DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 luglio 2009 | Architetto.info

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 luglio 2009

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 luglio 2009 - Pagamenti delle Amministrazioni dello Stato in favore di imprese private. (09A09298) (GU n. 178 del 3-8-2009 )

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 luglio 2009

Pagamenti delle Amministrazioni dello Stato in favore di imprese
private. (09A09298)

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l’art. 95, primo comma, della Costituzione;
Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante: «Disciplina
dell’attivita’ di Governo e l’ordinamento della Presidenza del
Consiglio dei Ministri» e successive modificazioni;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, recante
«Ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a norma
dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59» e successive
modificazioni;
Vista la legge 5 agosto 1978, n. 468, recante: «Riforma di alcune
norme di contabilita’ generale dello Stato in materia di bilancio» e
successive modificazioni;
Visto il regio decreto 23 maggio 1924, n. 827, Regolamento di
contabilita’ generale dello Stato;
Visto il decreto legislativo 9 ottobre 2002, n. 231, di recepimento
della direttiva 2000/35/CE del Parlamento europeo e del Consiglio,
del 29 giugno 2000, relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento
nelle transizioni commerciali;
Vista la legge 22 dicembre 2008, n. 204, di approvazione del
bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2009 e
bilancio pluriennale per il triennio 2009-2011;
Visto il decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, ed, in particolare,
l’art. 9 che prevede iniziative e misure per assicurare tempestivita’
nei pagamenti delle Amministrazioni pubbliche;
Ritenuta la necessita’ di dare immediatezza all’accelerazione dei
pagamenti delle Amministrazioni dello Stato, in particolare a favore
delle imprese private, al fine di fornire un supporto al sistema
produttivo nell’attuale situazione economico-finanziaria del Paese;

E m a n a
la seguente direttiva:

Le Amministrazioni dello Stato adottano con la massima celerita’
ogni opportuna iniziativa, anche di natura organizzativa, funzionale
e procedurale, finalizzata a rendere tempestivi i pagamenti in favore
di imprese private delle somme dovute per somministrazioni, forniture
e appalti.
A tale scopo le predette Amministrazioni provvederanno a emettere,
non appena saranno rese disponibili le occorrenti risorse
finanziarie, e non oltre il 1° agosto p.v., i titoli di pagamento per
crediti esigibili vantati dalle medesime imprese.
Il Ministro dell’economia e delle finanze adotta gli atti
occorrenti ai fini dell’attribuzione alle suddette Amministrazioni di
un iniziale ammontare di risorse finanziarie, in termini di cassa,
pari a 7 miliardi di euro, nelle more di approvazione del disegno di
legge di assestamento per l’anno 2009.

Roma, 3 luglio 2009

Il Presidente: Berlusconi
Registrata alla Corte dei conti il 9 luglio 2009
Ministeri istituzionali, Presidenza del Consiglio dei Ministri,
registro n. 7, foglio n. 200

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 luglio 2009

Architetto.info