MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI | Architetto.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 26 marzo 2002: Erogazione dei contributi previsti dall'art. 2, comma 5, della legge 18 giugno 1998, n. 194, a favore delle regioni a statuto ordinario, quale concorso dello Stato per la sostituzione di autobus destinati al trasporto pubblico locale in servizio da oltre 15 anni, nonche' all'acquisto di mezzi di trasporto pubblico di persone, a trazione elettrica, da utilizzare all'interno dei centri storici e delle isole pedonali, e di altri mezzi di trasporto pubblico di persone, terrestri e lagunari ed impianti a fune. (GU n. 131 del 6-6-2002)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 26 marzo 2002

Erogazione dei contributi previsti dall’art. 2, comma 5, della legge
18 giugno 1998, n. 194, a favore delle regioni a statuto ordinario,
quale concorso dello Stato per la sostituzione di autobus destinati
al trasporto pubblico locale in servizio da oltre 15 anni, nonche’
all’acquisto di mezzi di trasporto pubblico di persone, a trazione
elettrica, da utilizzare all’interno dei centri storici e delle isole
pedonali, e di altri mezzi di trasporto pubblico di persone,
terrestri e lagunari ed impianti a fune.

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
per i trasporti terrestri
e per i sistemi informativi e statistici
Vista la legge 18 giugno 1998, n. 194, recante “Interventi nel
settore dei trasporti”;
Visto l’art. 2, comma 5, della citata legge 194/1998, che autorizza
le regioni a statuto ordinario a contrarre mutui quindicennali o
altre operazioni finanziarie per provvedere alla sostituzione di
autobus destinati al trasporto pubblico locale in esercizio da oltre
15 anni, nonche’ all’acquisto di mezzi di trasporto pubblico di
persone, a trazione elettrica, da utilizzare all’interno dei centri
storici e delle isole pedonali, e di altri mezzi di trasporto
pubblico di persone, terrestri e lagunari ed impianti a fune adibiti
al trasporto di persone, cui lo Stato concorre con un contributo
quindicennale, di lire 20 miliardi per l’anno 1997, di lire 146
miliardi per l’anno 1998, di lire 195 miliardi a decorrere dall’anno
1999, da ripartire con decreto del Ministro dei trasporti e della
navigazione di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e
della programmazione economica;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione, di
concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della
progranunazione economica, n. 3158 del 20 ottobre 1998, registrato
alla Corte dei conti il 22 aprile 1999, registro n. 1, foglio n. 209,
Ministero dei trasporti e navigazione, con il quale sono stati
ripartiti e impegnati i contributi di lire 166 miliardi per l’anno
1998 (comprensivi di quelli relativi al 1997) e di lire 195 miliardi
per l’anno 1999 e per gli anni successivi sino al 2011 sul capitolo
7281 (ora capitolo 8151) dello stato di previsione della spesa di
questo Ministero a favore delle regioni a statuto ordinario;
Visto il decreto ministeriale n. 186/36/1 del 9 gennaio 2002, con
il quale e’ stata disposta l’assegnazione provvisoria delle risorse
di bilancio, per l’anno 2002, al capo del Dipartimento per i
trasporti terrestri e per i sistemi informativi e statistici;
Ritenuto di dover procedere, per il corrente anno, all’erogazione,
sul capitolo 8151 (ex 7056) dello stato di previsione della spesa di
questo Ministero, della somma di Euro 100.709.095,00 pari a lire 195
miliardi a favore delle regioni a statuto ordinario, come indicato
nella colonna n. 3 della tabella allegata al citato decreto
interministeriale 3158/98;
Decreta:
E’ autorizzato il pagamento della somma di Euro 100.709.095,00 pari
a lire 195.000.000.000 sul capitolo 8151 (ex 7056), iscritto
nell’unita’ previsionale di base 5.2.3.8 “Trasporti pubblici locali”
del Centro di responsabilita’ amministrativa “Trasporti terrestri e
sistemi informativi e statistici” per l’anno finanziario 2002, in
favore delle regioni a statuto ordinario, secondo le quote indicate
alla colonna n. 3 della tabella allegata al decreto interministeriale
3158/1998 e come appresso indicato.
I singoli importi sono da versare sul C/C che ogni regione
intrattiene presso la Tesoreria centrale dello Stato ed i cui numeri
di individuazione sono indicati a fianco di ciascuna di esse:

=====================================================================
Regioni a statuto ord. | Quote competenza 2002 EURO | C/C n.
=====================================================================
Abruzzo…. | 3.344.549,03 | 31195
Basilicata…. | 2.905.457,38 | 31649
Calabria…. | 3.474.463,77 | 31789
Campania…. | 11.245.177,56 | 31409
Emilia-Romagna…. | 6.910.658,10 | 30864
Lazio…. | 13.955.259,30 | 31183
Liguria…. | 5.046.532,75 | 32211
Lombardia…. | 15.149.669,19 | 30268
Marche…. | 3.528.846,68 | 31118
Molise…. | 1.682.848,96 | 31207
Piemonte…. | 8.630.769,45 | 31930
Puglia…. | 6.662.913,75 | 31601
Toscana…. | 7.729.423,04 | 30938
Umbria…. | 2.309.259,54 | 31068
Veneto…. | 8.133.266,52 | 30522
| ————— |
Totale | 100.709.095,00 |

Il presente decreto verra’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 26 marzo 2002
Il capo del Dipartimento: Fumero

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Architetto.info