Fissazione dei termini di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, validi per il bando del 2000 | Architetto.info

Fissazione dei termini di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, validi per il bando del 2000

Fissazione dei termini di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, validi per il bando del 2000 per il settore dell'industria relativo alle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

IL MINISTRO DELL’INDUSTRIA DEL COMMERCIO E DELL’ARTIGIANATO
Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con
modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, in materia di
disciplina dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno;
Visto l’art. 5, comma 1 del decreto legislativo 3 aprile 1993, n.
96, che attribuisce al Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato la competenza in materia di adempimenti tecnici,
amministrativi e di controllo per la concessione delle agevolazioni
alle attivita’ produttive;
Visto il decreto ministeriale 20 ottobre 1995, n. 527, concernente
le modalita’ e le procedure per la concessione ed erogazione delle
agevolazioni in favore delle attivita’ produttive nelle aree
depresse del Paese di cui alla citata legge n. 488/1992, gia’
modificato e integrato dal decreto ministeriale 31 luglio 1997, n.
319 e, da ultimo, modificato e integrato dal decreto ministeriale 9
marzo 2000, n. 133;
Visto, in particolare, l’art. 5, comma 1, del decreto ministeriale
n. 527/1995 e successive modifiche e integrazioni, che rimanda a un
decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato la fissazione dei termini di presentazione delle
domande di agevolazione;
Vista la delibera del C.I.P.E. del 27 aprile 1995, concernente le
direttive per la concessione e l’erogazione delle agevolazioni di
cui alla citata legge n. 488/1992, e le successive modifiche e
integrazioni introdotte, da ultimo, dal decreto del Ministro
dell’industria, del commercio e dell’artigianato in data 22 luglio
1999, d’intesa con la conferenza Stato-regioni;
Vista la decisione della commissione dell’Unione europea del 13
marzo 2000 concernente l’approvazione della Carta italiana degli
aiuti a finalita’ regionale per il periodo 2000-2006 riguardante le
sole regioni ammissibili alla deroga prevista dall’art. 87.3.a del
trattato (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia. Sardegna e
Sicilia);
Ritenuto opportuno, al fine di consentire il rapido utilizzo delle
risorse comunitarie, procedere all’apertura di un bando per il
settore industria relativo alle regioni Basilicata, Calabria,
Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia, rinviando l’utilizzo delle
risorse finanziarie relative alle restanti aree depresse
all’approvazione della richiamata Carta degli aiuti a finalita’
regionale riguardante le aree medesime;
Visto il decreto ministeriale del 7 giugno 2000 che ha fissato al
30 giugno 2000 il termine per l’indicazione da parte delle regioni
Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia delle
proposte relative al bando per il settore industria dell’anno 2000
secondo quanto previsto dalle citate direttive per la concessione e
l’erogazione delle agevolazioni di cui alla legge n. 488/1992;
Vista la decisione della commissione dell’Unione europea del 12
luglio 2000, concernente la proroga oltre il 31 dicembre 1999 degli
interventi di cui alla legge n. 488/1992;
Decreta:
Articolo unico
1. Con riferimento alle regioni Basilicata, Calabria, Campania,
Puglia, Sardegna e Sicilia sono fissati dal 24 luglio 2000 al 30
settembre 2000 i termini di presentazione delle domande, riferite
al settore “industria”, per l’accesso alle agevolazioni di cui al
decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con
modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488. Per settore
“industria” si intendono le attivita’ estrattive e manifatturiere,
nonche’ quelle di produzione e distribuzione di energia elettrica,
di vapore e acqua calda, delle costruzioni e di servizi reali di
cui al decreto ministeriale 8 maggio 2000 pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 112 del 16 maggio 2000.
2. Lo schema della domanda per la richiesta delle agevolazioni e le
istruzioni relative sono individuati con circolare ministeriale che
sara’ resa disponibile, oltreche’ mediante pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale, anche nel sito Internet del Ministero
dell’industria, del commercio e dell’artigianato all’indirizzo
www.minindustria.it 3. Il presente decreto sara’ pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 14 luglio 2000
Il Ministro: Letta

Fissazione dei termini di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, validi per il bando del 2000

Architetto.info