Legge n. 488/1992 | Architetto.info

Legge n. 488/1992

Legge n. 488/1992 - Modifiche alla circolare n. 900315 del 14 luglio 2000 concernente le modalità e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni al 'settore industria' nelle aree depresse del Paese

Alle imprese interessate
Alle banche concessionarie
Agli istituti
collaboratori
All’A.B.I.
All’Ass.I.Lea.
All’Ass.I.Re.Me.
Alla
Confindustria
Alla Confapi
Alla Confcommercio
Alla Confesercenti
Al
Comitato di coordinamento delle
confederazioni artigiane
[Testo]
Nella
circolare n. 900315 del 14 luglio 2000, pubblicata nel supplemento
ordinario n. 122 della Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.
175 del 28 luglio 2000, sono apportate le seguenti modifiche valide
con riferimento alle domande a partire dal bando del 2001:
1) alla
fine del punto 3.9 è aggiunto il seguente periodo: “Con riferimento a
tali divieti e limitazioni, si richiama in particolare l’attenzione
sulla dichiarazione di cui all’allegato n. 7-bis facente parte della
documentazione da allegare alla domanda (si veda il punto 12
dell’allegato n. 11).”;
2) nel punto 5.9, dopo il primo periodo è
inserito il seguente: “Con riferimento all’eventuale subentro nella
titolarità della domanda, fermo restando l’obbligo di cui al
precedente punto 5.3 vigente in tale fase circa la tempestiva
comunicazione delle variazioni intervenute nel programma da parte del
soggetto titolare della domanda stessa, la possibilità di ammettere il
detto subentro risulta evidentemente subordinata, dovendo essere
salvaguardati i tempi previsti dal precedente punto 5.8 per gli
accertamenti istruttori, al fatto che la richiesta alla banca
concessionaria di subentro nella titolarità della domanda di
agevolazioni avvenga entro e non oltre il termine finale di
presentazione delle domande.
3) nell’allegato n. 7, alla fine del
punto vi) è aggiunto il seguente periodo: “a tal fine va acquisita una
specifica dichiarazione del legale rappresentante dell’impresa
richiedente le agevolazioni o di un suo procuratore speciale resa ai
sensi dell’art. 4 della legge 4 gennaio 1968, n. 15, e successive
modifiche e integrazioni, secondo lo schema di cui all’allegato n.
7-bis”;
4) nell’allegato n. 7, il punto xvii) è sostituito dal
seguente:
“xvii) le spese relative all’acquisto del suolo, di immobili
o di programmi informatici o di brevetti, di cui alle lettere b), c),
f) e g), di proprietà di uno o più soci dell’impresa richiedente le
agevolazioni o, nel caso di soci persone fisiche, dei relativi coniugi
ovvero di parenti o affini dei soci stessi entro il terzo grado, sono
ammissibili in proporzione alle quote di partecipazione nell’impresa
medesima degli altri soci; la rilevazione della sussistenza delle
predette condizioni, con riferimento sia a quella di socio che a
quella di proprietario, che determinano la parzializzazione della
spesa, va effettuata a partire dai dodici mesi precedenti la data di
presentazione del modulo di domanda. Le predette spese relative alla
compravendita tra due imprese non sono ammissibili qualora, a partire
dai dodici mesi precedenti la data di presentazione del modulo di
domanda, le imprese medesime si siano trovate nelle condizioni di cui
all’articolo 2359 del codice civile o siano state entrambe
partecipate, anche cumulativamente, per almeno il venticinque per
cento, da medesimi altri soggetti; tale ultima partecipazione rileva,
ovviamente, anche se determinata in via indiretta. A tal fine va
acquisita una specifica dichiarazione del legale rappresentante
dell’impresa richiedente le agevolazioni o di un suo procuratore
speciale resa ai sensi dell’art. 4 della legge 4 gennaio 1968, n. 15,
e successive modifiche e integrazioni, secondo lo schema di cui
all’allegato n. 7-bis”;
5) dopo l’allegato n. 7 è inserito il n. 7-bis
come da allegato A alla presente circolare;
6) nell’allegato n. 12
“Istruzioni per la compilazione della scheda tecnica”, al punto B10,
“Opere murarie e assimilabili”, il secondo “Attenzione” è sostituito
dal seguente: “Attenzione: E’ consentito l’acquisto di suolo e/o
immobili già di proprietà di uno o più soci dell’impresa richiedente
le agevolazioni o, nel caso di soci persone fisiche, dei relativi
coniugi ovvero di parenti o affini dei soci stessi entro il terzo
grado, solo in proporzione alle quote di partecipazione nell’impresa
medesima degli altri soci; la rilevazione della sussistenza delle
predette condizioni, con riferimento sia a quella di socio che a
quella di proprietario, che determinano la parzializzazione della
spesa, va effettuata a partire dai dodici mesi precedenti la data di
presentazione del modulo di domanda. Le predette spese relative alla
compravendita tra due imprese non sono ammissibili qualora, a partire
dai dodici mesi precedenti la data di presentazione del modulo di
domanda, le imprese medesime si siano trovate nelle condizioni di cui
all’articolo 2359 del codice civile o siano state entrambe
partecipate, anche cumulativamente, per almeno il venticinque per
