MINISTERO DELLA SALUTE - DECRETO 10 novembre 2010 | Architetto.info

MINISTERO DELLA SALUTE – DECRETO 10 novembre 2010

MINISTERO DELLA SALUTE - DECRETO 10 novembre 2010 - Adozione del progetto esecutivo per l'attuazione delle linee di supporto centrali al Piano nazionale della prevenzione 2010 - 2012. (11A00208) (GU n. 12 del 17-1-2011 )

MINISTERO DELLA SALUTE

DECRETO 10 novembre 2010

Adozione del progetto esecutivo per l’attuazione delle linee di
supporto centrali al Piano nazionale della prevenzione 2010 – 2012.
(11A00208)

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visto l’art. 1, comma 3, dell’Intesa 29 aprile 2010, concernente il
Piano nazionale della prevenzione 2010-2012 (Rep. n. 63/CSR), che
prevede che il Ministro della salute, sentite le Regioni, approvi
entro il 31 marzo 2010 il «documento operativo per l’attuazione delle
linee di supporto centrali al predetto Piano nazionale della
prevenzione 2010-2012»;
Visto l’art. 1, comma 2, dell’Intesa 7 ottobre 2010, recante
modifiche all’Intesa 29 aprile 2010, concernente il Piano nazionale
della prevenzione 2010-2012 (Rep. n. 166/CSR), che sostituisce il
predetto termine del 31 marzo 2010 con il termine del 31 ottobre
2010;
Considerato che il Piano nazionale della prevenzione 2010-2012,
(allegato 1 alla citata Intesa del 29 aprile 2010) ha identificato le
azioni centrali necessarie al supporto della programmazione regionale
per l’attuazione dei previsti interventi e che nell’Allegato 2 alla
medesima Intesa e’ definita l’impostazione concettuale e metodologica
da adottarsi nel «documento operativo per l’attuazione delle linee di
supporto del Piano Nazionale della Prevenzione 2010-2012» in parola;
Rilevato che ai sensi dell’Allegato 2 alla citata Intesa del 29
aprile 2010, il documento operativo in parola va espressamente
contestualizzato rispetto alle funzioni della cosiddetta stewardship
attribuite al Ministero della salute;
Rilevata, altresi’, la necessita’ che tale documento operativo:
1) renda esplicito e condiviso l’approccio strategico adottato;
2) definisca delle priorita’, concentrando sforzi e risorse su
ambiti concordati e funzionali allo sviluppo dell’attivita’
programmatoria regionale e che, da questo punto di vista, poiche’
assumono importanza rilevante le azioni che piu’ direttamente
influenzano/determinano gli assetti di sistema e quelle che
favoriscono un salto di qualita’ nella interazione/collaborazione con
le regioni, siano sviluppate le azioni centrali effettivamente
applicative delle linee strategiche della stewardship nonche’ siano
scelti alcuni ambiti tematici prioritari per esigenze di attenzione
e/o temporali.
3) adotti una struttura coerente a quella dei Piani regionali di
prevenzione rispettandone il medesimo schema logico articolato in due
nuclei tematici costituti da un «Quadro strategico» – di fatto
enunciato nell’Allegato 2 alla piu’ volte citata Intesa 29 aprile
2010 – ed un «Piano operativo» che, come convenuto, consenta lo
sviluppo delle azioni centrali contemporaneamente in ambiti
complementari;
Sentite le Regioni che si sono espresse con comunicazione formale
del Coordinamento interregionale prevenzione n. 542679 del 15 ottobre
2010;
Preso atto che con tale comunicazione le regioni hanno chiesto
espressamente che il Ministero della salute individui le priorita’ di
cui sopra entro il 28 febbraio 2011 sulla base dell’esame dei Piani
regionali di prevenzione presentati al 31 dicembre 2010;

Decreta:

Art. 1

1. Entro il 30 aprile 2011 e’ adottato il progetto esecutivo per
l’attuazione delle linee di supporto centrali al Piano nazionale
della prevenzione 2010-2012.
2. Il progetto esecutivo di cui al comma 1, in applicazione dei
principi richiamati in premessa, consta di un quadro strategico e di
un piano operativo.
3. Il quadro strategico di cui al comma 2 consiste nella
esplicitazione delle funzioni di cui all’Allegato 1 al presente
decreto, di cui fa parte integrante.
4. Il piano operativo di cui al comma 2, conformemente a quanto
stabilito dall’art. 1, comma 3, lettera i), dell’Intesa 29 aprile
2010 di cui in premessa, esplicita – per ogni linea di supporto
centrale – razionale, livello di responsabilita’, attori coinvolti,
obiettivo dell’azione, metodologia, indicatori per l’attuazione
dell’azione, cronogramma, eventuale budget. Le relative priorita’ e
le modalita’ attuative delle linee di supporto centrali sono
individuate d’intesa con regioni e province autonome, entro il 28
febbraio 2011, sulla base dell’esame dei Piani regionali di
prevenzione 2010-2012.
Il presente decreto e’ trasmesso alla Corte dei conti per il
tramite dell’Ufficio centrale di bilancio per i previsti controlli di
legge.
Il decreto entra in vigore a partire dal giorno successivo a quello
della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Roma, 10 novembre 2010

Il Ministro: Fazio

Registrato alla Corte dei conti il 10 dicembre 2010
Ufficio di controllo sui Ministeri dei servizi alla persona e dei
beni culturali, registro n. 18, foglio n. 246

Allegato 1

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DELLA SALUTE – DECRETO 10 novembre 2010

Architetto.info