulteriori verifiche sismiche;
Considerato che tali sostituzioni non comportano variazioni degli
importi complessivamente assegnati al Ministero dell’interno –
Dipartimento dei Vigili del fuoco con il predetto decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 agosto 2005 e che la
proposta del Ministero dell’interno – Dipartimento dei Vigili del
fuoco consente la prosecuzione di verifiche finalizzate alla
riduzione del rischio sismico;
Ritenuto, sulla base dell’esito delle risultanze istruttorie, di
poter procedere al finanziamento delle verifiche sismiche sostitutive
contenute nell’allegato 2 al presente decreto, per un contributo
totale di euro 190.522,80;
Visto il comma 2 del richiamato art. 32-bis del decreto-legge 30
settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24
novembre 2003, n. 326, che stabilisce che con decreto del Presidente
del Consiglio dei Ministri, sentito il Ministro dell’economia e delle
finanze, vengono individuati gli interventi da realizzare, gli enti
beneficiari e le risorse da assegnare nell’ambito della
disponibilita’ del Fondo;
Sentito il Ministro dell’economia e delle finanze;

Decreta:

Art. 1

1. Le verifiche tecniche riportate nell’allegato 1 al presente
decreto, gia’ finanziate con il precedente decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri del 6 agosto 2005, di cui segue la
numerazione, sono annullate ed il relativo finanziamento,
complessivamente pari ad euro 190.522,92, resta assegnato al
Ministero dell’interno – Dipartimento dei Vigili del fuoco per il
finanziamento delle verifiche riportate nell’allegato 2 al presente
decreto.

Art. 2

1. L’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri del 6 agosto 2005 relativo al Ministero dell’interno –
Dipartimento dei Vigili del fuoco e’ parzialmente modificato
dall’allegato 2 al presente decreto.
2. Per le verifiche tecniche riportate nell’allegato 2, gli
incarichi di verifica dovranno essere conferiti entro novanta giorni
dalla pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale.
3. Il Ministero dell’interno – Dipartimento dei Vigili del fuoco
comunichera’ al Dipartimento della protezione civile, entro quindici
giorni dal termine di cui al comma 2 del presente articolo, l’elenco
delle verifiche attivate.
Il presente decreto sara’ trasmesso agli organi competenti per la
prescritta registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 22 dicembre 2009

p. Il Presidente del Consiglio dei Ministri: Letta

Parte di provvedimento in formato grafico

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 dicembre 2009

Architetto.info