cento, da medesimi altri soggetti; tale ultima partecipazione rileva,
ovviamente, anche se determinata in via indiretta. Tali limitazioni si
applicano anche alle spese relative all’acquisto di programmi
informatici e di brevetti incluse nel capitolo dei macchinari,
impianti e attrezzature. La spesa relativa all’acquisto di un immobile
esistente e già agevolato è ammissibile purché siano già trascorsi,
alla data di presentazione del modulo di domanda, dieci anni dal
relativo atto formale di concessione delle precedenti agevolazioni;
tale limitazione non ricorre nel caso in cui queste ultime siano di
natura fiscale ovvero nel caso in cui l’amministrazione concedente
abbia revocato e recuperato totalmente le agevolazioni medesime.”;
7)
l’allegato n. 27 è sostituito da quello riportato nell’allegato B alla
presente circolare.
Allegato A
Allegato n. 7-bis
Dichiarazione
dell’impresa relativa a ciascun immobile esistente da acquistare o da
acquisire in locazione finanziaria nell’ambito del programma di
investimenti da agevolare (punto 3.9 della circolare).
Il sottoscritto
…., nato a ………., prov. ………… il ………., e residente
in …., prov. ….., via e numero civico …………., in relazione
alla domanda di agevolazioni ai sensi della legge n. 488/1992 recante
il n. …….. relativa ad un programma di investimenti promosso
presso l’unità locale ubicata in …., prov. …………, via e
numero civico …., consapevole della responsabilità penale cui può
andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci, ai sensi e per gli
effetti dell’art. 4 della legge 4 gennaio 1968, n. 15;
Dichiara in
qualità di …. (1) dell’impresa …. con sede legale in …., via e
numero civico ….:
che il suddetto programma di investimenti
comprende l’acquisto/l’acquisizione in locazione finanziaria di un
immobile esistente (terreno e/o fabbricati) i cui estremi di
identificazione catastale sono i seguenti: ….(2) ;
(3) che il detto
immobile, nei dieci anni che precedono la data di presentazione del
modulo relativo alla suddetta domanda, non è stato oggetto di atto
formale di concessione di altre agevolazioni;
(3) che il detto
immobile, nei dieci anni che precedono la data di presentazione del
modulo relativo alla suddetta domanda, è stato oggetto di altre
agevolazioni concesse con atto formale n. ……… del
……………… da parte di …. e che le stesse sono state
integralmente restituite o recuperate dall’amministrazione
concedente;
(4) che, a partire dai dodici mesi precedenti la data di
presentazione del modulo relativo alla suddetta domanda, i soci
dell’impresa ovvero, relativamente ai soci persone fisiche, i coniugi
dei soci o i parenti o affini entro il 3° grado dei soci stessi, non
sono stati proprietari, neanche parzialmente, dell’immobile
stesso;
(4) che, a partire dai dodici mesi precedenti la data di
presentazione del modulo relativo alla suddetta domanda, uno o più dei
soci dell’impresa ovvero, relativamente ai soci persone fisiche, i
coniugi dei soci o i parenti o affini entro il 3° grado dei soci
stessi, sono stati proprietari dell’immobile stesso, come di seguito
specificato:
……………(5) …………… (6)……………(7)
;
…………..(5) ……………(6)…………… (7);
(8) che, a
partire dai dodici mesi precedenti la data di presentazione del modulo
relativo alla suddetta domanda, la suddetta impresa e quella
venditrice non si sono trovate nelle condizioni di cui all’art. 2359
del codice civile, né in ambedue vi sono state partecipazioni, anche
cumulative, che facevano riferimento, anche indirettamente, a medesimi
altri soggetti per almeno il 25%.
Data, ………..
Timbro e firma
(9)
…………………….
(1) Titolare, legale rappresentante o
procuratore speciale (in quest’ultima ipotesi allegare la procura o
copia autentica della stessa).
(2) Riportare gli estremi catastali
identificativi completi dell’immobile (terreno e/o fabbricati) oggetto
della presente dichiarazione.
(3) Riportare solo l’ipotesi che
ricorre.
(4) Riportare solo l’ipotesi che ricorre.
(5) Singolo socio
(cognome e nome, se persona fisica; ragione sociale, se persona
giuridica) o coniuge del socio o singolo parente o affine entro il 3°
grado del socio stesso (in quest’ultimo caso indicare anche il
relativo socio).
(6) Quota (%) di possesso dell’immobile a partire dai
dodici mesi precedenti la data di presentazione del modulo di domanda
(nel caso in cui la quota sia variata, riportare quella maggiore).
(7)
Quota (%) di partecipazione nell’impresa richiedente le agevolazioni a
partire dai dodici mesi precedenti la data di presentazione del modulo
di domanda (nel caso in cui la quota sia variata, riportare quella
maggiore).
(8) Riportare solo nei casi in cui la compravendita avvenga
tra imprese.
(93) Sottoscrivere la presente dichiarazione con le
modalità previste dall’art. 3 della legge 15 maggio 1997, n. 127, come
modificato dall’art. 2, comma 10 della legge 16 giugno 1998, n. 191, e
dal decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n.
403.
Allegato B
Allegato n. 27
Schema di dichiarazione liberato…

[Continua nel file zip allegato]

Legge n. 488/1992

Architetto.info