Integrazione al contenuto ed alle caratteristiche tecniche dei dati delle dichiarazioni dei redditi modello 730/99, delle dichiarazioni IVA 1999 | Architetto.info

Integrazione al contenuto ed alle caratteristiche tecniche dei dati delle dichiarazioni dei redditi modello 730/99, delle dichiarazioni IVA 1999

Integrazione al contenuto ed alle caratteristiche tecniche dei dati delle dichiarazioni dei redditi modello 730/99, delle dichiarazioni IVA 1999 e delle dichiarazioni IVA periodica da trasmettere all'Amministrazione finanziaria in via telematica.

DECRETO 30 giugno 1999
Integrazione al contenuto ed alle caratteristiche tecniche dei dati
delle dichiarazioni dei redditi modello 730/99, delle dichiarazioni
IVA 1999 e delle dichiarazioni IVA periodica da trasmettere
all’Amministrazione finanziaria in via telematica.
IL DIRETTORE GENERALE
del Dipartimento delle entrate
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973,
n. 600, recante disposizioni in materia di accertamento delle
imposte sui redditi;
Visto l’art. 8, primo comma, primo periodo, del suddetto decreto
presidenziale, in base al quale le dichiarazioni devono essere
redatte, a pena di nullita’, su stampati conformi ai modelli
approvati con decreto del Ministro delle finanze;
Visto l’art. 16 del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, nel
testo sostituito dall’art. 11 del decreto legislativo n. 80 del 31
marzo 1998, concernente nuove disposizioni in materia, tra l’altro,
di organizzazione e di rapporti di lavoro nelle amministrazioni
pubbliche;
Visto l’art. 13 della legge 8 maggio 1998, n. 146, in base al quale
devono essere adottati dal Ministro delle finanze esclusivamente i
provvedimenti che sono espressione del potere di indirizzo
politicoamministrativo, di cui agli articoli 3, comma 1, e 14 del
decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n.
322, con il quale e’ stato emanato il regolamento recante modalita’
per la presentazione delle dichiarazioni relative alle imposte sui
redditi, all’imposta regionale sulle attivita’ produttive e
all’imposta sul valore aggiunto;
Viste le convenzioni stipulate dal Ministro delle finanze con l’ABI
e la Poste italiane S.p.a. concernenti le modalita’ di svolgimento
del servizio di ricezione delle dichiarazioni da parte delle banche
e degli uffici postali;
Visto il decreto dirigenziale del 2 marzo 1999, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 53 del 5 marzo
1999, di approvazione dei modelli 730, 730-1, 730-4 integrativo e
della scheda per la destinazione del quattro per mille dell’IRPEF
nonche’ la busta per la consegna del mod. 730-1 e della suddetta
scheda;
Visto il decreto dirigenziale del 2 marzo 1999 in base al quale con
successivo decreto devono essere approvati il contenuto, le
caratteristiche tecniche, la bolla di consegna nonche’ le modalita’
di consegna all’Amministrazione finanziaria da parte dei sostituti
d’imposta dei supporti magnetici contenenti i dati delle
dichiarazioni;
Visto il decreto dirigenziale del 18 dicembre 1998, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21
dicembre 1998, di approvazione dei modelli di dichiarazione IVA
concernenti l’anno 1998 con relative istruzioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972,
n. 633, e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto dirigenziale del 26 febbraio 1999, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 53 del 5 marzo 1999, di approvazione
del modello di dichiarazione IVA periodica con le relative
istruzioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n.
100, e successive modifiche ed integrazioni, recante norme per la
semplificazione e la razionalizzazione di alcuni adempimenti
contabili in materia di imposta sul valore aggiunto, che prevede,
tra l’altro, la presentazione periodica di una apposita
dichiarazione IVA, da approvare con decreto dirigenziale;
Visto il decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive
