Integrazione alla deliberazione n. 9/99 del 7 luglio 2000 | Architetto.info

Integrazione alla deliberazione n. 9/99 del 7 luglio 2000

Integrazione alla deliberazione n. 9/99 del 7 luglio 2000 concernente le modalita', i criteri e i termini per la presentazione delle domande da parte dei soggetti aventi diritto, di riduzione dei pedaggi autostradali per l'anno 1999. (Deliberazione n. 12/2000).

COMITATO CENTRALE PER L’ALBO NAZIONALE DELLE PERSONE FISICHE E
GIURIDICHE CHE
ESERCITANO L’AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI
IL PRESIDENTE
Visto il decreto-legge 28 dicembre 1998, n. 451, convertito nella
legge 26 febbraio 1999, n. 40, recante “Disposizioni urgenti per
gli addetti ai settori del trasporto pubblico e
dell’autotrasporto”;
Visto in particolare l’art. 2, comma 3, del citato decreto n. 451
del 1998 convertito dalla legge n. 40/1999 che assegna al Comitato
centrale per l’albo degli autotrasportatori risorse da utilizzare
per la protezione ambientale e per la sicurezza della circolazione,
anche con riferimento all’utilizzo delle infrastrutture, da
realizzarsi mediante apposite convenzioni con gli enti gestori
delle stesse;
Vista la direttiva del Ministro dei trasporti e della navigazione
n. 308 CTAG del 26 marzo 1999 circa l’utilizzo delle risorse ad
esso assegnate al Comitato centrale;
Vista la successiva direttiva del Ministro dei trasporti e della
navigazione n. 371 CTAG del 9 maggio 2000, registrata dalla Corte
dei conti in data 9 giugno 2000;
Vista la delibera del Comitato centrale n. 9/00 del 7 luglio 2000,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 21 luglio 2000, nella quale
vengono individuati le modalita’, i criteri ed i termini per la
presentazione delle domande da parte dei soggetti aventi diritto
alle induzioni dei pedaggi autostradali per l’anno 1999;
Considerata la necessita’ di integrare le disposizioni di cui ai
punti 9, lettera b), e 10), lettera b), della predetta
deliberazione n. 9/00, onde evidenziare l’obbligo per tutti i
raggruppamenti, italiani o aventi sedi in altro Paese U.E.,
costituiti sia da imprese che esercitano l’attivita’ di
autotrasporto di cose per conto di terzi, sia da imprese che
esercitano altre attivita’, la compilazione dell’apposito quadro D
con l’indicazione dei dati relativi ai soci autotrasportatori;
Considerata l’estrema urgenza di emanare e pubblicare le
disposizioni integrative in argomento, stante la pendenza del
termine ultimo del 30 settembre 2000 – gia’ fissato dalla
precedente deliberazione 9/00 – per la presentazione delle domande
e dei relativi allegati, ai fini della riduzione dei pedaggi,
autostradali inerenti all’anno 1999;
Ritenuto, pertanto, indifferibile provvedere al riguardo con
apposita deliberazione, da sottoporre successivamente a ratifica
del plenum del Comitato centrale alla prima seduta utile;
Delibera:
Art.1.
Le disposizioni di cui al punto 9, lettera b), della deliberazione
n. 9/2000 del 7 luglio 2000, concernente “Modalita’, criteri e
termini per la presentazione delle domande da parte dei soggetti
aventi diritto di riduzione dei pedaggi autostradali per l’anno
1999”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 169 del 21 luglio
2000, sono integrate come segue: “resta fermo l’obbligo di indicare
nell’apposito quadro D, per tutte le imprese socie iscritte
all’albo degli autotrasportatori in Italia, denominazione sede,
numero e data di iscrizione e di eventuale cessazione
dell’iscrizione e di eventuale cessazione dell’iscrizione all’albo
di detti soci, ovvero per tutte le imprese di autotrasporto socie
aventi sede in altro Paese U.E., denominazione, sede, numero e data
di rilascio della licenza comunitaria, allegandone copia
autenticata, di cui quest’ultimi risultano titolari”.
Art. 2.
Le disposizioni di cui al punto 10, lettera b), della deliberazione
n. 9/2000, del 7 luglio 2000, concernente “Modalita’, criteri e
termini per la presentazione delle domande da parte dei soggetti
aventi diritto di riduzione dei pedaggi autostradali per l’anno
1999”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 169 del 21 luglio
2000, sono integrate come segue: “resta fermo l’obbligo, di
indicare nell’apposito quadro D, per tutte le imprese di
autotrasporto socie aventi sede in altro Paese U.E., denominazione,
sede, numero e data di rilascio della licenza comunitaria,
allegandone copia autenticata, di cui queste risultano titolari,
ovvero per le imprese soce iscritte all’albo degli
autotrasportatori in Italia, denominazione, sede, numero e data di
iscrizione e di eventuale cessazione dell’iscrizione al predetto
albo”.
Art. 3.
I raggruppamenti, italiani o aventi sede in altro Paese U.E., che
alla data di pubblicazione della presente deliberazione, avessero
gia’ provveduto a presentare domanda, per la riduzione dei pedaggi
autostradali inerenti all’anno 1999, secondo le disposizioni di cui
alla deliberazione n. 9/2000 del 7 luglio 2000, debbono provvedere,
ove necessario, ad integrare tale domanda ed i relativi quadri
allegati sulla base delle presenti disposizioni, entro il termine
ultimo del 30 settembre 2000, e con le medesime modalita’ indicate
al punto 3 della precedente deliberazione n. 9/2000.
Art. 4.
Il programma aggiornato per la compilazione della domanda e degli
annessi quadri allegati, risulta scaricabile presso l’indirizzo
internet http://www.trasportinavigazione.it/
Art. 5.
La presente deliberazione verra’ pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 5 settembre 2000
Il presidente: De Lipsis

Integrazione alla deliberazione n. 9/99 del 7 luglio 2000

Architetto.info