Dichiarazione dello stato di emergenza nei territori della regione autonoma del Friuli-Venezia Giulia e delle regioni Liguria, Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte per gli eventi alluvionali della prima decade di novembre 2000 | Architetto.info

Dichiarazione dello stato di emergenza nei territori della regione autonoma del Friuli-Venezia Giulia e delle regioni Liguria, Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte per gli eventi alluvionali della prima decade di novembre 2000

Dichiarazione dello stato di emergenza nei territori della regione autonoma del Friuli-Venezia Giulia e delle regioni Liguria, Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte per gli eventi alluvionali della prima decade di novembre 2000 nonché per i dissesti idrogeologici conseguenti agli eventi alluvionali che hanno colpito il territorio della regione Piemonte nei mesi di aprile e maggio 2000

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Considerato che nella prima decade del mese di novembre 2000 il
territorio della regione autonoma del Friuli-Venezia Giulia e delle
regioni Liguria, Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte è stato
interessato da un’eccezionale e nuova ondata di maltempo che ha
causato la perdita di vite umane, lo straripamento di corsi
d’acqua, frane, allagamenti e danni ad infrastrutture pubbliche ed
a beni di proprietà pubblica e privata;
Considerato che la natura, l’intensità e l’estensione territoriale
dell’evento calamitoso ha causato gravi difficoltà al tessuto
economico e sociale delle zone interessate che in parte erano già
particolarmente provate dalle precedenti recenti inondazioni;
Ritenuto che il complesso delle attività poste in essere dalle
amministrazioni in un contesto di competenze ordinarie non consente
di superare l’emergenza in atto;
Viste le richieste della regione autonoma del Friuli-Venezia
Giulia, delle giunte regionali della Liguria, della Toscana,
dell’Emilia-Romagna e del Piemonte;
Considerato altresì, che nel mese di aprile e maggio 2000 il
territorio della regione Piemonte è stato interessato da fenomeni
alluvionali che hanno causato dissesti idrogeologici e danni tali
da impedire, in occasione dei recenti eventi calamitosi, la
riduzione dei rischi;
Ritenuto necessario attuare tutti gli interventi straordinari per
il superamento dell’emergenza, ricorrendo, nel caso di specie, i
presupposti di cui all’art. 5, comma 1, della legge 24 febbraio
1992, n. 225;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri adottata nella
riunione del 10 novembre 2000, su proposta del Ministro
dell’interno delegato per il coordinamento della protezione civile;
Decreta:
[Articolo unico]
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 5, comma 1, della legge 24
febbraio 1992, n. 225, è dichiarato, fino al 31 dicembre 2001 lo
stato di emergenza nei territori delle regioni colpite dall’evento
di cui in premessa.Il presente decreto verrà pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Dichiarazione dello stato di emergenza nei territori della regione autonoma del Friuli-Venezia Giulia e delle regioni Liguria, Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte per gli eventi alluvionali della prima decade di novembre 2000

Architetto.info