MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 15 febbraio 2011 | Architetto.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 15 febbraio 2011

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 15 febbraio 2011 - Modifica dei decreti 19 dicembre 2008 recanti l'istituzione e la nomina di rappresentanti della Commissione consultiva per l'aggiornamento dei metodi ufficiali di analisi dei prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e forestale presso talune sottocommissioni. (11A04327) (GU n. 83 del 11-4-2011 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 15 febbraio 2011

Modifica dei decreti 19 dicembre 2008 recanti l’istituzione e la
nomina di rappresentanti della Commissione consultiva per
l’aggiornamento dei metodi ufficiali di analisi dei prodotti
agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e forestale presso
talune sottocommissioni. (11A04327)

L’ISPETTORE GENERALE CAPO
del Dipartimento della tutela della qualita’
e repressione frodi dei prodotti Agro-Alimentari

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 2009,
n.129, recante «Riorganizzazione del Ministero delle politiche
agricole alimentari e forestali», che all’art. 4 ha previsto per
l’Ispettorato centrale l’attuale denominazione di «Dipartimento
dell’ispettorato centrale della tutela della qualita’ e repressione
frodi dei prodotti agro-alimentari» con acronimo ICQRF,
riconfermando, tra le competenze allo stesso demandate, le funzioni
in materia di aggiornamento delle metodiche ufficiali di analisi dei
prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e forestali;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive
modificazioni;
Visto il decreto ministeriale 5 maggio 2006 del Ministro delle
politiche agricole e forestali pro-tempore, concernente a norma
dell’art. 44 della legge 20 febbraio 2006, n. 82, l’istituzione della
commissione consultiva per l’aggiornamento dei metodi ufficiali di
analisi dei prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e
forestale, articolata in dieci sottocommissioni con competenze
settoriali;
Visti i decreti 19 dicembre 2008 del Ministero delle politiche
agricole alimentari e forestali – Ispettorato centrale per il
controllo della qualita’ dei prodotti agroalimentari – numeri: 1787,
1788, 1789, 1790, 1791, 1792, 1793, 1794, 1795, 1796 – recanti
rispettivamente l’istituzione e la nomina dei rappresentanti della
succitata commissione consultiva presso le dieci sottocommissioni
ciascuna competente per i seguenti settori: mosti, vini, aceti e
derivati; oli e grassi; conserve alimentari vegetali e sciroppi;
alimenti per animali; cereali e derivati; sementi; fertilizzanti ed
affini; fitofarmaci; latte e derivati; miele;
Visto il decreto 9 giugno 2009 del Ministero delle politiche
agricole alimentari e forestali – Ispettorato centrale per il
controllo della qualita’ dei prodotti agroalimentari, di modifica dei
decreti 19 dicembre 2008, n. 1787, n. 1791, n. 1792 e n. 1795,
relativi rispettivamente alla composizione delle sottocommissioni
metodi mosti vini aceti e derivati; cereali e derivati; sementi;
latte e derivati;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 4 aprile 2007,
n. 70 recante il «Regolamento di riordino degli organismi operanti
presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali a
norma dell’art. 20 del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223,
convertito con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006 n. 248» che
conferma l’operativita’ della citata commissione consultiva;
Visti, in particolare, gli articoli 3 e 4, del citato decreto del
Presidente della Repubblica del 4 aprile 2007, n. 70 che fissano i
termini della durata in carica degli organismi ivi disciplinati e
stabiliscono che, in caso di nomina di nuovi componenti, deve tenersi
conto del principio di pari opportunita’ tra uomini e donne;
Vista la direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 4
agosto 2010, recante «Indirizzi interpretativi in materia di riordino
degli organismi collegiali e di riduzione dei costi degli apparati
amministrativi», che al comma 4. Indicazioni attuative, dispone che
gli organismi collegiali, tra i quali rientra la richiamata
commissione consultiva, dei quali sia stata riconosciuta la
perdurante utilita’, devono ritenersi operanti in regime di proroga e
comunque non oltre il termine di due anni;
Ritenuto di dover procedere alla modifica della composizione delle
sottocommissioni con l’inserimento di qualificati esperti di settore,
in modo tale da consentirne il regolare svolgimento dei lavori e
assicurare la continuita’ all’attivita’ di aggiornamento metodi
ufficiali di analisi svolta dalla commissione consultiva per il
tramite delle dieci sottocommissioni in cui la medesima e’
articolata;
Viste le designazioni fatte per i componenti delle amministrazioni
ed enti di appartenenza;
Sentita la commissione consultiva per l’aggiornamento periodico dei
metodi ufficiali di analisi, di cui al citato decreto ministeriale 5
maggio 2006, che ha espresso parere favorevole alle modifiche di cui
al presente decreto;

