MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 18 luglio 2008 | Architetto.info

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 18 luglio 2008

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 18 luglio 2008 - Definizione della disponibilita' di fondi, ai sensi dell'articolo 2, comma 521, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la concessione del trattamento straordinario di integrazione salariale, in favore dei lavoratori dipendenti da imprese e cooperative agricole. (Decreto n. 43900). (GU n. 193 del 19-8-2008 )

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 18 luglio 2008

Definizione della disponibilita’ di fondi, ai sensi dell’articolo 2,
comma 521, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la concessione
del trattamento straordinario di integrazione salariale, in favore
dei lavoratori dipendenti da imprese e cooperative agricole. (Decreto
n. 43900).

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE
E DELLE POLITICHE SOCIALI

di concerto con

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Vista la legge 2 luglio 1991, n. 223, e successive modificazioni ed
integrazioni;
Visto l’art. 1-quinquies della legge 3 dicembre 2004, n. 291, e
successive modificazioni;
Visto l’art. 2, comma 521, della legge 24 dicembre 2007, n. 244,
che reca disposizioni ai fini della concessione, in deroga alla
vigente normativa, degli ammortizzatori sociali nel limite di spesa
di 460 milioni di euro, di cui 20 milioni per il settore agricolo, a
carico del fondo per l’occupazione di cui all’art. l, comma 7, del
decreto-legge 20 maggio 1993, n. 148, convertito, con modificazioni,
dalla legge 19 luglio 1993, n. 23
Visto l’accordo in materia di emersione dal lavoro nero e sommerso
in agricoltura siglato dal Governo, dalle OO.SS, dall’I.N.P.S. e
dal’INAIL, in data 21 settembre 2007, nel quale e’ stato previsto di
estendere la Cassa integrazione salariale straordinaria in deroga al
settore agricolo nei casi di ristrutturazione e riconversione
aziendale e crisi, connessi alle profonde modifiche del mercato,
quali le nuove organizzazioni comuni delmercato stabilite a livello
europeo (OCM), nel limite di 20 milioni di euro nell’ambito delle
risorse destinate dalla finanziaria 2008 agli ammortizzatori in
deroga;
Vista la legge 24 dicembre 2007, n. 247, recante «Norme di
attuazione del Protocollo del 23 luglio 2007 su previdenza, lavoro e
competitivita’ per favorire l’equita’ e la crescita sostenibili,
nonche’ ulteriori norme in materia di lavoro e previdenza sociale»,
ed in particolare le disposizioni di riformulazione delle indennita’
ordinaria di disoccupazione di cui all’art. l, comma 55 e seguenti;
Visto l’accordo intervenuto in sede governativa presso il Ministero
del lavoro, della salute e delle politiche sociali, alla presenza del
Sottosegretario di Stato On.le Pasquale Viespoli, in data 3 giugno
2008, che ha disposto l’utilizzo della somma complessiva di 20
milioni di euro per il settore agricolo nell’ambito delle risorse di
cui all’art. 2, comma 521, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, al
fine della concessione del trattamento straordinario di integrazione
salariale in deroga al settore agricolo;
Decreta:

Art. 1.
Ai sensi dell’art. 2, comma 521, della legge 24 dicembre 2007, n.
244 e’ autorizzato, per il periodo dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre
2008, l’utilizzo della somma di 20 milioni di euro ai fini della
concessione del trattamento straordinario di integrazione salariale,
in favore dei lavoratori delle imprese e delle cooperative agricole
interessate da processi di crisi, ristrutturazione, riorganizzazione
e riconversione, non rientranti nelle previsioni di cui agli articoli
1 e seguenti e 21 e seguenti della legge n. 223/1991, previo apposito
accordo tra le parti sociali e le istituzioni a livello territoriale.

Art. 2.
Il trattamento straordinario di integrazione salariale sara’
riconosciuto al personale, a tempo determinato ed indeterminato,
dipendente dalle imprese di cui all’articolo precedente, per periodi
di sospensione dal lavoro.

Art. 3.
L’onere complessivo pari ad euro 20.000.000,00 gravera’ sullo
stanziamento di cui all’art. 2, comma 521, della legge 24 dicembre
2007, n. 244.

Art. 4.
L’I.N.P.S. e’ tenuto ad autorizzare ed erogare il trattamento
straordinario di integrazione salariale ai lavoratori interessati e
ad effettuare, a livello centrale, il monitoraggio delle prestazioni
erogate dalle sedi periferiche competenti per territorio.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 18 luglio 2008

p. Il Ministro del lavoro, della salute
e delle politiche sociali
Viespoli

Il Ministro dell’economia
e delle finanze
Tremonti

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 18 luglio 2008

Architetto.info