modificazioni, concernente norme di semplificazione degli
adempimenti dei contribuenti in sede di dichiarazione dei redditi e
dell’imposta sul valore aggiunto, nonche’ di modernizzazione del
sistema di gestione delle dichiarazioni;
Visto il decreto dirigenziale 18 febbraio 1999 con il quale sono
stati individuati altri soggetti abilitati alla trasmissione
telematica delle dichiarazioni;
Visto in particolare l’art. 4 del succitato decreto dirigenziale
del 18 dicembre 1998;
Visto in particolare il comma 2 dell’art. 2 del succitato decreto
dirigenziale del 26 febbraio 1999;
Visto il decreto dirigenziale 31 luglio 1998 concernente le
modalita’ tecniche di trasmissione telematica delle dichiarazioni;
Visto in particolare l’art. 9, comma 13, del succitato decreto
dirigenziale del 31 luglio 1998 che prevede la possibilita’ di
modificare ed integrare i controlli di accettazione dei dati delle
dichiarazioni trasmesse per via telematica in occasione della
pubblicazione delle relative specifiche tecniche;
Visto il decreto dirigenziale del 10 maggio 1999 di approvazione
delle specifiche tecniche da osservare per la trasmissione in via
telematica all’Amministrazione finanziaria dei dati delle
dichiarazioni mod. IVA 99 da parte dei soggetti abilitati;
Visto il decreto dirigenziale del 10 maggio 1999 di approvazione
delle specifiche tecniche da osservare per la trasmissione in via
telematica all’Amministrazione finanziaria dei dati delle
dichiarazioni mod. IVA periodiche da parte dei soggetti abilitati;
Visto il decreto dirigenziale del 19 aprile 1999 di approvazione
delle specifiche tecniche, delle modalita’ e dei termini di
consegna dei modelli 730/99 e della scelta per la destinazione del
quattro e otto per mille;
Considerata l’opportunita’ di stabilire ulteriori controlli sui
dati da trasmettere in via telematica dai soggetti abilitati;
Considerata l’opportunita’ di integrare le specifiche tecniche per
la predisposizione dei supporti magnetici che i centri di
assistenza fiscale devono inviare ai sostituti d’imposta;
Decreta:
Art. 1.
1. Le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati
dei modelli 730/99, di cui all’allegato A del decreto dirigenziale
19 aprile 1999, pubblicato nel supplemento ordinario n. 83 alla
Gazzetta Ufficiale n. 97 del 27 aprile 1999, sono integrate dalle
specifiche di cui all’allegato A del presente decreto.
2. Le specifiche tecniche per la predisposizione dei supporti
magnetici contenenti le comunicazioni relative al risultato
contabile che i centri di assistenza fiscale devono inviare ai
sostituti d’imposta (mod. 730-4) di cui all’allegato C al decreto
dirigenziale citato al comma precedente, sono integrate dalle
specifiche di cui all’allegato B al presente decreto.
3. Le specifiche tecniche per la predisposizione dei supporti
magnetici contenenti le comunicazioni relative al risultato
contabile che i centri di assistenza fiscale devono inviare ai
sostituti d’imposta (mod. 730-4 integrativo) di cui all’allegato D
al decreto dirigenziale citato al comma 1 del presente decreto,
sono integrate dalle specifiche di cui all’allegato C al presente
decreto.
Art. 2.
Le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati dei
modelli IVA/99, di cui all’allegato A al decreto dirigenziale 10
maggio 1999, pubblicato nel supplemento ordinario n. 98 alla
Gazzetta Ufficiale n. 115 del 19 maggio 1999 sono integrate
dall’allegato D al presente decreto.
Art. 3.
Le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati dei
modelli IVA periodiche, di cui all’allegato A del decreto
dirigenziale 10 maggio 1999, pubblicato nel supplemento ordinario
n. 98 alla Gazzetta Ufficiale n. 115 del 19 maggio 1999 sono
integrate dall’allegato E al presente decreto.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 30 giugno 1999
p. Il direttore generale:
Befera
*Allegato

Integrazione al contenuto ed alle caratteristiche tecniche dei dati delle dichiarazioni dei redditi modello 730/99, delle dichiarazioni IVA 1999

Architetto.info