MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 3 giugno 2002 | Architetto.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI – DECRETO 3 giugno 2002

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 3 giugno 2002 Modifica degli allegati al decreto ministeriale 31 gennaio 1996 concernente misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nel territorio della Repubblica italiana di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali: recepimento delle direttive della Commissione n. 2002/28/CE e n. 2002/29/CE del 19 marzo 2002 che modificano taluni allegati della direttiva 2000/29/CE del Consiglio. (GU n. 225 del 25-9-2002)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 3 giugno 2002

Modifica degli allegati al decreto ministeriale 31 gennaio 1996
concernente misure di protezione contro l’introduzione e la
diffusione nel territorio della Repubblica italiana di organismi
nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali: recepimento delle
direttive della Commissione n. 2002/28/CE e n. 2002/29/CE del 19
marzo 2002 che modificano taluni allegati della direttiva 2000/29/CE
del Consiglio.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Vista la legge 18 giugno 1931, n. 987, recante disposizioni per la
difesa delle piante coltivate e dei prodotti agrari dalle cause
nemiche e sui relativi servizi e successive modificazioni;
Visto il regolamento per l’applicazione della predetta legge,
approvato con regio decreto 12 ottobre 1933, n. 1700, modificato con
regio decreto 2 dicembre 1937, n. 2504;
Vista la direttiva CEE del Consiglio n. 2000/29/CE, dell’8 maggio
2000, concernente le misure di protezione contro l’introduzione negli
Stati membri di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali;
Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 536, relativo
all’attuazione della direttiva del Consiglio n. 91/683/CEE del 19
dicembre 1991, concernente le misure di protezione contro
l’introduzione negli Stati membri di organismi nocivi ai vegetali ed
ai prodotti vegetali;
Visto il decreto ministeriale 31 gennaio 1996, pubblicato nel
supplemento ordinario n. 33 alla Gazzetta Ufficiale n. 41 del 19
febbraio 1996, concernente le misure di protezione contro
l’introduzione e la diffusione nel territorio della Repubblica
italiana degli organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e
successive modificazioni;
Visto il decreto ministeriale 6 marzo 1996, che recepisce le
direttive della Commissione n. 95/65/CE e n. 95/66/CE del 14 dicembre
1995, concernente le modificazioni agli allegati del decreto
ministeriale 31 gennaio 1996 relativo alle misure di protezione
contro l’introduzione e la diffusione nel territorio della Repubblica
italiana degli organismi nocivi ai vegetali e prodotti vegetali;
Visto il decreto ministeriale 19 febbraio 1997, che recepisce la
direttiva della Commissione n. 96/78/CE del 6 dicembre 1996,
concernente le modificazioni agli allegati del decreto ministeriale
31 gennaio 1996, relativo alle misure di protezione contro
l’introduzione e la diffusione nel territorio della Repubblica
italiana degli organismi nocivi ai vegetali e prodotti vegetali;
Visto il decreto ministeriale 27 novembre 1997, che recepisce le
direttive della Commissione n. 96/14/CE del 12 marzo 1996, n.
96/15/CE del 14 marzo 1996, n. 96/76/CE del 29 novembre 1996 e n.
97/14/CE del 21 marzo 1997 che modificano alcuni allegati della
direttiva n. 77/93/CEE del Consiglio nonche’ la direttiva n.
92/76/CEE relativa al riconoscimento di zone protette esposte a
particolari rischi in campo fitosanitario nella Comunita’;
Visto il decreto ministeriale 13 febbraio 1998, che recepisce la
direttiva della Commissione n. 97/46/CE del 25 luglio 1997 che
modifica la direttiva 95/44/CE che stabilisce le condizioni alle
quali taluni organismi nocivi, vegetali, prodotti vegetali e altri
prodotti elencati negli allegati I, II, III, IV e V della direttiva
n. 77/93/CEE del Consiglio possono essere introdotti o trasferiti da
un luogo all’altro nella Comunita’ o in talune sue zone protette per
prove o scopi scientifici e per lavori di selezione varietale;
Visto il decreto ministeriale 9 luglio 1998 che recepisce le
direttive della Commissione n. 98/1/CE e n. 98/2/CE dell’8 gennaio
1998 che modificano alcuni allegati della direttiva n. 77/93/CEE del
Consiglio, concernente le misure di protezione contro l’introduzione
e la diffusione nella Comunita’ di organismi nocivi ai vegetali e
prodotti vegetali;
Visto il decreto ministeriale 19 ottobre 1998 che recepisce la
direttiva della Commissione n. 98/22/CE del 15 aprile 1998 che fissa
le condizioni minime per l’esecuzione di controlli fitosanitari nella
Comunita’, presso posti di ispezione diversi da quelli del luogo di
destinazione, per vegetali, prodotti vegetali ed altre voci in
provenienza da Paesi terzi;
Visto il decreto ministeriale 8 luglio 1999 che recepisce la
direttiva n. 1999/53/CE della Commissione del 26 maggio 1999 che
modifica l’allegato III della direttiva n. 77/93/CEE del Consiglio
