MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI | Architetto.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 9 novembre 2001: Linee guida sulla procedura da seguire per usufruire della deroga alla timbratura delle uova da cova ai sensi del regolamento CEE n. 1868/77 della Commissione. (GU n. 275 del 26-11-2001)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 9 novembre 2001

Linee guida sulla procedura da seguire per usufruire della deroga
alla timbratura delle uova da cova ai sensi del regolamento CEE n.
1868/77 della Commissione.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE
AGRICOLE E FORESTALI
Vista la legge 13 maggio 1966, n. 356, dettante norme sulla
produzione avicola;
Visto il regolamento CEE del Consiglio n. 2782/75, del 29 ottobre
1975, relativo alla produzione e alla commercializzazione di uova da
cova e pulcini di volatili da cortile, modificato dal regolamento CEE
del Consiglio n. 3494/86, del 13 novembre 1986, in particolare l’art.
5, paragrafo 1;
Visto il regolamento CEE della Commissione n. 1868/77, del
29 luglio 1977, concernente le modalita’ di applicazione del predetto
regolamento CEE 2782/75, modificato dal regolamento CEE della
Commissione n. 1351/87, del 15 maggio 1987, in particolare l’art. 2,
paragrafo 2;
Visto il decreto del Ministero dell’agricoltura e delle foreste del
29 settembre 1986, sull’applicazione del regolamento CEE n. 1868/77,
della Commissione, concernente gli obblighi delle comunicazioni
mensili sulla produzione e la commercializzazione delle uova da cova
e dei pulcini di volatili da cortile;
Considerato che, a norma dell’art. 7 della predetta legge, la
vigilanza per l’applicazione delle norme nella stessa contenute e’
esercitata dal Ministero dell’agricoltura e delle foreste, in seguito
rinominato Ministero delle politiche agricole e forestali, con la
collaborazione delle autorita’ sanitarie, per quanto di loro
competenza;
Ritenuto di dover regolamentare la procedura per usufruire della
deroga della timbratura delle uova da cova di cui all’art. 2,
paragrafo 2 del citato regolamento CEE n. 1868/77;
Decreta:
Art. 1.
Le aziende produttrici di uova da cova e di pulcini, in possesso
dell’autorizzazione ministeriale rilasciata ai sensi dell’art. 2
della legge 13 maggio 1966, n. 356, possono essere autorizzate, in
deroga alla normale procedura di timbratura delle uova da cova, di
cui all’art. 2 del regolamento CEE 1868/77, del 29 luglio 1977, ad
effettuare la marchiatura delle stesse apponendo su ciascun uovo un
segno di forma circolare con inchiostro di colore nero indelebile,
della superficie di almeno 10 mm quadrati, prima di porre le uova
stesse nell’incubatrice. Qualsiasi imballaggio o contenitore
utilizzato per il trasporto di tali uova rechera’ il numero
distintivo dell’azienda produttrice.

Art. 2.
Le aziende che intendano richiedere l’autorizzazione in deroga, di
cui all’art. 1, devono presentare domanda in carta semplice al
Ministero delle politiche agricole e forestali – Dipartimento delle
politiche di mercato – Direzione generale per le politiche
agroalimentari, secondo il fac-simile in allegato, compilato in ogni
sua parte.

Art. 3.
L’autorizzazione in deroga e’ concessa alle aziende in possesso dei
requisiti richiesti che forniscano regolarmente le informazioni
previste dalla normativa citata nelle premesse e, in particolare,
ottemperino agli obblighi previsti dal decreto ministeriale
29 settembre 1986, concernente le comunicazioni mensili sulla
produzione e la commercializzazione delle uova da cova.

Art. 4.
In qualsiasi momento il Ministero delle politiche agricole e
forestali puo’ revocare o sospendere temporaneamente
l’autorizzazione, di cui all’art. 3, ove venga meno, da parte delle
aziende interessate, l’osservanza delle norme contenute nel presente
decreto.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 9 novembre 2001
Il Ministro: Alemanno

Allegato

Scheda di domanda
(da redigersi in carta semplice)

Al Ministero delle politiche agricole e
forestali – Dipartimento delle
politiche di mercato – D.G. per le
politiche agroalimentari – ex Div. X

Il sottoscritto …………………., titolare/legale
rappresentante dell’azienda ……………………, contraddistinta
dal n. IA/IB/IC …………………….. produttrice
di ………………., con sede legale in ………………….,
tel./fax ……………. e-mail …………….., e sede operativa
in ……………………, chiede di essere autorizzata ad
usufruire della deroga alla timbratura delle uova da cova, di cui
all’art. 2 del regolamento CEE n. 1868/77.
A tal fine dichiara che la potenzialita’ produttiva dell’azienda
e’ di n. ……. posti uovo/galline riproduttrici.
Li’, …………………….
Firma ………………………

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Architetto.info