MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 22 gennaio 2009 | Architetto.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 22 gennaio 2009

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 22 gennaio 2009 - Modifica degli allegati I, II, III e IV del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, in applicazione di direttive comunitarie concernenti misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali. (09A04513) (GU n. 94 del 23-4-2009 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 22 gennaio 2009

Modifica degli allegati I, II, III e IV del decreto legislativo 19
agosto 2005, n. 214, in applicazione di direttive comunitarie
concernenti misure di protezione contro l’introduzione e la
diffusione di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali.
(09A04513)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Vista la direttiva n. 2000/29/CE del Consiglio, dell’8 maggio 2000,
concernente le misure di protezione contro l’introduzione nella
Comunita’ di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e
contro la loro diffusione nella Comunita’, e successive
modificazioni;
Visto il decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, relativo
all’attuazione della direttiva n. 2002/89/CE concernente le misure di
protezione contro l’introduzione e la diffusione nella Comunita’ di
organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali;
Visto il decreto ministeriale 26 settembre 2006, recante modifica
degli allegati I, II, III, IV, V e VI del decreto ministeriale 12
aprile 2006, in applicazione di direttive e decisioni comunitarie
concernenti le misure di protezione contro l’introduzione e la
diffusione di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali;
Visto il decreto ministeriale 30 ottobre 2007, recante modifica
degli allegati I, II, III, IV, V e VI del decreto legislativo 19
agosto 2005, n. 214, in applicazione di direttive comunitarie
concernenti misure di protezione contro l’introduzione e la
diffusione di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali;
Vista la direttiva n. 2008/64/CE della Commissione, del 27 giugno
2008, che modifica gli allegati da I a IV della direttiva n.
2000/29/CE del Consiglio concernente le misure di protezione contro
l’introduzione nella Comunita’ di organismi nocivi ai vegetali o ai
prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunita’;
Considerata la necessita’ di recepire le direttive della
Commissione n. 2008/64/CE, ai sensi dell’art. 57 del decreto
legislativo 214 anzidetto;
Acquisito il parere del Comitato fitosanitario nazionale espresso
nella seduta del 4 novembre 2008;
Acquisito il parere favorevole della Conferenza permanente per i
rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e
di Bolzano, espresso nella seduta del 18 dicembre 2008;
Decreta:

