MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI | Architetto.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 22 ottobre 2001: Recepimento della direttiva 2000/74/CE della Commissione del 22 novembre 2000, che adegua al progresso tecnico la direttiva 93/29/CEE del Consiglio relativa all'identificazione di comandi, spie ed indicatori dei veicoli a motore a due o tre ruote. (GU n. 265 del 14-11-2001)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 22 ottobre 2001

Recepimento della direttiva 2000/74/CE della Commissione del
22 novembre 2000, che adegua al progresso tecnico la direttiva
93/29/CEE del Consiglio relativa all’identificazione di comandi, spie
ed indicatori dei veicoli a motore a due o tre ruote.

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Visto l’art. 229 del nuovo codice della strada approvato con
decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 114 del 18 maggio
1992 che delega i Ministri della Repubblica a recepire, secondo le
competenze loro attribuite, le direttive comunitarie afferenti a
materie disciplinate dallo stesso codice;
Visto l’art. 71 del nuovo codice della strada che ai commi 2, 3 e 4
stabilisce la competenza del Ministro dei trasporti e della
navigazione, nel frattempo divenuto Ministro delle infrastrutture e
dei trasporti, a decretare in materia di norme costruttive e
funzionali dei veicoli a motore e dei loro rimorchi ispirandosi al
diritto comunitario;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
5 aprile 1994, di recepimento della direttiva 92/61/CEE del Consiglio
del 30 giugno 1992 relativa all’omologazione dei veicoli a motore a
due o a tre ruote, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta
Ufficiale n. 99 del 30 aprile 1994, come rettificato dal decreto del
Ministro dei trasporti e della navigazione del 15 aprile 1997,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 112 del 16 maggio 1997;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
20 aprile 2000, di recepimento della rettifica alla direttiva
92/61/CE relativa all’omologazione dei veicoli a motore a due o a tre
ruote, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 119 del 24 maggio 2000;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
7 dicembre 2000, di recepimento della direttiva 2000/7/CE del
Parlamento europeo e del Consiglio del 20 marzo 2000 relativa al
tachimetro per i veicoli a motore a due o a tre ruote e che modifica
la direttiva 92/61/CEE relativa all’omologazione dei veicoli a motore
a due o a tre ruote, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 1 del 2
gennaio 2001;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
3 novembre 1994, di attuazione della direttiva 93/29/CEE del
Consiglio del 14 giugno 1993 relativa all’identificazione di comandi,
spie e indicatori dei veicoli a motore a due o tre ruote, pubblicato
nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 5
dicembre 1994;
Vista la direttiva 2000/74/CE della Commissione del 22 novembre
2000, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale delle Comunita’ europee n.
L 300 del 29 novembre 2000, che adegua al progresso tecnico la
direttiva 93/29/CEE del Consiglio relativa all’identificazione di
comandi, spie e indicatori dei veicoli a motore a due o tre ruote;

A d o t t a
il seguente decreto:

Recepimento della direttiva 2000/74/CE della Commissione del 22
novembre 2000 che adegua al progresso tecnico la direttiva 93/29/CEE
del Consiglio relativa all’identificazione di comandi, spie e
indicatori dei veicoli a motore a due o tre ruote (Testo rilevante ai
fini dello Spazio economico europeo).

Art. 1.
1. Gli allegati I e II al decreto del Ministro dei trasporti e
della navigazione del 3 novembre 1994, di attuazione della direttiva
93/29/CEE, sono modificati conformemente all’allegato al presente
decreto.

Art. 2.
1. A decorrere dal 1 gennaio 2002 non e’ consentito:
a) rifiutare l’omologazione CE di un tipo di veicolo a motore a
due o tre ruote, oppure,
b) vietare l’immatricolazione, la vendita e l’immissione in
circolazione dei veicoli a motore a due o tre ruote.
Per motivi riguardanti l’identificazione di comandi, spie e
indicatori, se le prescrizioni del decreto del Ministro dei trasporti
e della navigazione del 3 novembre 1994, come modificato dal presente
decreto, sono rispettate.
2. A decorrere dal 1 luglio 2002, non e’ consentito rilasciare
l’omologazione CE di ogni nuovo tipo di veicolo a motore a due o tre
ruote per motivi riguardanti l’identificazione di comandi, spie e
indicatori se le prescrizioni del decreto del Ministro dei trasporti
e della navigazione del 3 novembre 1994, come modificato dal presente
decreto, non sono rispettate.

Art. 3.
1. L’allegato al presente decreto ne costituisce parte integrante.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 22 ottobre 2001
Il Ministro: Lunardi

Allegato
Gli allegati I e II al decreto del Ministro dei trasporti e della
navigazione del 3 novembre 1994, di attuazione della direttiva
93/29/CEE, sono modificati come segue:
I. L’allegato I e’ modificato come segue:
1) il punto 2.1.1 e’ sostituito dal seguente: “2.1.1 I simboli
devono risaltare nettamente sullo sfondo”.
2) il punto 2.1.5 e’ modificato come segue:
il titolo della figura 3 e’ completato dal testo seguente:
“Nota: Se le spie degli indicatori di direzione a destra e a sinistra
sono separate, anche le due frecce possono essere utilizzate
separatamente”;
la figura 12 e’ sostituita dalla seguente: “Figura 12 –
Luce posteriore per nebbia (3) – Colore della spia: giallo”;
Vedere immagine a pag. 48 della G.U. allegata in formato zip

il titolo della figura 13 e’ sostituito dal seguente: “Figura
13 – Comando di accensione o di arresto del motore in posizione
“fuori servizio “;
il titolo della figura 14 e’ sostituito dal seguente: “Figura
14 – Comando di accensione o di arresto del motore in posizione in
“servizio “;
la figura 15 e’ sostituita dalla seguente: “Figura 15 –
Interruttore di illuminazione – Colore della spia: verde”;
Vedere immagine a pag. 48 della G.U. allegata in formato zip

il titolo della figura 16 e’ sostituito dal seguente: “Figura
16 – Luci di posizione (laterali) (se il comando non e’ separato,
puo’ essere identificato con il simbolo della figura 15) – Colore
della spia: verde”;
la figura 17 e’ soppressa;
le figure 18 e 19 sono rinumerate rispettivamente 17 e 18;
la nota (1) e’ sostituita dalla seguente: “(1) Le superfici
interne al riquadro possono essere di colore uniforme”.
II. L’allegato II e’ modificato come segue:
l’appendice 1 e’ sostituita dalla seguente: “Appendice 1 –
Scheda informativa concernente l’identificazione dei comandi, spie e
indicatori di un tipo di veicolo a motore a due o tre ruote (da unire
alla domanda di omologazione qualora questa sia presentata
indipendentemente dalla domanda di omologazione del veicolo).
Numero d’ordine (attribuito dal richiedente).
La domanda di omologaziane concernente l’identificazione di
comandi, spie e indicatori di un tipo di veicolo a motore a due o tre
ruote deve essere accompagnata dalle informazioni di cui all’allegato
II della direttiva 92/61/CEE, parte A, ai punti:
0.1;
0.2;
da 0.4 a 0.6;
9.2.1”.

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Architetto.info