concernente le misure di protezione contro l’introduzione nella
Comunita’ di organismi nocivi ai vegetali e prodotti vegetali;
Visto il decreto ministeriale 4 agosto 2001 che modifica degli
allegati al decreto ministeriale 31 gennaio 1996 concernente misure
di protezione contro l’introduzione e la diffusione nel territorio
della Repubblica italiana di organismi nocivi ai vegetali o ai
prodotti vegetali: recepimento delle direttive della Commissione n.
2001/32/CE e n. 2001/33/CE dell’8 maggio 2001 che modificano taluni
allegati della direttiva 2000/29/CE del Consiglio.
Viste le direttive della Commissione n. 2002/29/CE e n. 2002/28/CE
del 19 marzo 2002 che modificano, rispettivamente, la direttiva
2001/32/CE per quanto riguarda alcune zone protette esposte a
particolari rischi in campo fitosanitario nella Comunita’ e taluni
allegati della direttiva 2000/29/CE del Consiglio;
Considerata la necessita’ di recepire le direttive della
Commissione 2002/29/CE e n. 2002/28/CE del 19 marzo 2002
sopramenzionate;
A norma dell’art. 20, comma 1, della legge 16 aprile 1987, n. 183;
Decreta:
Art. 1.
Gli allegati del decreto ministeriale 31 gennaio 1996 sono
modificati come segue:
1. Nell’allegato 1, parte B, lettera b), punto 1, il termine “UK”
nella colonna di destra e’ sostituito da “UK (Irlanda del Nord)”.
2. L’allegato II, parte B e’ modificato come segue:
a) alla lettera a), punto 3, il testo della terza colonna e’
sostituito dal testo seguente:
“EL, IRL, UK (Scozia, Irlanda del Nord, Jersey, Inghilterra: le
seguenti contee, distretti ed enti unitari: Barnsley, Bath and North
East Somerset, Bedfordshire, Bournemouth, Bracknell Forest, Bradford,
Bristol, Brighton and Hove, Buckinghamshire, Calderdale,
Cambridgeshire, Cornwall, Cumbria, Darlington, Devon, Doncaster,
Dorset, Durham, East Riding of Yorkshire, East Sussex, Essex,
Gateshead, Greater London, Hampshire, Hartlepool, Hertfordshire,
Kent, Kingston Upon Hull, Kirklees, Leeds, Leicester City,
Lincolnshire, Luton, Medway Council, Middlesbrough, Milton Keynes,
Newbury, Newcastle Upon Tyne, Norfolk, Northamptonshire,
Northumberland, North Lincolnshire, North East Lincolnshire, North
Tyneside, North West Somerset, Nottingham City, Nottinghamshire,
Oxfordshire, Peterborough, Plymouth, Poole, Portsmouth, Reading,
Redcar and Cleveland, Rotherham, Rutland, Sheffield, Slough,
Somerset, Southend, Southampton, South Tyneside, Stockton-on-Tees,
Suffolk, Sunderland, Surrey, Swindon, Thurrock, Torbay, Wakefield,
West Sussex, Windsor and Maidenhead, Wokingham, York, l’Isola di Man,
l’Isola di Wight, le Isole di Scilly e le seguenti parti di contee,
distretti ed enti unitari: Derby City: la parte dell’ente unitario a
nord del limite settentrionale della strada A52(T) insieme alla parte
dell’ente unitario a nord del limite settentrionale della strada
A6(T); Derbyshire: la parte della contea a nord del limite
settentrionale della strada A52(T) e la parte della contea a nord del
limite settentrionale della strada A6(T); Gloucestershire: la zona
della contea ad est del limite orientale della Fosse Way Roman road;
Leicestershire: la zona della contea ad est del limite orientale
della Fosse Way Roman Road e la zona della contea ad est del limite
orientale della strada B4114 nonche’ la zona della contea ad est del
limite orientale dell’autostrada M1; North Yorkshire: tutta la
contea, ad eccezione della zona comprendente il distretto di Craven,
South Gloucestershire: la parte dell’ente unitario a sud del limite
meridionale dell’autostrada M4; Staffordshire: la parte della contea
ad est del limite orientale della strada A52(T) e la parte della
contea ad est del limite orientale della strada A523; Warwickshire:
la parte della contea ad est del limite orientale della Fosse Way
Roman road; Wiltshire: la parte della contea a sud del limite
meridionale dell’autostrada M4 e la zona della contea ad est del
limite orientale della Fosse Way Roman road)”;
b) alla lettera a), e’ soppresso il punto 7;
c) alla lettera b), punto 2, il testo della terza colonna e’
sostituito dal testo seguente:
“E, F (Corsica), IRL, I (Abruzzi; Puglia; Basilicata; Calabria;
Campania; Emilia-Romagna: province di Forli-Cesena, Parma, Piacenza e
Rimini; Friuli-Venezia Giulia; Lazio; Liguria; Lombardia; Marche;
Molise; Piemonte; Sardegna; Sicilia; Toscana; Trentino-Alto Adige:
province autonome di Bolzano e Trento; Umbria; Valle d’Aosta; Veneto:
esclusi nella provincia di Rovigo i comuni Rovigo, Polesella,
Villamarzana, Fratta Polesine, San Bellino, Badia Polesine, Trecenta,
Ceneselli, Pontecchio Polesine, Arqua’ Polesine, Costa di Rovigo,
Occhiobello, Lendinara, Canda, Ficarolo, Guarda Veneta, Frassinelle
Polesine, Villanova del Ghebbo, Fiesso Umbertiano, Castelguglielmo,
Bagnolo di Po, Giacciano con Baruchella, Bosaro, Canaro, Lusia,
Pincara, Stienta, Gaiba, Salara, nella provincia di Padova i comuni
di Castelbaldo, Barbona, Piacenza d’Adige, Vescovana, S. Urbano,
Boara Pisani, Masi, e ne…

[Continua nel file zip allegato]

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI – DECRETO 3 giugno 2002

Architetto.info