Articolo unico

1. Gli allegati I, II, III e IV del decreto legislativo 19 agosto
2005, n. 214, sono modificati come segue:
1) l’allegato I e’ modificato come segue:
a) il punto 3, della lettera a), della sezione II, della parte A,
e’ soppresso;
2) l’allegato II e’ modificato come segue:
a) la sezione II, parte A, e’ modificata come segue:
i) nella lettera a), dopo il punto 6.1 e’ inserito il seguente
punto 6.2:
«6.2. Heliothis armigera (Hübner) Vegetali di Dendranthema
(DC.) Des Moul, Dianthus L., Pelargonium l’Herit. ex Ait. e della
famiglia delle Solanaceae, destinati alla piantagione, ad eccezioni
delle sementi»;
ii) nella lettera c), il punto 2 e’ soppresso;
b) la parte B e’ modificata come segue:
i) nella lettera a), il punto 10 e’ soppresso;
ii) nel punto 2 della lettera b) il testo nella terza colonna,
zone protette, e’ sostituito dal seguente:
«E, EE, F (Corsica), IRL, I [(Abruzzo, Puglia, Basilicata,
Calabria, Campania, Emilia-Romagna (province di Parma e Piacenza),
Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia (ad eccezione della
provincia di Mantova), Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia,
Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto (ad eccezione della provincia
di Rovigo, dei comuni di Castelbaldo, Barbona, Piacenza d’Adige,
Vescovana, S. Urbano, Boara Pisani, Masi in provincia di Padova e
dell’area situata a sud dell’autostrada A4 in provincia di Verona)],
LV, LT, A [(Burgenland, Carinzia, Austria inferiore, Tirolo
(distretto amministrativo di Lienz), Stiria e Vienna), P, SI (ad
eccezione delle regioni Gorenjska, Koroska, Notranjska e Maribor), SK
[(ad eccezione dei comuni di Blahova’, Horne’ Mito e Okoe (contea di
Dunajska’ Streda), Hronovce e Hronske’ Klakany (contea di Levice),
Velke’ Ripnany (contea di Topolcany), Malinec (contea di Poltar),
Hrhov (contea di Roznava), Kazimir, Luhyna, Maly Hores, Svätuse e
Zatin (contea di Trebisov)], FI, UK (Irlanda del Nord, isola di Man e
isole del Canale)»;
iii) nel punto 1 della lettera d) il testo nella terza colonna,
zone protette, e’ sostituito dal seguente:
«EL, F (Corsica), M, P (ad eccezione di Madeira)»;
3) la parte B dell’allegato III e’ modificata come segue:
a) nel punto 1 il testo nella seconda colonna, zone protette, e’
sostituito dal seguente:
«E, EE, F (Corsica), IRL, I [(Abruzzo, Puglia, Basilicata,
Calabria, Campania, Emilia-Romagna (province di Parma e Piacenza),
Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia (ad eccezione della
provincia di Mantova), Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia,
Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto (ad eccezione della provincia
di Rovigo, dei comuni di Castelbaldo, Barbona, Piacenza d’Adige,
Vescovana, S. Urbano, Boara Pisani, Masi in provincia di Padova e
dell’area situata a sud dell’autostrada A4 in provincia di Verona)],
LV, LT, A [(Burgenland, Carinzia, Austria inferiore, Tirolo
(distretto amministrativo di Lienz), Stiria e Vienna)], P, SI (ad
eccezione delle regioni Gorenjska, Koroska, Notranjska e Maribor), SK
[(ad eccezione dei comuni di Blahova’, Horne’ Mito e Okoe (contea di
Dunajska’ Streda), Hronovce e Hronske’ Klakany (contea di Levice),
Velke’ Ripnany (contea di Topolcany), Malinec (contea di Poltar),
Hrhov (contea di Roznava), Kazimir, Luhyna, Maly Hores, Svätuse e
Zatin (contea di Trebisov)], FI, UK (Irlanda del Nord, isola di Man e
isole del Canale)»;
b) nel punto 2 il testo nella seconda colonna, zone protette, e’
sostituito dal seguente:
«E, EE, F (Corsica), IRL, I [(Abruzzo, Puglia, Basilicata,
Calabria, Campania, Emilia-Romagna (province di Parma e Piacenza),
Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia (ad eccezione della
provincia di Mantova), Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia,
Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto (ad eccezione della provincia
di Rovigo, dei comuni di Castelbaldo, Barbona, Piacenza d’Adige,
Vescovana, S. Urbano, Boara Pisani, Masi in provincia di Padova e
dell’area situata a sud dell’autostrada A4 in provincia di Verona)],
LV, LT, A [(Burgenland, Carinzia, Austria inferiore, Tirolo
(distretto amministrativo di Lienz), Stiria e Vienna)], P, SI (ad