Decreta:

Art. 1

1. I decreti del 19 dicembre 2008, numeri 1787, 1788, 1789, 1790,
1791, 1792, 1793, 1794, 1795, 1796, recanti rispettivamente
l’istituzione e la nomina dei rappresentanti della Commissione
consultiva per l’aggiornamento dei metodi ufficiali di analisi dei
prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e forestale,
presso le sottocommissioni: mosti, vini, aceti e derivati; oli e
grassi; conserve alimentari vegetali e sciroppi; alimenti per
animali; cereali e derivati; sementi; fertilizzanti ed affini;
fitofarmaci; latte e derivati; miele, sono cosi’ modificati:
a. il dott. Fabio Santandrea, rappresentante del Ministero dello
sviluppo economico, e’ nominato componente delle sottocommissioni:
mosti vino aceti e derivati; oli e grassi; conserve alimentari
vegetali e sciroppi; alimenti per animali; cereali e derivati;
sementi; fertilizzanti ed affini; fitofarmaci; latte e derivati;
miele, in luogo del dott. Giovanni Duranti, dimissionario;
b. la dott.ssa Federica Camin, rappresentante della Fondazione
Edmund Mach dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, e’
nominata componente della sottocommissione oli e grassi;
c. il dott. David Latini, rappresentante dell’ICQRF – laboratorio
di Perugia, e’ nominato componente della sottocommissione alimenti
per animali;
d. il dott. Carlo Brera, rappresentante dell’Istituto superiore
di sanita’, e’ nominato componente della sottocommissione cereali e
derivati, in luogo della dott.ssa Marina Miraglia, dimissionaria;
e. la dott.ssa Valeria Terzi, rappresentante del consiglio per la
ricerca e la sperimentazione in agricoltura – centro di ricerca per
la genomica e la post-Genomica animale e vegetale di Fiorenzuola
d’Arda (PC), e’ nominata componente della sottocommissione cereali e
derivati;
f. la dott.ssa Marina Barba, rappresentante del consiglio per la
ricerca e la sperimentazione in agricoltura – Centro di ricerca per
la patologia vegetale di Roma, e’ nominata componente della
sottocommissione sementi;
g. il dott. Fabio Gorian, rappresentante del Corpo forestale
dello Stato – Centro Nazionale per lo studio e la conservazione della
biodiversita’ Forestale di Peri (Verona), e’ nominato componente
della sottocommissione sementi;
h. il prof. Marco Paolo Nuti, rappresentante dell’Universita’
degli studi di Pisa – Dipartimento di biologia delle piante agrarie,
e’ nominato componente della sottocommissione fertilizzanti ed
affini;
i. il dott. Raffaele Antonio Mazzei, rappresentante dell’ICQRF –
laboratorio di Conegliano/Susegana, e’ nominato componente della
sottocommissione fertilizzanti ed affini;
j. il dott. Gian Maria Beone, rappresentante dell’Universita’
Cattolica del sacro cuore di Piacenza, e’ nominato componente della
sottocommissione fertilizzanti ed affini, in luogo del dott. Sandro
Silva dimissionario;
k. il dott. Marino Manstretta, rappresentante dell’associazione
per l’unificazione nel settore dell’industria chimica federata
all’UNI, e’ nominato componente della sottocommissione fertilizzanti
ed affini, in luogo del dott. Giorgio Morandi dimissionario;
l. il prof. Ivano De Noni, rappresentante dell’Universita’ degli
studi di Milano – Dipartimento scienze e tecnologiche alimentari
ambientali, e’ nominato componente della sottocommissione latte e
derivati;
m. la dott.ssa Federica Camin, rappresentante della Fondazione
Edmund Mach dell’Istituto agrario di San Michele all’Adige, e’
nominata componente della sottocommissione latte e derivati.

Art. 2

1. I componenti delle sottocommissioni di cui ai decreti 19
dicembre 2008, numeri 1787, 1788, 1789, 1790, 1791, 1792, 1793, 1794,
1795, 1796, del Ministero delle politiche agricole alimentari e
forestali – Ispettorato centrale per il controllo della qualita’ dei
prodotti agroalimentari, cosi’ come modificati dal decreto 9 giugno
2009 nonche’ dal presente decreto, rimangono in carica non oltre il
termine del 28 giugno 2012.
Il presente decreto sara’ trasmesso al competente organo di
controllo per la registrazione.
Roma, 15 febbraio 2011

L’Ispettore generale Capo: Serino

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 15 febbraio 2011

Architetto.info