eccezione delle regioni Gorenjska, Koroska, Notranjska e Maribor), SK
[(ad eccezione dei comuni di Blahova’, Horne’ Mito e Okoe (contea di
Dunajska’ Streda), Hronovce e Hronske’ Klakany (contea di Levice),
Velke’ Ripnany (contea di Topolcany), Malinec (contea di Poltar),
Hrhov (contea di Roznava), Kazimir, Luhyna, Maly Hores, Svätuse e
Zatin (contea di Trebisov)], FI, UK (Irlanda del Nord, isola di Man e
isole del Canale)»;
4) l’allegato IV e’ modificato come segue:
a) la parte A e’ modificata come segue:
i) nel punto 27.1 della sezione I, nella seconda colonna,
requisiti particolari, il termine «Heliothis armigera Hübner» e’
sostituito da «Helicoverpa armigera (Hübner)»;
ii) nel punto 20 della sezione II, nella seconda colonna,
requisiti particolari, il termine «Heliothis armigera Hübner» e’
sostituito da «Helicoverpa armigera (Hübner)»;
b) la parte B e’ modificata come segue:
i) il punto 17 e’ soppresso;
ii) il punto 21 e’ modificato come segue:
– nella seconda colonna, requisiti particolari, il punto c) e’
sostituito dal seguente: «c) che i vegetali sono originari di uno dei
seguenti cantoni svizzeri: Friburgo, Vaud, Valais, oppure»,
– il testo nella terza colonna, zone protette, e’ sostituito
dal seguente: «E, EE, F (Corsica), IRL, I [(Abruzzo, Puglia,
Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna (province di Parma e
Piacenza), Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia (ad
eccezione della provincia di Mantova), Marche, Molise, Piemonte,
Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto (ad
eccezione della provincia di Rovigo, dei comuni di Castelbaldo,
Barbona, Piacenza d’Adige, Vescovana, S. Urbano, Boara Pisani, Masi
in provincia di Padova e dell’area situata a sud dell’autostrada A4
in provincia di Verona)], LV, LT, A [(Burgenland, Carinzia, Austria
inferiore, Tirolo (distretto amministrativo di Lienz), Stiria e
Vienna)], P, SI (ad eccezione delle regioni Gorenjska, Koroska,
Notranjska e Maribor), SK [(ad eccezione dei comuni di Blahova’,
Horne’ Mito e Okoe (contea di Dunajska’ Streda), Hronovce e Hronske’
Klakany (contea di Levice), Velke’ Ripnany (contea di Topolcany),
Malinec (contea di Poltar), Hrhov (contea di Roznava), Kazimir,
Luhyna, Maly Hores, Svätuse e Zatin (contea di Trebisov)], FI, UK
(Irlanda del Nord, isola di Man e isole del Canale)»;
iii) il punto 21.3 e’ modificato come segue:
– nella seconda colonna, requisiti particolari, il punto b) e’
sostituito dal seguente: «b) sono originari di uno dei seguenti
cantoni svizzeri: Friburgo, Vaud, Valais, oppure»;
– il testo nella terza colonna, zone protette, e’ sostituito
dal seguente: «E, EE, F (Corsica), IRL, I [(Abruzzo, Puglia,
Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna (province di Parma e
Piacenza), Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia (ad
eccezione della provincia di Mantova), Marche, Molise, Piemonte,
Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto (ad
eccezione della provincia di Rovigo, dei comuni di Castelbaldo,
Barbona, Piacenza d’Adige, Vescovana, S. Urbano, Boara Pisani, Masi
in provincia di Padova e dell’area situata a sud dell’autostrada A4
in provincia di Verona)], LV, LT, A [(Burgenland, Carinzia, Austria
inferiore, Tirolo (distretto amministrativo di Lienz), Stiria e
Vienna)], P, SI (ad eccezione delle regioni Gorenjska, Koroska,
Notranjska e Maribor), SK [(ad eccezione dei comuni di Blahova’,
Horne’ Mito e Okoe (contea di Dunajska’ Streda), Hronovce e Hronske’
Klakany (contea di Levice), Velke’ Ripnany (contea di Topolcany),
Malinec (contea di Poltar), Hrhov (contea di Roznava), Kazimir,
Luhyna, Maly Hores, Svätuse e Zatin (contea di Trebisov)], FI, UK
(Irlanda del Nord, isola di Man e isole del Canale)»;
iv) il punto 31 e’ modificato come segue:
– il testo nella terza colonna, zone protette, e’ sostituito
dal seguente: «EL, F (Corsica), M, P (ad eccezione di Madeira)».
Il presente decreto sara’ inviato alla Corte dei conti per la
registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 22 gennaio 2009

Il Ministro : Zaia

Registrato alla Corte dei conti il 17 marzo 2009
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 1, foglio n. 187

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 22 gennaio 2009

Architetto.info